Migliori ETF su Oro presenti nella Borsa Italiana 2023

L‘oro è il bene fisico sicuro per eccellenza. Sebbene possa essere troppo volatile nel breve termine per combattere l’inflazione in modo affidabile, nel lungo periodo funge da riserva di valore.

Sin dai tempi antichi, gli esseri umani hanno scelto questo metallo lucente sia come misura della ricchezza, che come supporto per varie valute.

Oggi, detenere oro offre agli investitori protezione contro sconvolgimenti geopolitici, proprio come l’attuale situazione in Europa e socioeconomici e rimane molto ricercato dagli stati-nazione che cercano di accumulare riserve valutarie.

L’oro offre anche una bassa correlazione sia con le azioni che con le obbligazioni, il che fornisce un tangibile vantaggio di diversificazione quando le azioni e le obbligazioni cadono in tandem durante un contesto di tassi di interesse in aumento .

Da inizio anno fino al 20 luglio, l’oro è sceso solo del 7%, rispetto alla perdita del 16,9% subita dall’indice S&P 500. Gli investitori che desiderano detenere oro a buon mercato nei loro portafogli possono acquistare questi fondi negoziati in oro , o ETF, nel 2023.

migliori etf su oro
Sopra: dei lingotti d’oro standard 999,9 su 1.000 di purezza

I migliori ETF su oro contro la volatilità dei mercati finanziari

  1. Azioni SPDR Gold ( GLD )
  2. SPDR Gold MiniShares ( GLDM )
  3. iShares Gold Trust ( IAU )
  4. Aberdeen Physical Gold Shares ETF ( SGOL )
  5. GraniteShares Gold Trust ( BAR )
  6. ProShares Ultra Gold ( UGL )
  7. Fondo strategico azionario WisdomTree Efficient Gold Plus ( GDE )

1. Azioni SPDR Gold (ticker: GLD ) quotazione:

Il fondo aureo fisico garantito più grande e più liquido al mondo è GLD. Ecco uno dei migliori ETF su oro; debuttando nel 2004 alla Borsa di New York, GLD da allora ha attratto asset in gestione, o AUM, di 55,6 miliardi di dollari, che corrispondono a oltre 32 milioni di once di lingotti d’oro fisico tenuti in custodia .

L’acquisto di una quota di GLD rappresenta un interesse di proprietà effettiva frazionario e indiviso in una fetta corrispondente di quel tesoro.

Rispetto all’acquisto di lingotti fisici, GLD non è influenzato da depositi, assicurazioni o ampi spread bid-ask, il che lo rende un modo semplice ed economico per ottenere esposizione all’oro. Poiché GLD è così grande e liquido, l’ETF è diventato molto popolare per il trading, con opzioni ben sviluppate catena. Attualmente, detenere GLD costa un rapporto di spesa dello 0,40% annuo, o circa $ 40 in commissioni su un investimento di $ 10.000.

2. SPDR Gold MiniShares ( GLDM )quotazione:

GLD potrebbe essere grande e liquido, ma non è esattamente il più economico degli ETF sull’oro.

Mentre i trader potrebbero apprezzare il suo basso spread bid-ask e la catena di opzioni, gli investitori buy-and-hold potrebbero essere scoraggiati dal suo rapporto di spesa dello 0,40% relativamente alto. In risposta, SPDR ha rilasciato GLDM, una versione “mini” di GLD. GLDM offre la stessa esposizione di GLD a un deposito di lingotti d’oro fisici. Come con GLD, una quota di GLDM rappresenta una partecipazione effettiva frazionaria e indivisa in detti depositi di oro .

Sebbene GLDM abbia AUM e liquidità inferiori, è comunque più che sufficiente per gli investitori buy-and-hold. GLDM ha un prezzo per azione più basso e il suo rapporto di spesa è attualmente di appena lo 0,10%.

Questo è l’ETF sull’oro il più economico sul mercato in questo momento momento.

3. iShares Gold Trust ( IAU ) – quotazione:

IAU è un altro popolare ETF sull’oro di BlackRock, uno dei più grandi gestori patrimoniali del mondo. Come GLD, IAU offre un’esposizione passiva al prezzo spot giornaliero dell’oro seguendo l’indice dei prezzi dell’oro della London Bullion Market Association (LBMA).

L’IAU realizza questo ETF detenendo circa 516 tonnellate di oro, o 16 milioni di once di lingotti d’oro, in un caveau sicuro. Per gli investitori, è più facile acquistare una quota di IAU piuttosto che acquistare una quantità simile di oro fisico, assicurarlo, conservarlo e testarlo al momento della vendita. Ad oggi, IAU ha circa  30 miliardi di dollari di asset, che è più di GLDM ma meno di GLD.

IAU attualmente si trova tra GLD e GLDM anche nel prezzo, delle commissioni, con un rapporto di spesa dello 0,25% o 25 euro all’anno in commissioni per un investimento di 10.000 euro.

4. Aberdeen Physical Gold Shares ETF ( SGOL ) quotazione:

Prima che GLDM riducesse il suo Expense Ratio a solo lo 0,10%, il titolo di ETF sull’oro più economico era in precedenza assegnato a SGOL, che attualmente costa un rapporto spese di gestione dello 0,17%.

Come i precedenti ETF di questo elenco, anche SGOL è un fondo aureo garantito fisicamente, con depositi detenuti in depositi sicuri situati a Zurigo e Londra.

Il caveau viene ispezionato due volte all’anno da un revisore delle materie prime indipendente (con una visita casuale) e attualmente contiene più di 3.500 lingotti per un totale di circa 1,4 milioni di once d’oro. SGOL ha attirato circa 2,6 miliardi di dollari in AUM dal suo debutto il 9 settembre 2009. L’ETF ha anche un prezzo basato sull’indice del prezzo dell’oro della LBMA.

5. GraniteShares Gold Trust ( BAR ) quotazione:

BAR è molto simile a SGOL. Entrambi gli ETF detengono lingotti d’oro nei caveau di Londra, ispezionati due volte l’anno (con un’ispezione casuale) e costano un rapporto di spesa dello 0,17%.

La differenza è una migliore trasparenza da parte del gestore del fondo di BAR. GraniteShares pubblica quotidianamente un elenco completo di lingotti d’oro detenuti da BAR sulla pagina web dell’ETF.

Questo elenco delinea l’ID seriale esatto, l’origine, il titolo, il peso, l’ID di imballaggio, la quantità e la posizione corrente di ciascun lingotto d’oro detenuto.

Questo potrebbe essere preferibile per gli investitori che amano essere più coinvolti con le loro riserve di oro fisico e hanno la certezza che l’attività sostiene il loro investimento.

6. ProShares Ultra Gold ( UGL ) quotazione:

Gli investitori che cercano di negoziare l’oro spesso possono cercare un’esposizione con leva per aumentare meglio i guadagni (ma questo può anche amplificare le perdite). Un’alternativa all’utilizzo di margini , futures sull’oro o opzioni GLD è tramite un ETF con leva come UGL.

UGL cerca un rendimento che sia il doppio della performance giornaliera del suo benchmark sottostante, il Bloomberg Gold Subindex.

L’ETF raggiunge questo obiettivo attraverso l’uso di swap, che sono derivati ​​complessi detenuti con grandi banche di investimento statunitensi di terze parti, oltre a garanzie in contanti detenute per contratti futures sull’oro .

UGL è altamente volatile e non è destinato a essere mantenuto per periodi superiori a un giorno. Nel tempo, la capitalizzazione dei rendimenti (e delle perdite) può causare risultati che variano dal suo obiettivo di leva due volte al giorno.

UGL è anche relativamente costoso, con un rapporto di spesa dello 0,95%.

Altri ETF interessanti per il 2023:

7. Fondo strategico azionario WisdomTree Efficient Gold Plus ( GDE ) quotazione :

Un problema comune con l’aggiunta di oro a un portafoglio di investimento è che riduce le allocazioni ad altri asset.

Aggiungendo oro, gli investitori devono ridurre le loro allocazioni di azioni o obbligazioni per fare spazio, il che può ridurre i rendimenti totali.

GDE risolve questo problema attraverso usi creativi dei futures sull’oro.

Per ogni  100 euro investiti nell’ETF, 90 euro vengono assegnati a 500 azioni statunitensi a grande capitalizzazione e  10 euro vengono investiti in Treasury statunitensi, che fungono da garanzia per i contratti futures sull’oro.

Questi futures sull’oro forniscono leva, ingrandendo quella garanzia di 10 euro in  90 euro di esposizione sull’oro.

Il risultato finale è un innovativo portafoglio con leva 1,8 volte il 90% di azioni e il 90% di oro. A differenza della maggior parte degli ETF con leva , GDE è inteso come una partecipazione a lungo termine, poiché la leva non viene ripristinata quotidianamente.

Questo ETF è anche abbastanza economico, con un rapporto di spesa dello 0,20%.

Approfondimenti su investimenti in Oro

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *