Tesla NASDAQ: TSLA ) ha avuto un anno straordinario, con le sue azioni in aumento di oltre il 350% nel 2020 anche dopo un recente singhiozzo dovuto alla crescente eccitazione degli investitori per l’ industria automobilistica che diventa elettrica.Ma Tesla non è certo l’unica scelta per gli investitori interessati ad acquistare nel trend dell’elettrificazione. Ci sono un certo numero di altre società, alcune pubbliche solo di recente, che si concentrano sulla modernizzazione dei propulsori come parte dello sforzo globale per ridurre i gas serra e ridurre la dipendenza dai combustibili fossili. Mentre pochi stanno volando sotto il radar in questo momento, alcuni probabilmente offrono migliori opportunità in questo momento dopo l’ascesa meteorica di Tesla.Con tutto il rispetto per Tesla, ecco perché oggi ci concentriamo invece sulle azioni di veicoli elettrici Tortoise Acquisition ( NYSE: SHLL ) , NIO ( NYSE: NIO ) e Workhorse Group ( NASDAQ: WKHS ) .

Azioni di Auto Elettriche su cui investire Migliori di Tesla
Sopra: il grafico dell’andamento del valore delle azioni di FCA

Le azioni FCA dopo l’accordo con Renault 

Avevamo già segnalato FCA parlando dei migliori titoli italiani mesi fa, quando ancora il titolo stava a 7 euro. Oggi siamo quasi a 10 euro per azione e il titolo stava a 12 euro per azioni prima della pandemia.  la vera novità però è l’accordo con Renault e l’entrata in modo massiccio nel mercato dell’auto elettrica.

L’accordo con Renault prevede l’uso di piattaforme fatte in Francia ( i telai delle auto, cioè il costo più elevato per la costruzione di un’auto ) e l’abbandono delle piccole cilindrate per concentrarsi su auto di media grandezza che sono molto più remunerative.

Sarà un cambiamento epocale per FCA, lento ma costante e che dovrebbe interessare gli investitori più attenti.

Un modo per i camionisti di diventare ecocompatibili senza sostituire i loro camion

Lou Whiteman (Tortoise): Tortoise Acquisition è una società di acquisizione per scopi speciali , o SPAC, che è in fase di fusione con lo specialista di trasmissioni elettriche Hyliion. Mentre Tortoise ottiene voti alti per un nome carino (le SPAC a volte sono chiamate “società di comodo”), l’attenzione qui è su ciò che stanno acquistando.

Hyliion non costruirà da solo un veicolo elettrico; piuttosto, la società sta sviluppando propulsori elettrici e ibridi per autocarri pesanti. L’azienda ha recentemente iniziato a vendere il suo primo sistema, che converte un tradizionale camion diesel in un ibrido. Il suo futuro, chiamato Hypertruck ERX, è una nuovissima trasmissione elettrica per rimorchi.

Dato il numero di miglia percorse dai camion pesanti, la quantità di carburante che bruciano e le emissioni che producono, i rimorchi sono un obiettivo naturale per l’elettrificazione. Il problema è che ci vuole molta energia per alimentare un camion a pieno carico e le batterie necessarie per alimentare il camion e il rimorchio su lunghe distanze aggiungono peso e costo al progetto finale, limitando lo spazio di carico.

Ma la trasmissione di Hyliion non richiede un enorme pacco batterie, utilizza invece una cella a combustibile a idrogeno o un generatore alimentato a gas naturale per ricaricarsi a metà viaggio.

Hyliion sta attualmente perdendo denaro, bruciando circa  2,7 milioni di $ nel primo trimestre, ma le vendite stanno iniziando a salire e l’entità risultante dalla fusione avrà più di $ 500 milioni in contanti come cuscino.

Le due società prevedono di completare la fusione entro la fine del trimestre in corso, mantenendo il nome Hyliion e cambiando il suo ticker in “HYLN”. Vale la pena notare che Hyliion è relativamente piccola e ha stipulato un contratto con il noto fornitore dell’industria automobilistica Dana ( NYSE: DAN ) per produrre i suoi progetti e spedirli direttamente ai clienti.

C’è molto clamore intorno all’elettrificazione dei veicoli in questo momento, ma Hyliion è un’azienda con prodotti da trasporto reali e un enorme mercato potenziale indirizzabile. Le aziende di autotrasporto sono disposte a diventare ecocompatibili, ma non vogliono sostituire le loro intere flotte dall’oggi al domani e sono caute nel fare troppo affidamento sui nuovi arrivati. Vendendo solo trasmissioni, Hyliion può rivoluzionare il settore senza ribaltare completamente lo status quo.

Investire in azioni di auto elettriche
Sopra: un’auto elettrica in ricarica

Dopo un’esperienza di pre-morte, NIO sta volando alto

John Rosevear (NIO): NIO ha già avuto una bella inversione di tendenza nel 2020. Lo sfidante cinese di Tesla, ha iniziato l’anno pericolosamente a corto di liquidità e di vendite perdute a causa della pandemia COVID-19. 

Ora è pieno di contanti e le sue vendite stanno aumentando vertiginosamente. Come è successo?

NIO ha rinunciato a molto – circa un quarto delle sue attività con sede in Cina – per assicurarsi circa $ 1 miliardo di finanziamenti per il salvataggio dalle autorità per lo sviluppo economico nella sua provincia di Anhui a maggio. Come parte di quell’accordo, NIO ha accettato di trasferire la sua sede, costruire una fabbrica e aiutare a coltivare un ecosistema locale di veicoli intelligenti nella capitale dell’Anhui, Hefei.

A conti fatti, è stato un buon affare che sembrava garantire la sopravvivenza di NIO per un po ‘più a lungo, e il prezzo delle sue azioni è aumentato. Un solido rapporto sugli utili del secondo trimestre e una guida ottimista hanno contribuito a sostenere la corsa al rialzo del titolo in agosto. E più recentemente (con questo intendo la scorsa settimana), NIO ha approfittato di quel prezzo delle azioni in ascesa per raccogliere circa $ 1,7 miliardi tramite un’offerta di azioni secondarie. 

Ora, il suo bilancio è in ottima forma, sta riacquistando parte di ciò a cui ha rinunciato nell’accordo di salvataggio di maggio e ha un sacco di soldi per finanziare le prossime fasi del suo piano di crescita.

Ho menzionato la crescita delle vendite? Le consegne di NIO hanno raggiunto il massimo storico ad agosto , ma è probabile che quel record non duri a lungo. Le recenti modifiche alla linea di assemblaggio presso il suo partner di produzione hanno dato una capacità di produzione aggiuntiva a partire da questo mese. 

NIO era a corto di liquidità a gennaio in parte perché l’anno scorso ha speso molto per costruire la sua rete di vendita e assistenza. Con le vendite in forte espansione ora, sembra una decisione intelligente, ed è una delle tante che ha portato l’attività di NIO nella giusta direzione ad alta velocità. 

Una scommessa da 6 miliardi di dollari sull’USPS

Rich Smith (Workhorse Group): Tesla è un’ottima compagnia e fa un’ottima automobile. Se devo essere onesto, quando finalmente farò il grande passo e comprerò un’auto elettrica da solo, probabilmente sarà una Tesla (a meno che, cioè, Volkswagen non abbia perfezionato il suo microbus elettrico a batteria per allora).

Detto questo, le azioni Tesla sono aumentate molto quest’anno. Oggi mi sembra tremendamente sopravvalutato. Se mi chiedi di nominare un’azione di veicoli elettrici che spero supererà Tesla, la mia prima impressione è di andare con il meno noto Workhorse Group.

Seguo Workhorse sin dal 2015 , vedete, quando la società è stata menzionata per la prima volta come contendente per un contratto con il servizio postale degli Stati Uniti per l’acquisto di 180.000 nuovi camion per aggiornare la sua flotta di consegne. Allora, Workhorse era solo una delle 15 case automobilistiche che si contendevano la vittoria del contratto USPS. Era anche una specie di perdente, offrendo un camion elettrico “Cavallo da lavoro” equipaggiato con un drone “HorseFly” montato sul tetto per effettuare consegne fuori dai sentieri battuti – rispetto alle offerte più tradizionali delle case automobilistiche più tradizionali.

Avanti veloce di cinque anni, tuttavia, e il mese scorso abbiamo appreso che Workhorse è ora una delle sole tre società selezionate dal servizio postale per vincere l’appalto, del valore di circa 6,3 miliardi di dollari. (Gli altri offerenti sono una squadra che comprende Morgan Olson LLC del Michigan, in coppia con la turca Karsan; e un’alleanza tra Ford ( NYSE: F ) e Oshkosh ( NYSE: OSK ) ).

Se fossi un giocatore d’azzardo, probabilmente metterei i miei soldi sui pesi massimi del settore Ford e Oshkosh e sulla loro tradizionale offerta alimentata a combustione interna per vincere questo contratto. Ma Workhorse ha già battuto le probabilità, arrivando così lontano. Ha di gran lunga l’offerta più innovativa con un veicolo completamente elettrico (quello di Karsan è solo un ibrido leggero), soprattutto se può convincere l’ufficio postale a mordere la sua idea di HorseFly.

Se Workhorse può vincere questo contratto, e poi sfruttare un voto di fiducia da parte dell’USPS in un numero ancora maggiore di vincite di contratto con altri acquirenti, penso che sarà una scommessa azzeccata per sovraperformare le azioni Tesla in futuro.

R. T.