IPO su cui Investire: l’Offerta Pubblica Iniziale più Interessante del Momento

Le offerte pubbliche iniziali (IPO) più entusiasmanti previste per fine 2021 / inizio 2022 vanno da un gioco EV supportato da Amazon a un’app per la consegna di cibo a dele scaìrpe sportive sostenibili.

Il mercato dell’offerta pubblica iniziale (IPO) ha superato un mercato orso fulmineo nel 2020 per riprendersi a livelli che non si vedevano dal boom delle dot-com. E anche se mancano solo pochi mesi all’anno, c’è ancora una lunga lista di imminenti IPO per il 2021, poiché una serie di aziende prevede di sfruttare Wall Street per il capitale tanto necessario.

Alcuni dei punti salienti dell’IPO del 2021? A febbraio, le azioni dell’operatore di app di appuntamenti a guida femminile Bumble ( BMBL ) sono aumentate di oltre il 60% al loro debutto pubblico. A marzo, la piattaforma di gioco online Roblox ( RBLX ) ha registrato un balzo del 54% il primo giorno dopo la sua offerta. E a luglio, la società di software linguistici Duolingo ( DUOL ) ha ottenuto un rendimento del 36% nella sua prima sessione come società quotata in borsa.

11 migliori titoli tecnologici per il resto del 2021
Puoi ringraziare un rapido rally snap-back e tassi di interesse bassissimi per aver ringiovanito la ruota e gli affari di Wall Street. Ma ci sono altri fattori in gioco:

Il mega-trend della trasformazione digitale continua a spingere più aziende nei mercati pubblici. Molte aziende si rendono conto che per rimanere competitive, devono adottare tecnologie moderne come il cloud computing, l’analisi e l’intelligenza artificiale, e questo ha significato un vivace mercato delle IPO nel settore tecnologico nel 2021.
Inoltre, i mercati dei capitali di rischio sono stati pieni di liquidità negli ultimi dieci anni. Hanno speso quei soldi investendo in migliaia di startup, il che ha permesso loro di scalare rapidamente. Il prossimo passo logico: l’IPO, che fornisce ancora più capitale … ​​e offre a fondatori, dipendenti e VC un modo per incassare.
Grazie a spinte come l’intermediazione online Robinhood ( HOOD ), il trading di azioni è diventato gratuito (o molto più economico) per la maggior parte degli investitori. Ciò ha contribuito a stimolare un numero maggiore di giovani investitori alla ricerca di opportunità di crescita elevata, come le azioni IPO.
Alla luce di ciò, sembra una buona scommessa che lo slancio continuerà per le offerte pubbliche iniziali.

Qui, esaminiamo 11 delle imminenti IPO più attese per il resto del 2021. In questo momento, quell’elenco include potenziali offerte di successo come le IPO di Instacart, Allbirds e Discord.

IPO su cui Investire: l'Offerta Pubblica Iniziale più Interessante del Momento
IPO su cui Investire: l’Offerta Pubblica Iniziale più Interessante del Momento

1. Allbirds

 

  • Cronologia prevista per l’IPO: ottobre 2021
  • Valutazione IPO stimata: N/A

Come calciatore professionista in Nuova Zelanda, Tim Brown ha messo in campo molteplici offerte per sponsorizzare scarpe. Il problema? Spesso non gli piaceva la vestibilità o l’uso di materiali sintetici.

Così ha fatto il suo.

Brown ha vinto una borsa di ricerca di 200.000 dollari dall’industria della lana e, con un team di scienziati, ha progettato un nuovo tipo di sneaker incentrate su sostenibilità, comfort e prestazioni. Brown ha anche organizzato una campagna Kickstarter per raccogliere fondi e trovare clienti, e alla fine è stato in contatto con l’esperto di materiali rinnovabili Joey Zwillinger. Hanno collaborato insieme per formare Allbirds .

Nel 2016, i cofondatori hanno lanciato la loro scarpa, la Wool Runner. Nonostante operasse con un piccolo budget di marketing, l’azienda è stata in grado di vendere 1 milione di unità in un paio di anni.

L’azienda ha continuato a innovare i suoi progetti e il suo approvvigionamento. Ad esempio, una delle sue scarpe più recenti è realizzata in lana merino e filato dalla polpa degli alberi di eucalipto.

La nicchia di Allbirds ha preso piede, soprattutto tra i consumatori più giovani. I ricavi sono schizzati a $ 219,3 milioni nel 2020, da $ 126 milioni nel 2018. Ha anche iniziato a costruire un’impronta di vendita al dettaglio, con 27 negozi attualmente.

Aspettatevi un’IPO di ottobre che vede la lista di Allbirds sul Nasdaq sotto il ticker “BIRD”.

 

2. iFit Salute e fitness

  • IPO prevista per il: ottobre 2021
  • Valutazione IPO stimata:  7 miliardi di dollari

Il nome iFit Health & Fitness potrebbe implicare una startup più giovane, ma l’azienda esiste dalla fine degli anni ’70. I fondatori Scott Watterson e Gary Stevenson, una coppia di studenti dell’Università dello Utah, hanno iniziato importando stoviglie e stoviglie asiatiche. Ma all’inizio degli anni ’80, l’attività si è spostata verso le attrezzature per il fitness.

Nel corso degli anni, iFit ha raccolto una serie impressionante di risorse, come NordicTrack, Proform e Freemotion. E oggi, l’azienda è il fornitore n. 1 di grandi attrezzature per il fitness negli Stati Uniti,

Inoltre, iFit è stato aggressivo nell’investire in tecnologia; oggi, i suoi nuovi dispositivi sono connessi tramite il cloud e le app mobili. I sistemi software utilizzano i dati biometrici per ottimizzare gli allenamenti, in tempo reale. Vanta anche contenuti interattivi avvincenti, come lo studio dal vivo e gli allenamenti all’aperto. L’anno scorso, l’azienda ha trasmesso in streaming 142 milioni di ore di contenuti live e on demand. La sua base di utenti di oltre 6,1 milioni di utenti include 1,5 milioni di abbonati paganti.

La pandemia è stata positiva anche per iFit: per i 12 mesi terminati il ​​31 maggio 2021, i ricavi sono più che raddoppiati a $ 1,7 miliardi.

L’IPO iFit dovrebbe avvenire nel prossimo mese. La società – che prevede di quotarsi al Nasdaq con il ticker “IFIT” – dovrebbe essere valutata intorno ai 7 miliardi di dollari.

 

3. Rivian

  • Questa IPO è prevista per : ottobre-novembre 2021
  • Valutazione IPO stimata: 80 miliardi di dollari

Rivian , lanciato nel 2009, è uno dei pionieri del mercato dei veicoli elettrici autonomi (EV) . Il fondatore Robert “RJ” Scaringe si è laureato al Massachusetts Institute of Technology con un dottorato in ingegneria meccanica e ha avuto la visione di rifare completamente il mercato automobilistico tradizionale.

Costruire la tecnologia non è stata un’impresa facile: Scaringe ha dovuto spendere somme considerevoli non solo in ricerca e sviluppo, ma anche in grandi impianti di produzione. I veicoli elettrici richiedono anche una rete di ricarica. Ma Rivian ha avuto l’aiuto di alcuni importanti sostenitori, tra cui Amazon.com e Ford ( F ).

L’azienda ha raggiunto il punto di commercializzazione. Nel 2021, Rivian prevede di iniziare la consegna dei suoi due veicoli di consumo: un pickup (R1T) e un SUV (R1S). Inoltre, Amazon ha un ordine permanente per 100.000 furgoni commerciali.

Per questo ramp-up, Rivian ha recentemente raccolto $ 2,65 miliardi da investitori tra cui T. Rowe Price Associates, Fidelity Management, Amazon Climate Pledge Fund, Coatue e D1 Capital Partners. La società ha raccolto un totale di 8 miliardi di dollari.

Tuttavia, questo dovrebbe essere l’ultimo round prima di un’IPO, che dovrebbe colpire i mercati questo autunno. La società si è registrata in modo confidenziale presso la SEC ad agosto e fonti che hanno familiarità con la questione hanno affermato che la società punta a una quotazione alla fine di ottobre o novembre. Aggiungono che Rivian sta cercando di raccogliere tra $ 5 miliardi e $ 8 miliardi con una valutazione di circa $ 80 miliardi.

 

4. ThoughtSpot

  • IPO scatta a : autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata: N/A

Il fondatore di ThoughtSpot, Ajeet Singh, ha effettivamente aiutato a costruire due aziende da miliardi di dollari.

Singh ha co-fondato la società di servizi e infrastrutture cloud Nutanix ( NTNX ), un’azienda da circa 5 miliardi di dollari, nel 2009. Credeva che il cloud computing sarebbe stato un mega-trend e che le aziende avrebbero avuto bisogno di software per infrastrutture altamente scalabili (ed era Giusto). Nutanix alla fine è diventata pubblica nel settembre 2016.

Ma Singh non era in giro per quello. Ha lasciato nel 2012 per prendere di mira un’altra grande tendenza tecnologica: analisi e intelligenza artificiale. Così Singh avrebbe fondato ThoughtSpot, la cui piattaforma permetteva alle organizzazioni di integrare una miriade di fonti di dati e di creare dashboard sofisticati.

Il co-fondatore Amit Prakash ha una vasta esperienza nel settore dell’analisi, compreso il tempo come leader nel team di progettazione per l’attività AdSense di Google. In precedenza, ha lavorato come ingegnere fondatore per Microsoft Bing, dove ha contribuito a sviluppare gli algoritmi di page rank.

Il mercato dell’analisi ha visto molti accordi negli ultimi due anni. I punti salienti includono l’ enorme acquisizione di Tableau da 15,7 miliardi di dollari di Salesforce.com ( CRM ) nell’estate 2019 e l’ acquisizione di Looker da 2,6 miliardi di dollari di Alphabet ( GOOGL ) nello stesso lasso di tempo.

Sebbene non ci siano stime certe su una possibile valutazione IPO di ThoughtSpot, il suo ultimo round di finanziamento è stato una serie E nell’agosto 2019 in cui ha raccolto  248 milioni di dollari con una valutazione di quasi $ 2 miliardi.

La tempistica prevista per un’IPO è l’autunno 2021.

5. Authentic Brands Group

  • Quando ci sarà questa IPO: autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata: 10 miliardi di dollari

Chi dice che i centri commerciali sono morti?

Beh, non certo Jamie Salter, che sta facendo una grossa scommessa sul mercato.

Salter, che ha iniziato nel mondo dello snowboard all’inizio degli anni ’90, ha messo a frutto la sua esperienza nella vendita al dettaglio per creare Authentic Brands Group . Ha lanciato l’attività nel 2010 e ha investito $ 250 milioni di fondi propri. Ha anche ottenuto il sostegno di Leonard Green & Partners, una delle principali società di private equity.

Authentic Brands Group si concentra sull’acquisizione di aziende in difficoltà come Aeropostale, Barneys New York, Brooks Brothers, Eddie Bauer, Forever 21, Nautica e Nine West. Ma non tutte le sue attività sono rivenditori. Salter ha anche acquisito Sports Illustrated, così come la proprietà intellettuale di celebrità tra cui Marilyn Monroe, Muhammad Ali ed Elvis Presley.

Salter ha stretto una partnership con giganti dei centri commerciali come Simon Property Group ( SPG ) e Brookfield Property Partners LP ( BPY ) per sfruttare l’operazione. Ha anche raccolto $ 875 milioni da BlackRock ( BLK ) nel 2019.

Authentic Brands ha recentemente presentato il suo S-1 e mostra una rampa di crescita costantemente forte. Dal 2016 al 2020, i ricavi sono aumentati a un tasso di crescita annuale composto del 31% a $ 489 milioni l’anno scorso. I profitti sono cresciuti ancora più rapidamente, dal 47% a 211 milioni di dollari nello stesso lasso di tempo.

L’IPO di Authentic Brands è prevista per agosto e la società prevede di raggiungere una valutazione di $ 10 miliardi, il che la renderebbe una delle più grandi offerte del 2021. La società elencherà le sue azioni alla Borsa di New York con il ticker AUTH.

6. The Fresh Market

 

  • IPO prevista a: autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata: N/A

La catena di alimentari gourmet The Fresh Market sta facendo un altro tentativo di vita quotata in borsa.

Nel marzo 2016, The Fresh Market ha accettato un’acquisizione in contanti di $ 1,36 miliardi dalla società di private equity Apollo Global. A quel tempo, il droghiere aveva difficoltà a competere con aziende come Whole Foods (ora detenuta da Amazon), Kroger ( KR ) e Publix.

In qualità di azienda privata, The Fresh Market si è concentrata sulla ristrutturazione delle sue operazioni, che attualmente coprono 159 sedi in 22 stati. Ciò è stato ripagato dopo un paio d’anni con un miglioramento delle sue prospettive di credito, anche se se l’azienda diventa pubblica, lo farà con un livello di debito ancora elevato.

E un anno fa, l’azienda ha assunto un nuovo CEO, Jason Potter, l’ex capo della Sobeys con sede in Canada che vanta tre decenni di esperienza nel settore della drogheria e che è conosciuto come un tagliatore di costi.

L’IPO sembra essere poco più di un modo per Apollo di uscire dal suo investimento con un ritorno decente. La società ha presentato in modo confidenziale a marzo un’eventuale IPO, che dovrebbe avvenire entro la fine del trimestre.

7. Instacart

  • Cronologia prevista dell’IPO: autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata: N/A

Nel 2010, il fondatore di Instacart , Apoorva Mehta, ha lasciato il suo incarico di SDE per l’ottimizzazione dell’adempimento presso Amazon.com per trasferirsi a San Francisco e avviare la propria impresa. E si è imbattuto in un sacco di dossi, provando 20 prodotti diversi senza alcun risultato.

Ma alla fine ha trovato qualcosa di promettente: una rete on-demand per la consegna di generi alimentari e altri prodotti. Al centro c’era un’app che collegava gli appaltatori – che facevano la spesa – con i clienti.

La pandemia ha trasformato il 2020 in un punto di svolta per Instacart. L’emergere di COVID-19 ha spinto milioni di persone ad adottare servizi di consegna basati su app.

Instacart ha costruito un sofisticato sistema logistico, che prevede accordi con oltre 400 rivenditori in oltre 30.000 negozi. Quella rete si traduce in una copertura di circa l’80% delle famiglie statunitensi e del 70% in Canada.

Instacart è stato ancora impegnato a raccogliere fondi, tra cui un round di  200 milioni di dollari da Valiant Peregrine Fund e D1 Capital Partners, a seguito di un aumento di $ 225 milioni a giugno guidato da DST Global e General Catalyst, con la partecipazione di D1. Ma il Financial Times ha riferito all’inizio di ottobre che la società stava consultando le banche in vista di una potenziale IPO, prevista nella prima metà del 2021.

L’ultimo round di raccolta fondi ha valutato la società a $ 39 miliardi, che è più del doppio di quanto fosse valutato in un round cinque mesi fa. Quindi, anche se non esiste una stima dura su una valutazione dell’offerta, l’IPO di Instacart dovrebbe essere una delle più grandi del 2021.

 

8. NerdWallet

  • IPO prevista per : autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata:  5 miliardi di dollari

Tim Chen e Jacob Gibson hanno avviato NerdWallet nell’estate del 2009 con soli $ 800 di capitale con cui lavorare. Come si è scoperto, era più che sufficiente per iniziare a mettere insieme un sito che aiutasse le persone con le loro carte di credito mentre lottavano durante la Grande Recessione.

Da allora, la crescita di NerdWallet è esplosa e il sito si è ampliato per coprire numerosi aspetti della finanza personale. L’azienda genera oltre $ 150 milioni di ricavi annuali su oltre 100 milioni di utenti.

Una parte fondamentale della strategia di NerdWallet sono state le acquisizioni. Ciò include un accordo del 2020 per Fundera, un mercato in cui le aziende possono ottenere prestiti. NerdWallet sta cercando una scala crescente per competere con artisti del calibro di Credit Sesame, che è una società di circa $ 1 miliardo, e Credit Karma, che Intuit ( INTU ) ha acquistato l’anno scorso per $ 7,1 miliardi.

NerdWallet ha assunto Morgan Stanley per gestire la sua IPO, secondo un rapporto di Reuters che cita persone che hanno familiarità con la questione. Mentre l’ultima raccolta fondi di NerdWallet, nel 2015, ha valutato la società a circa $ 530 milioni, la società sta cercando di diventare pubblica con una valutazione di $ 5 miliardi.

