05 giu 2016

Filled Under:

Referendum Costituzione, Brexit e Presidenziali USA: cosa cambia in Finanza nel 2016

Ci sono degli importanti appuntamenti di Voto quest'anno: le Presidenziali in USA e i referendum Brexit e per la Riforma Costituzionale in Italia, cosa cambierà nel Nostro paese, nella Nostra economia e nella finanza in generale?

Il 2016 si preannuncia come un anno di grandi cambiamenti dovuti alle elezioni, ci sono infatti le elezioni presidenziali negli Stati Uniti, dove per ben 8 anni Obama è stato il Presidente che ha cercato di portare alcune innovazioni, che però non sembrano aver influenzato il paese più di tanto.

Ormai gli americani sono stanchi di Obama, non tanto perchè ha fato dei gravi errori di politica interna, ma perchè la politica così funziona, dopo un po' di tempo le persone attribuiscono al Governo tutti i mali possibili che si vedono intorno, dando al Governo un potere che non ha: quello di cambiargli le proprie vite.
Referendum Costituzione, Brexit e Presidenziali USA: cosa cambia in Finanza nel 2016

Cosa cambia con le elezioni Presidenziali in USA:

Se diamo retta ai sondaggi, vincerà Donald Trump; non si sa bene cosa farà, perchè Trump quando parla fa una specie di minestrone populista di problemi anzi: di paure che gli americani sentono, come l'aumento smisurato di stranieri, saliti ad oggi a 42 milioni di persone su una popolazione di 325 milioni di persone, veramente tanti.
Trump se ne esce con un populistico "mettiamo fuori legge l'Islam", cosa impossibile perchè non previsto dalla Costituzione americana.
Resta il fatto che l'economia USA va a rilento, che probabilmente i tassi di interesse non verranno aumentati dalla FED nemmeno a Giugno, e il costo del denaro rimarrà basso, sarà sempre più difficile fare investimenti che rendano molto , bisognerà buttarsi su beni rifugio quali oro fisico o finanziario, diamanti da investimento o investire in arte, oppure azzardare mercati quali i CFD, oppure addirittura il Trading di Opzioni Binarie, o obbligazioni ad Alto Rendimento, cioè tutte operazioni che però presuppongono un alto rischio.

Referendum Brexit: un punto interrogativo sull'economia europea:

Ci sono i più disparati pareri sull'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea: cosa accadrà?
C'è chi dice che sarà tutto lo stesso, c'è chi dice che sarà un disastro per la Gran Bretagna e l'Europa, ma tutti sono concordi nel dire che se gli inglesi dovessero decidere di uscire dalla UE, non hanno l'euro,  quindi l'impatto sulle banche europee sarà limitato.
I sondaggi Brexit danno 43% che vogliono uscire dall'Europa contro un 40% che vuol rimanere, il punto di scontro sono i migranti: il 43% vuole un Brexit per fermare il flusso.


Referendum Costituzionale 2016 , cosa accadrà

Il fronte del NO sembra molto più ampio di quello del SI', il Referendum sembra quello che per decenni molti partiti e giuristi costituzionalisti andavano cercando, ma le stesse persone che vorrebbero abolire tanti posti da parlamentare, oggi sono contro questo referendum che ne abolisce piàù di 200.
Perché? Non si sa bene perchè o meglio: pensano che sia uno scontro politico e non costituzionale.
Molti elettori sembrano più concentrati su CHI ha scritto la nuova legge, rispetto a COSA dice la nuova legge.



0 commenti:

Posta un commento

Commenti offensivi, Spam o Link verso altri siti non verranno pubblicati.