Migliore Banca per Conto Corrente con Deposito Titoli [Dicembre 2023]

Qual’è la migliore banca dove aprire un conto corrente collegato ad un Conto deposito titoli da cui puoi fare anche degli investimenti ?

Non è facile dire quale sia la migliore banca dove aprire un conto corrente, ma bisogna stare attenti ai parametri che si vogliono prendere in considerazione.

Oggi come oggi il primo parametro da prendere in considerazione è la serietà e la sicurezza di una banca. In questi anni abbiamo visto troppi fallimenti di banche o truffe messe in atto nei confronti dei clienti che rivolgersi a banche sconosciute o appena aperte – secondo Noi – non è una buona idea, anche se all’inizio possono avere dei costi allettanti.

Apri un Conto Trading
ed Inizia a Comprare Azioni con Fineco QUI


 

Questo lo scriviamo dopo anni di recensioni di conti correnti e banche  fatte da Noi e dopo aver letto migliaia di opinioni di clienti in quasi dieci anni che ci occupiamo di questo argomento.

Il Conto Corrente è un servizio come ce ne sono tanti offerti da aziende private e senza ombra di dubbio – come pò avvenire per delle auto o degli smartphone – ci sono delle marche più blasonate ed alcune meno e la qualità viene di conseguenza.

D’altronde ormai un conto corrente è indispensabile per fare e ricevere pagamenti, pagare bollette,  prendere prestiti o fare piccoli investimenti, magari in Azioni o Obbligazioni, in modo da poter dare valore ai Nostri risparmi, un conto corrente deve avere una App per cellulare che funzioni bene, sempre e molto semplice da usare anche se completa di tutto dall’ultimo sistema di pagamento CBILL alla possibilità di poter avere carte di credito che ti fanno pagare con lo smartphone o lo smartwatch.

1. Fineco Bank

Come avrete notato, nel Nostro sito ci sono dei banner di Fineco, questi vi porteranno all’iscrizione presso il sito Fineco e una volta che avete aperto il conto corrente Fineco,  Noi guadagniamo una piccola commissione all’iscrizione. Ma perchè dopo anni che facciamo recensioni, abbiamo deciso di aderire ad una affiliazione con Fineco?

Negli ultimi anni Fineco si è sempre rilevata o la prima o tra le prime banche più sicure in Italia, con uno dei rapporto CET1 Ratio migliori di tutti.

Un altro fattore è la semplicità e gli strumenti online offerti da un conto corrente Fineco.

Una volta che ci si è registrati ( operazione molto facile in cui Fineco Vi accompagnerà passo per passo) ci si accorgerà di quanto è semplice usare gli strumenti messi a disposizione da Fineco. Non è una cosa così scontata.

Nel Nostro sito infatti, potrete notare degli articoli dedicati ad App di banche che non funzionano, che si bloccano, che nel momento in cui devi fare un pagamento veloce, mentre magari sei fuori, all’estero, non riesci a pagare e rimani a piedi e non puoi prendere il traghetto perchè il sito della banca non funziona. Con Fineco semplicemente non esiste.

Il sito di Fineco funziona 24h su 24h 7 giorni alla settimana, sia se c’è più traffico che meno traffico, sia che sia il giorno di Natale che quello dell’ultimo dell’anno, non perde mai un colpo e lo possiamo dire perchè siamo correntisti Fineco dal 2015.

Per non parlare delle soluzioni per i giovani o della sezione investimenti ( talmente facile da usare che potrebbe essere in grado anche un bambino) e poi il resto delle normali operazioni: dalle carte di credito, eventuali prestiti o mutui, ma quello che fa veramente la differenza è l’assistenza telefonica, l’assistenza per gli investimenti, e come dicevamo la fluidità e la semplicità di tutta la sezione online: dai pagamenti, bonifici SEPA, alle riscossioni, tutto molto semplice e intuitivo.

Caratteristiche conto corrente Fineco:

2. Poste Italiane (NB: servizio titoli chiuso “temporaneamente” dal 2021

Il Conto Corrente BancoPosta è un conto corrente tradizionale che offre una serie di servizi e funzionalità, tra cui:

Il Conto Corrente BancoPosta è disponibile in varie versioni, a seconda delle esigenze del cliente. La versione base, denominata Conto Corrente BancoPosta Start, è gratuita per i giovani fino a 29 anni e per i pensionati. Le altre versioni, denominate Conto Corrente BancoPosta Medium, Conto Corrente BancoPosta Plus e Conto Corrente BancoPosta Premium, prevedono un canone mensile che varia a seconda dei servizi inclusi.

Il Conto Corrente BancoPosta è un conto corrente sicuro e affidabile, offerto da una delle banche italiane più solide. È un’ottima scelta per chi cerca un conto corrente tradizionale con una serie di servizi e funzionalità.

Ecco alcuni dei vantaggi del Conto Corrente BancoPosta:

  • Gratuito per i giovani fino a 29 anni e per i pensionati
  • Ampia gamma di servizi e funzionalità
  • Carta di debito Postepay inclusa
  • Internet banking e App BancoPosta
  • Assegni
  • Bonifici
  • Postegiro
  • Fido BancoPosta
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Risparmio
  • Investimento

Se stai cercando un conto corrente tradizionale sicuro e affidabile, il Conto Corrente BancoPosta è una buona scelta.

3. Monte dei  Paschi di Siena

Il conto corrente MPS MYO è un conto corrente online che offre una serie di servizi e funzionalità, tra cui:

  • Carta di debito MPS MYO
  • Internet banking
  • App MPS MYO
  • Assegni
  • Bonifici
  • RID
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Risparmio
  • Investimento

Il conto corrente MPS MYO è disponibile in varie versioni, a seconda delle esigenze del cliente. La versione base, denominata MPS MYO Easy, è gratuita per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati. Le altre versioni, denominate MPS MYO Standard, MPS MYO Premium e MPS MYO Business, prevedono un canone mensile che varia a seconda dei servizi inclusi.

Il conto corrente MPS MYO è un conto corrente sicuro e affidabile, offerto da una delle banche italiane più solide. È un’ottima scelta per chi cerca un conto corrente online con una serie di servizi e funzionalità.

Ecco alcuni dei vantaggi del conto corrente MPS MYO:

  • Gratuito per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati
  • Ampia gamma di servizi e funzionalità
  • Carta di debito MPS MYO inclusa
  • Internet banking e App MPS MYO
  • Assegni
  • Bonifici
  • RID
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Risparmio
  • Investimento

Se stai cercando un conto corrente online sicuro e affidabile, il conto corrente MPS MYO è un’ottima scelta. Va detto che qualche volta la App di MPS va in crash, forse per il troppo traffico, specialmente il lunedì mattina e diversi correntisti si sono lamentati.

4. Intesa Sanpaolo

XME Conto è un conto corrente online di Intesa Sanpaolo che offre una serie di servizi e funzionalità, tra cui:

  • Carta di debito XME Card Plus
  • Internet banking
  • App XME
  • Assegni
  • Bonifici
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Risparmio
  • Investimento

XME Conto è disponibile in varie versioni, a seconda delle esigenze del cliente. La versione base, denominata XME Conto Start, è gratuita per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati. Le altre versioni, denominate XME Conto Plus e XME Conto Premium, prevedono un canone mensile che varia a seconda dei servizi inclusi.

XME Conto è un conto corrente sicuro e affidabile, offerto da una delle banche italiane più solide. È un’ottima scelta per chi cerca un conto corrente online con una serie di servizi e funzionalità.

Ecco alcuni dei vantaggi di XME Conto:

  • Gratuito per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati
  • Ampia gamma di servizi e funzionalità
  • Carta di debito XME Card Plus inclusa
  • Internet banking e App XME
  • Assegni
  • Bonifici
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Mutui
  • Risparmio
  • Investimento

Se stai cercando un conto corrente online sicuro e affidabile, XME Conto la riteniamo una discreta scelta.