9. Discord

  • IPO prevista per: autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata: oltre 10 miliardi di dollari

Quando Jason Citron e Stanislav Vishnevsky stavano creando giochi online, avevano problemi di comunicazione continui con i loro team di sviluppatori remoti. I sistemi di comunicazione che hanno valutato non avevano le funzionalità di cui avevano bisogno, quindi hanno fatto ciò che molti di noi non potevano fare:

Hanno costruito il loro.

Il sistema risultante, Discord , che consentiva messaggistica istantanea, videochiamate e chiamate vocali, era popolare tra le comunità di gioco su Twitch e Reddit nei primi giorni. Il sistema è stato rilasciato nel 2015; entro il 2018, Xbox di Microsoft ( MSFT ) aveva accettato di integrare la piattaforma con gli account Xbox Live.

Ma nel 2020, Discord ha annunciato uno sforzo concertato per espandersi oltre i giochi. Per aiutare in questo, la società ha raccolto $ 100 milioni alla fine dello scorso anno con una valutazione di $ 7 miliardi.

La pandemia di COVID-19 ha avuto un impatto positivo sulla base di utenti di Discord. Gli utenti attivi mensili (MAU) sono raddoppiati nel 2020 a 140 milioni e i ricavi sono passati da 45 milioni di dollari a 130 milioni di dollari.

Più di recente, Microsoft ha proposto di acquisire la società per almeno 10 miliardi di dollari. Ma l’affare è caduto a parte, in base a una Wall Street Journal rapporto . Diversi altri corteggiatori hanno espresso interesse, anche se i nomi non sono stati resi noti.

Il prossimo passo ora sembra essere un’IPO, anche se la pianificazione rimane nelle prime fasi e un accordo potrebbe non avvenire fino alla fine dell’anno.

 

10. Databricks

  • IPO prevista per il : autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata:  28 miliardi di dollari

Poco più di dieci anni fa, un gruppo di studenti di informatica dell’Università della California, Berkeley, ha creato Apache Spark, un sistema open source pensato per gestire i big data. La piattaforma ha ottenuto un’adozione massiccia insieme alle crescenti esigenze di utilizzo di sistemi come l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

Alcuni anni dopo, quegli studenti avrebbero lanciato Databricks per commercializzare il software per le aziende. Nel corso degli anni, l’azienda ha accumulato una base clienti di oltre 5.000, che comprende grandi aziende come CVS Health ( CVS ), Comcast ( CMCSA ), Condé Nast e Nationwide.

L’ultimo round di finanziamento di Databricks è arrivato all’inizio di febbraio, quando l’azienda ha raccolto $ 1 miliardo, portando l’importo totale raccolto dall’inizio a quasi  2 miliardi di dollari. Databricks è stato valutato 28 miliardi di dollari e tra gli investitori c’erano Franklin Templeton, Fidelity, Microsoft, Amazon Web Services e Salesforce Ventures.

Sebbene Databricks non abbia ancora depositato i suoi documenti per l’IPO, la società sembra voler ottenere un’IPO quest’anno.

11. Ascensus

  • IPO prevista per il: autunno 2021
  • Valutazione IPO stimata:  3 miliardi di dollari

Ascensus è una delle società più antiche in questo elenco di imminenti IPO per il 2021, lanciata nel 1980 come The Barclay Group (da non confondere con Barclays) per fornire servizi per il mercato 401 (k). Ciò è avvenuto proprio mentre gli Stati Uniti stavano per effettuare una massiccia transizione nella pianificazione della pensione, passando dalle pensioni alle opzioni autogestite.

Da allora Ascensus ha diversificato la propria attività, principalmente attraverso un’aggressiva strategia di fusioni e acquisizioni. Oltre a una fiorente attività 401 (k), Ascensus fornisce anche servizi per 529 fondi universitari e conti di risparmio sanitario (HSA) . La società afferma di avere più di 327 miliardi di dollari in beni amministrati, con oltre 3.700 dipendenti e un’ampia distribuzione attraverso una vasta rete di consulenti finanziari.

Recentemente, Ascensus ha investito nel miglioramento della sua tecnologia. Un esempio è stato il lancio di un sistema di vendita personalizzato per i rappresentanti che automatizza il processo di proposta.

Ascensus ha già assunto banchieri di Wall Street – Barclays e Goldman Sachs – per mettere insieme i documenti di offerta. Si prevede che un accordo raggiungerà un valore di $ 3 miliardi e arriverà sui mercati nel 2021.

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *