Migliori Azioni Italiane Settimana 25 Aprile 1 Maggio 2022

Tra guerra e pandemia, il mercato azionario continua a sentire forti turbolenze, che possono far desistere molti investitori. Tuttavia, è ancora uno dei preferiti degli italiani e oggi scopriremo insieme i migliori titoli azionari della settimana di fine aprile 2022, analizzandone società e andamenti.

Nonostante l’instabilità dello scenario socio-geo-politico attuale, vi sono realtà del Made in Italy celebri anche all’estero, che mostrano segnali di crescita sul breve e lungo periodo grazie all’innovazione dei modelli di business. Quali sono le migliori azioni italiane da comprare a metà aprile 2022?

Quali sono i 5 migliori titoli azionari italiani della settimana del 25 Aprile 1 Maggio

Secondo il ministro dell’Economia Daniele Franco, ad aprile 2022 le previsioni di crescita del PIL presentate nel DEF sono al +3,1% rispetto al precedente +4,7%, considerando la stima ottimistica d’inizio anno al +6,4%; una previsione che scenderebbe appena al +0,6% qualora mancasse il gas russo, motivo che spinge maggiormente il Governo a liberarsi dalle forniture di Mosca.

Stando a dati Istat, una situazione critica che si ripercuote anche sull’industria, con la produzione che nel primo trimestre 2022 registra -0,9%, e sui consumatori, con l’indice dei prezzi al consumo che gravato dall’inflazione a marzo segna +1%/mese e +6,5%/anno. Fortunatamente, tali circostanze influiscono solo parzialmente sulle migliori azioni italiane di metà aprile, che mostrano discreti segnali di crescita sul brevissimo periodo grazie agli innovativi modelli di business delle società, interessanti esponenti del Made in Italy.

Leggi anche: E’ meglio risparmiare soldi o investire soldi ?

Migliori Azioni Italiane della Settimana Dopo Pasqua - 25 Aprile 2022

1. Autogrill ( BIT:AGL )

 

Fondata a Novara nel 1976, Autogrill S.p.A. è una realtà multinazionale attiva nei servizi della ristorazione, con aree di consumo in autostrade, aeroporti e stazioni ferroviarie. Il primo Autogrill, dedicato appositamente agli automobilisti, sorge però ancor prima, nel 1947, dalla collaborazione tra Alemagna, Motta e Pavesi. Con oltre 300 brand proprietari e in licenza e 3.800 punti vendita in 30 paesi, è detenuta al 50,1% da Schema34, controllata da Edizione S.r.l., proprietà della famiglia Benetton. Ha un fatturato di 2,6 miliardi di euro.

Mantenendo trend stabile fino a giugno 2018, le azioni Autogrill segnano perdite fino al -36,17% nei mesi successivi, riguadagnando però stabilità da ottobre 2019 a 8,683 euro. Tuttavia, anch’esse risentono della pandemia perdendo fino al -60,74% nel periodo febbraio-marzo 2020, raggiungendo infine il minimo storico a 2,835 euro a ottobre dello stesso anno. Con turbolenze da marzo 2021, tornano a risalire significativamente dal 12 aprile 2022 a +19,91%, divenendo uno dei migliori titoli della settimana. Motivazione principale sta nella ripresa di turismo e viaggi fuoriporta, in città d’arte e all’estero.

  • Performance dal 13/04/2022: +17,10%
  • Valore attuale: 7,010 euro
  • Valore minimo: 2,835 euro, registrato il 28/10/2020
  • Valore massimo: 10,207 euro, registrato il 12/10/2017

Migliori Azioni Italiane della Settimana Dopo Pasqua - 25 Aprile 2022

2. Saras ( BIT: SRS )

Fondata da Angelo Moratti nel 1962 a Cagliari, Saras S.p.A. è un’impresa operativa nella raffinazione di petrolio e produzione d’energia elettrica, negli ultimi anni anche da fonti rinnovabili. Il suo nome è l’acronimo di Società Anonima Raffinerie Sarde. Sua è la raffineria di Sarroch che, con capacità produttiva di 15 milioni di tonnellate/anno, è una delle più importanti e avanzate del Mediterraneo. E’ detenuta al 20,01% da Massimo Moratti, figlio del fondatore. Ha un fatturato di 8,6 miliardi di euro.

Come molti altri titoli su Piazza Affari, anche Saras ha avuto le migliori performance in era pre-CoViD, specialmente a novembre 2017 quando raggiunge il massimo storico di 2,374 euro/azione, subendo però cali progressivi fino al -66,66% da febbraio a ottobre 2020, quando segna il suo minimo storico a 0,416 euro. Tornerà ad avere risultati positivi da marzo 2022 segnando +84% totale. Principale motivazione sta nella costante conversione verso energie rinnovabili.

  • Performance dal 13/04/2022: +6,85%
  • Valore attuale: 0,923 euro
  • Valore minimo: 0,416 euro, registrato il 13/10/2020
  • Valore massimo: 2,374 euro, registrato il 02/11/2017
migliori azioni italiane, azioni italiane migliori
migliori azioni italiane, azioni italiane migliori

3. Fope ( BIT:FPE )

 

Fondata a Vicenza come laboratorio artigianale nel 1929, Fope S.p.A. è un’azienda orafa specializzata nella gioielleria d’alta gamma, unendo qualità, riconoscibilità, modernità e tradizione sin dal dopoguerra, in prodotti che rappresentano un baluardo del Made in Italy dai primi anni ‘2000. Il suo nome è l’acronimo di Fabbrica Oreficeria Preziosi Esportazione. Ha un fatturato di 40,31 milioni di euro.

Le azioni Fope segnano il primo grande rialzo a settembre 2017 a +74,5%, per poi mantenere un andamento stabile medio di 6,650 euro fino al 19 febbraio 2021 quando, dopo aver addiritttura contenuto le perdite nell’emergenza CoViD-19, registrano un +125,16% totale fino al valore attuale di 17,00 euro, con +12,58% dall’11 aprile. Principale motivazione sta nel rilancio dell’export della gioielleria Made in Italy.

  • Performance dal 13/04/2022: +5,59%
  • Valore attuale: 17,00 euro
  • Valore minimo: 3,614 euro, registrato il 01/08/2017
  • Valore massimo: 17,100 euro, registrato il 14/04/2022

azioni da comprare, migliori azioni italiane

4. Civitanavi Systems ( BIT:CNS )

Fondata nel 2012 a Pedaso, Marche, Civitanavi Systems S.p.A. è una PMI innovativa specializzata nella ricerca, progettazione e produzione di sistemi di navigazione inerziale, basata su giroscopi in fibra ottica e microelettronica, applicati a industria civile e militare, esplorazioni idrografiche e geologiche, nonché in ambito terrestre, navale e aerospaziale. Oltre a Pedaso, ha sedi ad Ardea, Casoria e nel Regno Unito. Ha un fatturato di 19,1 milioni di euro.

Quotato su Piazza Affari da febbraio 2022, il titolo Civitanavi Systems ha mantenuto fino ad aprile un andamento stabile, quando registra un +15,55% raggiungendo il valore massimo il 19 aprile a 4,695 euro/azione, per poi flettere a -0,32%. Motivazione principale sta nei fondi stanziati dal PNRR per le nuove tecnologie, anche in ambito militare.

  • Performance dal 13/04/2022: +4,35%
  • Valore attuale: 4,680 euro
  • Valore minimo: 3,800 euro, registrato il 24/02/2020
  • Valore massimo: 4,695 euro, registrato il 19/04/2022

 

azioni più convenienti, azioni italiane da comprare
azioni più convenienti, azioni italiane da comprare

5. Leonardo ( BIT:LDO )

 

Fondata nel 1948 a Roma e chiamata Finmeccanica fino al 2016, Leonardo S.p.A. è una società d’ingegneria specializzata in difesa, aeronautica, aerospazio e sicurezza, con particolare attenzione al comparto militare per terra, mare e aria, nonché cybersicurezza per informazioni. Detenuta al 30,2% dal MEF, è la terza impresa di settore in Europa. Ha un fatturato di 13,8 miliardi di euro.

Le azioni Leonardo hanno avuto i loro migliori risultati fino a novembre 2017 con un valore medio di 14,762 euro, per poi registrare -28,20% il mese stesso e mantenere una media di 9,614 euro fino a febbraio 2020, quando durante l’emergenza CoViD perdono fino a -65,29% raggiungendo il minimo storico di 4,084 euro. Torneranno a risultati positivi da febbraio 2021, sebbene la maggior ripresa si registri dal 23 febbraio 2022 con +58,03% totale. Principale motivazione sta nell’aumento delle spese militari italiane e l’invio di armi e tecnologie verso l’Ucraina.

  • Performance dal 13/04/2022: +2,11%
  • Valore attuale: 10,170 euro
  • Valore minimo: 4,084 euro, registrato il 30/10/2020
  • Valore massimo: 16,040 euro, registrato il 09/06/2017

Conclusioni

Concludendo quest’analisi, si nota da subito che i margini di crescita settimanali sono fortemente ridotti rispetto alle settimane precedenti, fattore che si nota specialmente in Civitanavi Systems e Leonardo, ancora una volta presente in lista, che mostrano rialzi irrisori mantenendo però il loro trend positivo sul medio-lungo periodo.

A conti fatti, seppur gravati da instabilità e incognite economiche dell’ultimo mese, anche segnali positivi deboli contribuiscono al successo di questi titoli, che rientrano di diritto nelle migliori azioni italiane della seconda settimana d’aprile. In ogni caso, anche un eventuale ribasso non è da considerarsi fattore negativo, poiché può essere un’occasione per acquistare in vista di rialzi successivi.

Altre azioni italiane interessanti:

 

Approfondimenti:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *