BTP Valore: Titoli Simili con Rendimenti Migliori

I Titoli di Stato sono tra gli investimenti che più sono tornati in voga negli ultimi anni, complici anche pandemia e conflitto russo-ucraino che hanno causato una situazione di disagio economico che, purtroppo, ben conosciamo. Nell’articolo di oggi parleremo dei BTP Valore, conoscendo i loro rendimenti e confrontandoli con altri bond, per valutarne un investimento redditizio.

Facenti parte di un asset dal basso rischio e adatto a tutti i profili d’investitore, sono garantiti dallo Stato Italiano e sul medio-lungo periodo, con una raccolta da oltre 18 miliardi di euro a giugno 2023, divenendo il buono più collocato nella storia nazionale. Nonostante i buoni rendimenti del BTP Valore ci sono però titoli dai valori ancora maggiori, quali sono?

BTP Valore con emissione a Ottobre

BTP Valore confronti con altri titoli

BTP Valore: Titoli Simili con Rendimenti Migliori
BTP Valore: Titoli Simili con Rendimenti Migliori

Cosa sono e quali rendimenti hanno i BTP Valore

Annunciati dal Ministero dell’Economia e Finanze a maggio 2023, i BTP Valore sono i nuovi Titoli di Stato annoverati nella vasta gamma dei buoni presentati dallo Stato Italiano. A medio-lungo termine, sono stati collocati dal 5 al 9 giugno 2023 e presentano scadenza quadriennale a giugno 2027.

Analogamente ad altri BTP, presentano le seguenti caratteristiche:

  • Scadenza, stabilita dal MEF al momento dell’emissione
  • Interessi, con tasso prefissato stabilito all’emissione e cedole annuali
  • Collocamento e aste, poiché emessi all’asta per investitori retail, banche e istituzioni finanziarie
  • Negoziazione, che avverrà sul mercato secondario dopo il collocamento, consentendo agli investitori di acquistarli o venderli prima della scadenza a prezzi variabili secondo le condizioni di mercato
  • Rischi, ridotti perchè garantiti dal Governo Italiano
  • Rimborsi anticipati, con possibilità che il Tesoro li rimborsi anticipatamente, facendo recuperare agli investitori il capitale prima della scadenza

Con codice ISIN IT0005547390, principale differenza dai BTP tradizionali è il loro meccanismo a cedole crescenti, o step-up, sulla base di tassi prefissati che aumentano durante la vita del titolo, con annesso premio fedeltà per tutti gli investitori che lo manterranno fino alla scadenza. Secondo il MEF, i tassi minimi garantiti alla loro prima emissione sono:

  • 3,25% nel primo e secondo anno
  • 4,00% nel terzo e quarto anno
  • +0,5% per chi li detiene a scadenza

Come gli altri bond a capitale garantito, anche i BTP Valore prevedono il rimborso completo del capitale investito, mentre il rendimento delle cedole è dato da tasso fisso e differenza tra prezzo d’emissione e prezzo di rimborso.

Tuttavia, contrariamente a titoli come BTP€i o BTP Italia, non sono indicizzati all’inflazione italiana o europea, ciò significa che il rendimento effettivo non è legato all’andamento dei prezzi al consumo: all’aumento dell’inflazione non si avranno variazioni, che saranno invece strettamente connesse agli anni di detenzione col meccanismo step-up.

Non avendo crescite importanti sul breve-brevissimo termine, non sono titoli speculativi.

Chi può investire in BTP Valore

A differenza di altri titoli, i BTP Valore sono rivolti esclusivamente ad una clientela retail, ossia risparmiatori e investitori al dettaglio:

  • Persone fisiche, indifferentemente dalla classificazione
  • Soggetti al dettaglio, o clienti al dettaglio divenuti professionali su richiesta, che si faranno identificare come soggetti al dettaglio dall’intermediario con cui effettuano l’operazione
  • SGR autorizzate alla gestione individuale dei portafogli, per soggetti al dettaglio
  • Intermediari autorizzati alla gestione individuale dei portafogli, per clienti al dettaglio
  • Società fiduciarie che gestiscono portafogli d’investimento, anche con intestazione fiduciaria, esclusivamente per clienti appartenenti alle suddette categorie

Anche gli investitori istituzionali potranno acquistare BTP Valore, sul mercato secondario e dopo il collocamento, ma non avranno diritto al premio fedeltà finale. Il collocamento è disponibile anche per investitori esteri residenti in Italia o non residenti se consentiti dalla legislazione della loro nazione; non è invece disponibile dagli Stati Uniti d’America.

Come è andato il collocamento dei BTP Valore

L’ultimo giorno del collocamento, venerdi 9 giugno 2023, il BTP Valore avuto una richiesta per 1,13 miliardi di euro, che hanno portato la sua raccolta totale a 18,19 miliardi, di cui 10 raccolti solo nei primi due giorni, segnando un record storico per i Titoli di Stato italiani.

Il risultato più elevato di sempre in termini di valore sottoscritto, ma anche per numero di contratti registrati, 654.675, in un singolo collocamento di Titolo di Stato per i piccoli risparmiatori.

Queste le parole in una nota del MEF, che evidenzia come sia stato un ottimo risultato, sia per contatti totali sottoscritti che per valore raggiunto: solo il primo giorno, lunedi 5 giugno, si sono raggiunti i 5,43 miliardi di euro e oltre 185.000 contratti registrati, +50,83% rispetto all’ultimo BTP Italia di marzo 2023, per un +81,90% totale a fine collocamento.

Anche il premio fedeltà, +0,5%, è maggiore rispetto a quello del BTP Italia a 0,08%.

Come comprare BTP Valore

Nonostante il collocamento sia terminato il 9 giugno, i BTP Valore possono essere acquistati sul mercato secondario esclusivamente da piccoli risparmiatori e investitori con attività al dettaglio. Online o recandosi in sede, sono disponibili presso:

  • Poste Italiane, attraverso BancoPosta o libretto postale
  • Banche, come i due istituti dealer Intesa Sanpaolo e Unicredit

Il collocamento ha avuto luogo invece sul MOT (Mercato Telematico delle Obbligazioni). L’investimento in BTP Valore all’emissione può avvenire con importo minimo di 1.000 euro o multipli di 1.000 senza commissioni, mentre la vendita anticipata o l’acquisto successivo sul mercato secondario può prevedere dei costi a seconda dell’intermediario scelto.

Come altri Titoli di Stato, godono di tassazione agevolata al 12,5% e sono esenti da imposta di successione ma non da quella di donazione.

Esempi di calcolo rendimenti BTP Valore

Di seguito alcune simulazioni per valutare i rendimenti dei BTP Valore in base a tagli e detenzione, con o senza premio fedeltà:

Capitale investito

Detenzione

Cedola annuale

Premio fedeltà

Rendimento annuale lordo

2.000 euro

1 anno

3,25%

No

65,00 euro

3.000 euro

3 anni

4,00%

No

120,00 euro

5.000 euro

4 anni

4,00%

Si

200,00 + 25,00 euro

10.000 euro

2 anni

3,25%

No

325,00 euro

13.000 euro

4 anni

4,00%

No

520,00 euro

15.000 euro

1 anno

3,25%

No

487,50 euro

20.000 euro

2 anni

3,25%

No

650,00 euro

24.000 euro

3 anni

4,00%

No

960,00 euro

30.000 euro

4 anni

4,00%

Si

1.200 + 150,00 euro

35.000 euro

2 anni

3,25%

No

1.137,50 euro

 

Le migliori alternative al BTP Valore e quali rendimenti offrono

Un’analisi Economia-italia.com ha messo a confronto BTP Valore con una serie di titoli obbligazionari europei provenienti da società private, principalmente bancarie o di gestione mobiliare/immobiliare, con scadenze marzo-settembre 2027 e che possono presentare rendimenti maggiori. Tali obbligazioni provengono principalmente da Francia, Germania e Austria.

Titolo

Nazione

ISIN

Cedola annuale

Aareal Bank AG 0,5% 20/27

Germania

DE000AAR0264

Fino a 6,76%

Mercialys 4,625% 20/27

Francia

FR0013522091

Fino a 6,30%

Silfin N.V. 2,875% 22/27

Belgio

BE0002850312

Fino a 6,28%

Aareal Bank AG MTN-IHS Serie 251 v.17(27)

Germania

DE000A12T8P5

Fino a 6,24%

Hamburg Commercial Bank AGIHS v. 2021(2027) S.2731

Germania

DE000HCB0A29

Fino a 5,85%

DZ BANK AG Deutsche Zentral-Genossenschaftsbank, Frankfurt am Main 4,516% 21/31

Germania

DE000DFK0JB5

Fino a 5,80%

Raiffeisen Bank International 0,238% Festzins 21-27/S230

Austria

AT000B015177

Fino a 5,38%

Carmila S.A.S. 1,625% 20/27

Francia

FR0014000T33

Fino a 5,38%

Deutsche Pfandbriefbank AGMTN R.35354 v.20(27)

Germania

DE000A254Z00

Fino a 5,16%

Volksbank Wien AG 4,75% 23/27

Austria

AT000B122155

Fino a 5,08%

Caja Rural de Navarra Sociedad Cooperativa de Credito 0,625% 16/23

Spagna

ES0415306051

Fino a 3,80%

Tatra Banka AS 3,375% 23/26

Slovacchia

SK4000022430

Fino a 3,80%

 

Conviene investire in BTP Valore

A fronte di un investimento importante per il proprio futuro, esaminando i BTP Valore occorre necessariamente valutare la loro convenienza. Ciò che è certo, sin da subito, è che sono strumenti dal rischio ridotto particolarmente interessanti che attirano l’attenzione dei piccoli risparmiatori: secondo stime Economia-italia.com, il loro rendimento a scadenza è maggiore del +12,36% rispetto ad un BTP 4 anni con scadenza 2027 e del +8,69% rispetto ad un BTP 5 anni.

Cedole attraenti, che però non stabiliscono ancora con certezza l’effettiva convenienza di tale titolo, che dipenderà ancor più da fattori come:

  • Situazione economica personale
  • Obiettivi d’investimento e crescita
  • Orizzonti temporali
  • Diversificazione di portafoglio
  • Rialzo dei tassi d’interesse
  • Condizioni e commissioni degli intermediari

Ciò è da valutare sia nell’acquisto all’emissione che sul mercato secondario.

A conti fatti, occorre però ricordare che i BTP Valore sono riservati ad una ristretta cerchia di pubblico, quella delle attività commerciali al dettaglio, ciò significa che non saranno disponibili per investitori e risparmiatori non legati al retail, che potranno in ogni caso godere di altri Titoli di Stato come BTP€i, BTP Italia e BTP Futura tuttora disponibili anche dopo l’emissione.

In tutto ciò non si dimenticano i vari titoli europei, provenienti principalmente da istituti creditizi, che offrono cedole decisamente maggiori rispetto a quelle dei BTP Valore: da segnalare assolutamente la tedesca Aareal Bank, la francese Mercialys e la belga Silfin; dalle cedole inferiori si segnalano invece la spagnola Caja Rural de Navarra e la slovacca Tatra Banca.

Nonostante le caratteristiche e il confronto con altri titoli nazionali, si può concludere dicendo che i BTP Valore non rientrano pienamente nei bond più convenienti d’Europa. In ogni caso, l’investimento è sempre disponibile e, qualora vi sia necessità, può essere sottoscritto anche con l’aiuto di un consulente finanziario.

ARTICOLI CORRELATI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *