BTP Valore Giugno 2023 Convengono? Li puoi comprare anche ora

Oggi è l’ultimo giorno in cui potrai trovare in banca i BTP Valore, ma conviene investire nel BTP Valore Giugno 2023 codice ISIN IT0005547390 dedicato esclusivamente a piccoli investitori che sarà emesso per la prima volta oggi 5 al 9 Giugno 2023?

AGGIORNAMENTO: è stata forse una delle migliori collocazioni di BTP per piccoli risparmiatori degli ultimi anni. Grazie ad una campagna pubblicitaria massiccia sono stati collocati BTP Valore per oltre 15 miliardi di euro, segno di grande fiducia che gli italiani ripongono in questo governo e nello Stato italiano.  Ricordiamo che sono BTP riservati ai piccoli investitori. Hai tempo fino alle 17 di oggi per comprarne qualcuno. BTP Ottobre 2023

BTP Valore Febbraio 2024

BTP Valore Giugno 2023 : cosa sono

Ci tratta di BTP cioè di Buoni del Tesoro Poliennali, delle Obbligazioni di Stato con capitale garantito che fanno parte di quegli investimenti sicuri di cui spesso parliamo e che ogni investitore scrupoloso dovrebbe avere nel suo portafoglio titoli.

Quando ci sarà l’emissione dei BTP Valore

L’emissione di queste Obbligazioni di Stato è prevista da lunedì 5 fino a venerdì 9 Giugno 2023.

L’emissione finirà prima in caso di un alto numero di richieste, ma non prima di mercoledì 7 Giugno alle ore 17,30

Nel caso in cui la chiusura anticipata sia alle 17.30 del terzo o  quarto giorno di collocamento, i tassi cedolari definitivi verranno fissati nella mattina del giorno successivo a quello di chiusura del collocamento.

Nel caso di chiusura il 9 giugno, i tassi definitivi saranno comunicati il giorno stesso. La data di regolamento di tutti gli ordini di acquisto eseguiti è unica e coincide con quella di godimento.

Ricordiamo che le ultime emissioni di BTP di questo tipo sono durate molto meno dei consueti cinque giorni lavorativi e sono terminati entro le 36h ore dalla loro offerta, quindi Vi conviene prenotarli presso il Vostro conto titoli in caso che vi interessino.

Lotto minimo di acquisto BTP Valore

I BTP Valore saranno in vendita ad un lotto minimo di 1.000 euro.

Il titolo verrà immesso sul mercato ALLA PARI, cioè con un prezzo uguale a 100

Rendimento e cedola BTP Valore

  • 3,25% per il 1° e 2° anno;
  • 4,00% per il 3° e 4° anno.

Il rendimento delle cedole sarà fatto in due step.

Questo per incentivare i risparmiatori a tenersi il titolo.

Le cedole saranno semestrali e nei primi due anni avranno un interesse lordo del 3,25%

Nel 3° e 4° anno l’interesse lordo del 4%

Se poi il titolare terrà per tutti i 4 anni questo BTP, alla fine avrà un regalo del 0,5 per mille, che si andrà sommando agli altri interessi.

Premio fedeltà ai risparmiatori che hanno comprato il titolo alla sua emissione e lo terranno fino alla scadenza

Una delle caratteristiche distintive del BTP Valore rispetto gli ultimi Buoni Poliennali del Tesoro emessi recentemente dal Ministero del tesoro è il Premio fedeltà.

Si tratta di un incentivo, un premio che consiste nel 0,5 per mille del capitale investito che verrà dato a quei possessori del titolo che lo hanno comprato quando è stato immesso sul mercato e lo hanno tenuto fino alla fine della sua scadenza.
BTP Valore Giugno 2023 Conviene? Rendimento ISIN

Scadenza del BTP Valore

La scadenza è dopo 4 anni e chi sarà riuscito a tenere questo BTP per tutto il periodo previsto avrà un premio solo a coloro che lo terranno fino alla scadenza, che sarà del 5 per mille, e pagato quindi a Giugno 2027.

Dove comprare i BTP Valore

Le banche dealers predisposte alla vendita di queste obbligazioni di Stato sono Intesa Sanpaolo e Unicredit Spa.

Tassazione dei BTP Valore

Infine ricordiamo che la tassazione dei BTP è agevolata in quanto strumenti finanziari emessi dallo Stato italiano.

L’aliquota da pagare sui redditi da capitale e sugli interessi è del 12,5%, che è appunto una tassazione agevolata rispetto a quella del 25% da pagare sulle obbligazioni emesse da enti privati.

BTP Valore Giugno 2023 Conviene? Rendimento ISIN

Conviene investire in BTP Valore?

Ancora non abbiamo tutti i dati necessari per dire se si tratta di un buon investimento oppure no.

Quello che possiamo dire è che negli ultimi anni questo tipo di BTP hanno avuto un gran successo tra i piccoli investitori italiani, come i BTP Italia.

I motivi sono diversi ed ognuno ha i suoi, ma la motivazione più comune è certamente un mercato finanziario molto ballerino, ormai dai tempi del Covid che ha spinto quasi tutti ad avere una bella fetta del proprio portafoglio titoli investito in Obbligazioni di Stato con rendimenti quantomeno accettabili.

I rendimenti dovrebbero essere del 4% di interessi annui lordi, premi esclusi.

SIMULAZIONE DI INVESTIMENTO IN BTP VALORE ISIN IT0005547390

PER 1.000, 10 mila, 30 mila e 100 mila euro con spazio temporale di 2 anni o 4 anni ( valore BTP 100 ).

I risultati sono lordi, significa che andranno tolti il 12,5% degli interessi per le tasse ( la ritenuta è alla fonte)

ad esempio: su 6.500 euro di interessi ne dovrò togliere 812 di tasse ecco che gli interessi netti saranno di 5.687 euro

 Importo investito in Buoni Valore

  Dopo 2 anni avrò

  Dopo 4 anni avrò ( interesse differenziato + premio del 5 per mille sul capitale)

    1.000 € €     1.065,00 lordi   €      1.150,76  lordi
  10.000 € €   10.654,65 lordi   €    11.160,91  lordi
  30.000 € €    31.960,56 lordi   €    34.656,37  lordi
 100.000 €  € 106.500,00 lordi   €   115.575,00. lordi

 

Conviene comprare azioni o questo tipo di BTP?

Si tratta di strumenti finanziari estremamente diversi che però hanno un loro spazio all’interno di un portafoglio titoli piuttosto variegato.

Ricordiamo cos’è un BTP: 

BTP è l’acronimo di Buono del Tesoro Poliennale, che è un tipo di titolo di Stato emesso dal Governo italiano. Questi titoli rappresentano una forma di debito: quando acquisti un BTP, in pratica stai prestando denaro al governo italiano per un periodo di tempo specificato, con la promessa di ricevere il tuo denaro indietro alla scadenza del titolo.

I BTP sono caratterizzati da due tipi principali di rendimento:

  1. Interesse fisso: Questo viene pagato al titolare del BTP una o due volte all’anno e viene calcolato come una percentuale fissa del valore nominale del titolo. Il tasso di interesse è determinato al momento dell’emissione del titolo e rimane invariato per tutta la durata del BTP.
  2. Guadagno in capitale: Questo si realizza se vendi il BTP per un prezzo superiore a quello che hai pagato per acquistarlo. Tuttavia, se tieni il BTP fino alla scadenza, riceverai solo il valore nominale del titolo, indipendentemente dal suo prezzo di mercato al momento della vendita.

I BTP sono generalmente considerati investimenti sicuri, dal momento che la probabilità che un governo sovrano faccia default sul proprio debito è molto bassa. Tuttavia, come con qualsiasi investimento, esistono rischi, inclusi i cambiamenti nelle condizioni economiche e il rischio di inflazione.

Vantaggi e svantaggi di un investimento in BTP

Il BTP, o Buono del Tesoro Poliennale, è un titolo di Stato italiano che rappresenta un’importante forma di investimento sicuro. Tuttavia, come ogni tipo di investimento, presenta sia vantaggi che svantaggi.

Vantaggi:

  1. Sicurezza: I BTP sono considerati tra gli investimenti più sicuri perché sono emessi dallo Stato italiano, quindi il rischio di insolvenza è molto basso.
  2. Rendimento garantito: Al momento dell’acquisto, l’investitore conosce già il rendimento che riceverà al termine della durata del BTP (rendimento a scadenza). Il rendimento è dato dalla cedola, cioè l’interesse che viene pagato periodicamente (di solito ogni sei mesi).
  3. Liquidità: I BTP sono titoli molto liquidi, che possono essere comprati e venduti facilmente sul mercato secondario.

Svantaggi:

  1. Rischio tasso di interesse: Il valore di un BTP può fluttuare in base ai cambiamenti dei tassi di interesse sul mercato. Se i tassi di interesse aumentano, il prezzo del BTP sul mercato secondario potrebbe diminuire.
  2. Rendimento potenzialmente basso: Il rendimento garantito dai BTP può essere inferiore a quello di altri tipi di investimenti più rischiosi, come le azioni.
  3. Inflazione: Il valore del rendimento può essere eroso dall’inflazione. Se l’inflazione è superiore al tasso di interesse del BTP, l’investitore potrebbe subire una perdita del potere d’acquisto.
  4. Rischio di credito sovrano: Sebbene sia basso, esiste sempre un rischio legato alla capacità dello Stato emittente di onorare i propri impegni di pagamento. In periodi di crisi, il rischio di credito sovrano può aumentare.

Ricorda che è sempre importante fare la tua ricerca e/o consultare un consulente finanziario prima di prendere decisioni di investimento.

 

Cosa fa lo Stato italiano con i soldi della vendita di BTP

Il governo italiano, come la maggior parte dei governi, emette titoli di stato, in questo caso Buoni del Tesoro Poliennali (BTP), per finanziare il deficit di bilancio e rimborsare il debito esistente. I BTP sono essenzialmente prestiti che gli investitori fanno allo stato italiano, e lo stato promette di ripagarli con interessi dopo un certo periodo di tempo.

I soldi raccolti dalla vendita di BTP possono essere utilizzati per vari scopi:

  1. Spesa pubblica: Il denaro può essere usato per finanziare la spesa pubblica in vari settori, come l’istruzione, la sanità, l’infrastruttura, la difesa, i servizi sociali, la ricerca e lo sviluppo, e molto altro.
  2. Rimborsare il debito: Lo stato può usare i fondi per rimborsare il debito esistente. Quando i vecchi BTP arrivano a scadenza, il governo può dover emettere nuovi BTP per ottenere i fondi necessari per rimborsare i vecchi BTP.
  3. Gestire il deficit di bilancio: Se le spese del governo superano le sue entrate (ad esempio, da tasse), si crea un deficit di bilancio. Questo deficit può essere coperto emettendo BTP.
  4. Politiche di stimolo economico: In tempi di recessione economica, il governo può utilizzare i fondi per stimolare l’economia attraverso varie misure, come riduzioni fiscali, aumenti della spesa pubblica, o investimenti in infrastrutture.
  5. Gestione delle crisi: In caso di crisi, come disastri naturali o pandemie, il governo può aver bisogno di fondi extra per rispondere e gestire la situazione.

Ricorda che l’emissione di debito pubblico deve essere gestita in modo responsabile, dato che richiede di pagare gli interessi e, alla fine, il debito stesso. Se il debito diventa troppo grande, può portare a problemi di sostenibilità del debito e potenziali crisi finanziarie.

Risorse utili:

Altri articoli sugli ultimi BTP emessi dal Ministero del Tesoro:

 

Crollo Interessi su BTP

Crollo Interessi su BTP da Record, fin dove arriveranno gli interessi?

Complici gli andamenti negativi su Piazza Affari e la situazione politica, a ottobre 2020 gli.

Migliori Obbligazioni di Stato Europee su cui Investire con ETF

Migliori Obbligazioni Europee su cui Investire con ETF

Oggi Vi proponiamo una soluzione per fare investimenti sicuri in un modo molto semplice, cioè

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.