5. Unicredit

UniCredit My Genius è un conto corrente online che offre una serie di servizi e funzionalità, tra cui:

  • Carta di debito contactless
  • Internet banking
  • App UniCredit
  • Assegni
  • Bonifici
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Mutuo
  • Risparmio
  • Investimento

UniCredit My Genius è disponibile in varie versioni, a seconda delle esigenze del cliente. La versione base, denominata UniCredit My Genius Start, è gratuita per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati. Le altre versioni, denominate UniCredit My Genius Plus e UniCredit My Genius Premium, prevedono un canone mensile che varia a seconda dei servizi inclusi.

UniCredit My Genius è un conto corrente sicuro e affidabile, offerto da una delle banche italiane più solide. È un’ottima scelta per chi cerca un conto corrente online con una serie di servizi e funzionalità.

Ecco alcuni dei vantaggi di UniCredit My Genius:

  • Gratuito per i giovani fino a 30 anni e per i pensionati
  • Ampia gamma di servizi e funzionalità
  • Carta di debito contactless inclusa
  • Internet banking e App UniCredit
  • Assegni
  • Bonifici
  • Fido
  • Carte di credito
  • Prestiti
  • Risparmio
  • Investimento

 

Unicredit (BIT:  UCG ) uno degli istituti di credito più grandi ed importanti d’Italia. Una volta aperto un conto corrente presso Unicredit, come il C/C My Genius si può accedere a tantissimi servizi, forse è la banca che offre la gamma di servizi più variegati sia per privati che per aziende a livello italiano.  Da un internet banking avanzato, ad una ottima App, ad una delle migliori surroghe mutuo in commercio a MoneyBox, un Certificato da approfondire se si vuol mettere al sicuro il proprio denaro.

6. Webank conto trading

Il conto trading di Webank è un conto dedicato agli investimenti online, che offre una serie di funzionalità e servizi che lo rendono una soluzione ideale per chi vuole fare trading in modo semplice e conveniente.

Tra le caratteristiche principali del conto trading di Webank, troviamo:

  • Apertura gratuita e senza vincoli di deposito.
  • Commissioni competitive, con possibilità di scelta tra profilo fisso e variabile.
  • Piattaforme di trading intuitive e facili da usare, disponibili sia per PC che per smartphone e tablet.
  • Ampia gamma di strumenti finanziari disponibili, tra cui azioni, obbligazioni, ETF, CFD e Forex.

In particolare, le commissioni di trading di Webank sono le seguenti:

  • Profilo fisso:
    • Azioni: 3 euro per ordine.
    • Obbligazioni: 2,75 euro per ordine.
    • ETF: 1,90 euro per ordine.
    • CFD: 1,90 euro per ordine.
    • Forex: 1,90 euro per ordine.
  • Profilo variabile:
    • Azioni: 0,15% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2,75 euro.
    • Obbligazioni: 0,12% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2,75 euro.
    • ETF: 0,09% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 1,90 euro.
    • CFD: 0,09% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 1,90 euro.
    • Forex: 0,09% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 1,90 euro.

Le piattaforme di trading di Webank sono la T3 Web e la T3 Mobile. La T3 Web è una piattaforma di trading di livello professionale, che offre una vasta gamma di funzionalità e strumenti. La T3 Mobile è una piattaforma di trading mobile, progettata per essere facile da usare e navigare.

Il conto trading di Webank offre anche una serie di servizi aggiuntivi, come:

  • Formazione gratuita per imparare a fare trading.
  • Assistenza clienti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
  • Accesso a strumenti di analisi e ricerca.

In conclusione, il conto trading di Webank è una soluzione completa e conveniente per chi vuole fare trading in modo semplice e conveniente. Offre un’ampia gamma di funzionalità e servizi, a costi competitivi.

Di seguito sono riportati alcuni dettagli aggiuntivi sulle caratteristiche del conto trading di Webank:

  • Il conto trading di Webank è disponibile sia per privati che per professionisti.
  • Il conto trading di Webank è collegato al conto corrente Webank, che offre una serie di funzionalità e servizi aggiuntivi, come l’accredito dello stipendio o della pensione.
  • Il conto trading di Webank è disponibile anche in inglese.

Per ulteriori informazioni sul conto trading di Webank, è possibile visitare il sito web della banca.

7. Banco BPM 

Il Banco BPM ( BIT:BAMI) offre un conto con possibilità di trading base a delle interessante condizioni:

Il conto corrente You di Banco BPM è un conto completo adatto anche agli investimenti online. Offre una serie di funzionalità e servizi che lo rendono una soluzione ideale per chi vuole gestire la propria quotidianità finanziaria in modo semplice e conveniente.

Tra le caratteristiche principali del conto You, troviamo:

  • Canone gratuito fino al 30 settembre 2026 per i giovani fino a 27 anni e per chi accredita lo stipendio o la pensione. Dopo tale data, il canone è di 6 euro al mese, ma si riduce a 3 euro al mese per chi accredita lo stipendio o la pensione.
  • Carta di debito gratuita con IBAN italiano e internazionale. La carta di debito è contactless e può essere utilizzata per i pagamenti in negozio, online e per i prelievi.
  • Accesso illimitato ai servizi di Internet Banking e App You. I servizi di Internet Banking e App You consentono di gestire il conto corrente in modo semplice e sicuro, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
  • Servizio di trading online gratuito per la compravendita di azioni, obbligazioni, ETF e fondi. Il servizio di trading online di Banco BPM offre un’ampia gamma di strumenti finanziari e commissioni competitive.

Inoltre, il conto You offre una serie di servizi aggiuntivi gratuiti, come:

  • Assistenza telefonica e via chat 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.
  • Gestione del dossier titoli.
  • Conto deposito.
  • Carta di credito con assicurazione viaggi.

In conclusione, il conto You di Banco BPM è una soluzione completa e conveniente per chi vuole gestire la propria quotidianità finanziaria in modo semplice e conveniente. Offre un’ampia gamma di funzionalità e servizi, tra cui la possibilità di investire online, a costi competitivi.

Ecco alcuni dettagli aggiuntivi sulle caratteristiche del conto You che riguardano gli investimenti online:

  • Il servizio di trading online di Banco BPM è disponibile sia tramite l’app You che tramite il sito web della banca.
  • L’app You offre una serie di funzionalità intuitive e facili da usare, che consentono di fare trading in modo semplice e veloce.
  • Il sito web di Banco BPM offre una gamma più ampia di strumenti e funzionalità, adatte a trader più esperti.
  • Le commissioni di trading di Banco BPM sono competitive rispetto ad altre banche italiane.

In particolare, le commissioni per la compravendita di azioni, obbligazioni, ETF e fondi sono le seguenti:

  • Azioni: 0,25% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2 euro.
  • Obbligazioni: 0,20% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2 euro.
  • ETF: 0,15% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2 euro.
  • Fondi: 1,50% del controvalore dell’ordine, con un minimo di 2 euro.

Per ulteriori informazioni sul conto You di Banco BPM, è possibile visitare il sito web della banca.

8. Banca Sella

Banca Sella è una illustre banca italiana le cui radici risalgono al 1886 quando fu fondata dalla famiglia Sella a Biella. Nonostante la sua importanza storica come uno dei più antichi istituti di credito italiani, Banca Sella ha mantenuto una reputazione di innovazione, aggiornando continuamente i propri servizi per offrire ai propri clienti prodotti finanziari all’avanguardia, flessibili e permissivi.

Il conto trader di Banca Sella, introdotto nel 1999, offre ai clienti l’opportunità di investire in una gamma diversificata di asset ad alto rendimento, dando priorità alla sicurezza. Gli investimenti includono azioni nazionali e internazionali, obbligazioni, opzioni, futures, ETF e certificati. Con accesso a oltre 25.000 titoli in 26 mercati, il conto supporta depositi in euro con un sistema di conversione automatica della valuta per le altre principali valute come dollari e sterline, riducendo al minimo le disparità di cambio. Tuttavia, è interessante notare che gli investimenti in Forex, CFD e criptovalute non sono disponibili tramite questo servizio.

Come aprire un conto trader su Banca Sella

Il conto trader Banca Sella può essere aperto da persone fisiche maggiorenni e residenti in Italia. È possibile aprirlo online o in filiale. In entrambi i casi è necessario fornire un documento d’identità e un codice fiscale.

Quali sono le piattaforme di trading di Banca Sella?

Banca Sella offre tre piattaforme di trading:

  1. SellaXtrading: piattaforma da browser con funzioni preimpostate di base.
  2. SellaXtreme: piattaforma per Windows e Mac con strumenti avanzati.
  3. SellaXtrading App: versione app di SellaXtrading per Android e iOS.

Quali sono i servizi di supporto di Banca Sella per i trader?

Banca Sella offre segnali operativi e notizie in tempo reale dai mercati finanziari, oltre a una formazione gratuita per principianti e esperti. Il servizio di assistenza clienti è disponibile telefonicamente e via mail dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.30.

Banca Sella offre un conto trader completo e versatile, adatto a trader di tutti i livelli di esperienza. Le piattaforme di trading sono intuitive e facili da usare, mentre i servizi di supporto sono efficaci e professionali.

Ecco alcuni dettagli aggiuntivi:

  1. Il conto trader Banca Sella è gratuito se si effettuano almeno 5 operazioni di trading al trimestre.
  2. Il conto WebSella è un’alternativa per investitori alle prime armi, con canone mensile azzerato e commissioni variabili.
  3. La modalità demo delle piattaforme di trading permette di operare in sola lettura sul proprio conto, ma non con denaro virtuale.
  4. La formazione di Banca Sella è disponibile in formato webinar, corsi in aula ed eventi sul territorio.

Il conto trading online di Banca Sella prevede una commissione trimestrale di 15 euro, alla quale si può rinunciare eseguendo almeno cinque operazioni a trimestre. La custodia dei titoli e le quotazioni in tempo reale sono gratuite.

Mentre la piattaforma SellaXtrading e la sua app sono gratuite, la piattaforma SellaXtreme ha un canone mensile di 20€, a cui si rinuncia con un minimo di 15 transazioni.

I dividendi delle azioni italiane vengono accreditati gratuitamente, mentre i dividendi esteri sono soggetti a una commissione in base al loro controvalore totale. Banca Sella opera in regime fiscale amministrato, gestendo tutte le questioni fiscali, dalle imposte di bollo alle ritenute e alle plusvalenze. Per chi preferisce la gestione personale tramite commercialista è disponibile un regime dichiarativo.

Banca Sella è un istituto bancario italiano sicuro, regolamentato dalla Banca d’Italia e supervisionato dalla Consob.

Offre un’assicurazione sui depositi fino a 100.000 euro attraverso il Fondo interbancario di garanzia, che raddoppia per i conti cointestati in caso di difficoltà finanziarie o insolvenza.

Con un rating sui depositi a lungo termine BAA+, garantisce un elevato livello di protezione degli investimenti. Sebbene il trading online di Banca Sella sia considerato valido e funzionale per la maggior parte degli investimenti grazie alle commissioni basse e alla commissione trimestrale facilmente rinunciabile, potrebbe essere meno vantaggioso per i trader poco assidui.

Nonostante le sue interfacce intuitive ma basilari, offre una vasta gamma di asset nazionali e internazionali ma manca di elementi redditizi come Forex, CFD e criptovalute.

Nel complesso, Banca Sella è una scelta rispettabile per chi cerca un broker online italiano affidabile, noto per la sua affidabilità di lunga data, stabilità e servizi innovativi.

LEGGI ANCHE >> Conto MediolanumBonifici

 

Se stai cercando un conto corrente online sicuro e affidabile, UniCredit My Genius è anche questo una discreta scelta.

banca migliore dove aprire un conto corrente

In base a cosa dovresti scegliere una banca in Italia

Scegliere una banca in Italia, come in qualsiasi altra parte del mondo, richiede una valutazione ponderata di diversi fattori in base alle tue esigenze e priorità personali. Ecco alcuni fattori che potresti considerare:

  1. Servizi Offerti: Assicurati che la banca offra i servizi che ti servono, come conti correnti, conti di risparmio, mutui, prestiti, carte di credito, ecc.
  2. Costi e Commissioni: Analizza la struttura dei costi e delle commissioni della banca. Presta attenzione alle commissioni di gestione del conto, costi di prelievo, spese per bonifici, ecc.
  3. Rendimento: Se stai cercando di aprire un conto di risparmio o di investimento, controlla i tassi di interesse o i rendimenti che la banca offre.
  4. Accessibilità e Convenienza: Considera la presenza di filiali e sportelli ATM vicino a dove vivi o lavori. Inoltre, valuta la qualità del servizio di banking online e mobile.
  5. Reputazione e Affidabilità: Ricerca la reputazione della banca. Puoi leggere recensioni online o chiedere a familiari e amici le loro esperienze con determinate banche.
  6. Servizio Clienti: È importante che la banca abbia un buon servizio clienti, specialmente se hai bisogno di assistenza o supporto.
  7. Sicurezza: Accertati che la banca abbia buone misure di sicurezza per proteggere i tuoi soldi e le tue informazioni personali.
  8. Prodotti di Investimento e Assicurativi: Se sei interessato a investire o a sottoscrivere prodotti assicurativi, guarda se la banca offre soluzioni che si adattano alle tue esigenze e obiettivi finanziari.
  9. Sostenibilità e Valori Etici: Se ti preoccupano le questioni di sostenibilità ambientale o di responsabilità sociale, potresti voler considerare banche che aderiscono a principi etici o sostenibili.
  10. Regolamentazione e Copertura Assicurativa: Assicurati che la banca sia regolamentata adeguatamente e che i tuoi depositi siano coperti da un sistema di garanzia dei depositi (in Italia è il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi).

Ricorda che non esiste una banca che sia la migliore per tutti; ciò che conta è trovare quella che meglio si adatta alle tue esigenze specifiche.

Attenzione al CET 1 RATIO della banca

Il CET1 Ratio, acronimo di Common Equity Tier 1 Capital Ratio, è una misura utilizzata per valutare la solvibilità e la stabilità finanziaria di una banca. Esso rappresenta il rapporto tra il capitale di miglior qualità della banca (Common Equity Tier 1 Capital) e gli attivi ponderati per il rischio (Risk Weighted Assets, RWA). Il CET1 Ratio è espressa in percentuale.

Il Common Equity Tier 1 Capital include principalmente:

  • Azioni ordinarie
  • Riserve (riserve legali, riserve da utili trattenuti, ecc.)
  • Altri strumenti di capitale che assorbono le perdite

Gli Atti Ponderati per il Rischio (RWA) sono un aggregato degli attivi della banca, ponderato in base ai rischi associati, come il rischio di credito, il rischio di mercato e il rischio operativo.

Un CET1 Ratio più alto indica che la banca ha una maggiore capacità di assorbire perdite inaspettate e quindi è generalmente considerata più solida dal punto di vista finanziario. D’altro canto, un CET1 Ratio più basso potrebbe suggerire che la banca è più esposta a rischi.

Le autorità di regolamentazione, come la Banca Centrale Europea (BCE) per le banche nell’area dell’euro, stabiliscono requisiti minimi per il CET1 Ratio al fine di garantire la stabilità del sistema bancario. Al momento della mia ultima conoscenza nel settembre 2021, il requisito minimo di CET1 Ratio stabilito da Basilea III era del 4,5%, ma le autorità di regolamentazione nazionali possono richiedere livelli più elevati.

Conto Corrente a zero spese: luci e ombre nelle offerte delle banche

Sì, esistono conti correnti in Italia che vengono pubblicizzati come “a zero spese” o “senza costi”. Tuttavia, è importante leggere attentamente le condizioni e i dettagli per capire esattamente cosa significhi “a zero spese” in ogni caso specifico.

Ecco alcuni punti da considerare:

  1. Canone Mensile: Molti conti pubblicizzati come “a zero spese” non hanno un canone mensile o annuale per la gestione del conto. Questo è uno dei costi che la maggior parte delle persone vuole evitare.
  2. Operazioni Incluse: Alcuni conti possono includere un numero limitato di operazioni gratuite, come bonifici o prelievi, mentre altre operazioni potrebbero comportare delle spese. È importante sapere quali operazioni sono incluse e quali no.
  3. Carte: Spesso il costo di emissione o di rinnovo delle carte di debito o di credito associate al conto potrebbe essere incluso. Tuttavia, in alcuni casi potrebbero esserci costi aggiuntivi, specialmente per le carte di credito.
  4. Canali di Accesso: Alcuni conti “a zero spese” potrebbero essere offerti solo online o tramite app mobile, e potrebbero avere costi se si desidera utilizzare i servizi in filiale.
  5. Condizioni: A volte le condizioni di “zero spese” potrebbero essere legate a requisiti specifici, come un certo numero di operazioni con carta al mese, un saldo minimo, o la domiciliazione della busta paga.
  6. Costi Extraordinari: Anche se il conto è a “zero spese” per le operazioni ordinarie, ci potrebbero essere costi per servizi extra, come emissione di assegni, operazioni in valuta estera, ecc.

In conclusione, mentre esistono conti che offrono la possibilità di avere zero spese per la gestione del conto e per alcune operazioni di base, è sempre importante leggere attentamente le condizioni contrattuali e capire quali operazioni e servizi siano effettivamente inclusi senza costi aggiuntivi.

Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi ( FITD ) la legge che tutela i clienti delle banche in Italia

La tutela dei depositi bancari è un sistema di protezione che mira a salvaguardare i depositi dei clienti presso le banche in caso di insolvenza o fallimento di una banca. Questo sistema è particolarmente importante perché contribuisce a mantenere la fiducia del pubblico nel sistema bancario.

In Italia, come in altri paesi dell’Unione Europea, esiste un sistema di garanzia dei depositi che è conforme alle normative dell’UE. Il sistema in Italia è chiamato Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD). Ecco alcuni punti chiave relativi alla tutela dei depositi bancari in Italia:

  1. Copertura: il FITD garantisce i depositi fino a un massimo di 100.000 euro per depositante per ogni banca. Questo significa che se una banca dovesse fallire, i depositanti riceverebbero fino a 100.000 euro dei loro depositi. Questo limite si applica a singoli depositanti, quindi in caso di conti congiunti, il limite si applica per ogni titolare del conto.
  2. Depositi Eleggibili: La tutela si applica a depositi in conti correnti, conti di risparmio e depositi a termine. Alcuni prodotti, come azioni, obbligazioni e altri strumenti di investimento, non sono coperti dal sistema di garanzia dei depositi.
  3. Tempistiche di Rimborso: In caso di fallimento di una banca, il sistema di garanzia dei depositi mira a rimborsare i depositanti entro brevi tempistiche. Le normative dell’UE prevedono che il rimborso debba avvenire entro 7 giorni lavorativi, ma in circostanze eccezionali potrebbe essere necessario più tempo.
  4. Nessuna Azione Necessaria: I depositanti non devono intraprendere azioni per essere coperti dal sistema di garanzia dei depositi. La copertura è automatica.
  5. Banche Partecipanti: La maggior parte delle banche che operano in Italia sono obbligate a partecipare al sistema di garanzia dei depositi. Tuttavia, è sempre buona pratica verificare la partecipazione della banca al FITD.

Va notato che il sistema di garanzia dei depositi è progettato per proteggere i piccoli depositanti e non è inteso come una salvaguardia per grandi investitori o istituzioni. Inoltre, è importante per i depositanti diversificare i propri risparmi e investimenti e essere consapevoli dei rischi associati ai vari prodotti finanziari.

Il problema delle obbligazioni subordinate in caso di fallimento di una banca

Le obbligazioni subordinate rappresentano una forma di debito che ha una priorità inferiore rispetto ad altre forme di debito nel caso di liquidazione di una società, inclusa una banca. Questo significa che in caso di fallimento di una banca, i detentori di obbligazioni subordinate sono tra gli ultimi a essere rimborsati, dopo che sono stati soddisfatti i creditori senior e altri obbligazionisti.

Ecco alcuni punti che evidenziano il problema delle obbligazioni subordinate in caso di fallimento di una banca:

  1. Rischio di Perdita: Il rischio principale per i detentori di obbligazioni subordinate è che potrebbero non recuperare il capitale investito in caso di fallimento della banca. Questo perché altri creditori e obbligazionisti hanno la priorità nel ricevere i pagamenti dai beni della banca in liquidazione.
  2. Bail-In: Nell’Unione Europea, inclusa l’Italia, esiste una normativa nota come “Bail-In” che prevede che, in caso di crisi bancaria, gli azionisti e i detentori di debito subordinato possano essere chiamati a contribuire al risanamento della banca prima che vengano utilizzati fondi pubblici. Questo significa che le obbligazioni subordinate potrebbero essere convertite in azioni o che il loro valore potrebbe essere ridotto per contribuire alla stabilizzazione della banca.
  3. Comprensione del Rischio: Spesso, gli investitori al dettaglio non sono pienamente consapevoli dei rischi associati all’investimento in obbligazioni subordinate. Questo può essere particolarmente problematico quando tali obbligazioni sono vendute a investitori non sofisticati che potrebbero non essere in grado di sopportare potenziali perdite.
  4. Rendimento Elevato e Rischio Correlato: Le obbligazioni subordinate tendono ad offrire rendimenti più elevati rispetto alle obbligazioni senior. Tuttavia, questo rendimento più elevato è associato a un rischio maggiore. Gli investitori potrebbero essere attratti dal rendimento senza comprendere appieno il livello di rischio.
  5. Diversificazione e Asset Allocation: Gli investitori che detengono una quota significativa del loro portafoglio in obbligazioni subordinate di una singola banca sono particolarmente esposti al rischio. È importante per gli investitori diversificare i loro investimenti e considerare un’allocazione di asset che rifletta il loro profilo di rischio e obiettivi finanziari.

In sintesi, le obbligazioni subordinate possono avere un ruolo in un portafoglio di investimenti ben diversificato, ma è essenziale che gli investitori comprendano i rischi associati e siano preparati per la possibilità di perdite in caso di fallimento della banca emittente.

La fiducia del risparmiatore nel sistema creditizio italiano

Prima però, vogliamo ricordare che questa sfiducia che gli italiani sembrano avere verso il sistema creditizio italiano è frutto di diversi fattori.

Primo tra tutti la crisi della finanza mondiale del 2008-2009 che da Noi è arrivata con un anno abbondante di ritardo, una crisi tutta italiana, perchè le banche italiane non avevano giocato con i mutui subprime, ma erano ( e in parte ancora sono) piene di troppi crediti inesigibili, che sono diventati tali perchè molte aziende hanno fallito e perchè alcune banche hanno usato la tipica filosofia italiana: aiutare gli amici e gli amici degli amici, senza controllare a fondo se questi fossero in grado di restituire il denaro che gli avevano prestato, questo un rapido escursus, ma ora veniamo a Noi e scopriamo dove poter aprire un conto corrente in tranquillità, dove si possano fare anche dei pagamenti digitali in tutta sicurezza..

La crisi delle banche italiane

Gli ultimi scandali che hanno portato alla crisi finanziaria degli istituti di credito italiani nel 2016 hanno avuto come strascico una sfiducia sulle banche , che sono – lo vogliamo ricordare ai più – una delle basi della Nostra economia moderna, piaccia o meno.

In questo articolo ci occuperemo di 3 banche elaborate come le migliori per aprire un conto corrente al tempo in cui si scrive. Al fine di individuare le migliori, si sono considerai costi e caratteristiche di prodotti/servizi offerti dalla banche rispetto alla concorrenza.

Migliore Banca Dove Aprire un Conto Corrente

Cosa sono le banche sistemiche in Italia

Definizione di banca sistemica:

Per banca sistemica si intende una banca così grande e così legata ad altre banche in quanto ha molti investimenti presso altre banche e perchè molte altre banche hanno comprato le sue azioni ed obbligazioni che se nel caso dovesse fallire potrebbe far fallire anche altre banche.

In inglese c’è una espressione che viene spesso usata “Too big to fail” cioè troppo grande per fallire.

Purtroppo in finanza oggi ci sono realtà così grandi che se dovessero fallire porterebbero dietro decine, forse migliaia o addirittura tutta l’economia di un paese. Questo ci hanno insegnato le recenti crisi finanziarie a partire da quella iniziata nel 2008.

Le banche sistemiche sono individuate dalla Banca d’Italia.

Nel 2023 sono state dichiarate banche sistemiche:

  1. Unicredit:
  2. Intesa Sanpaolo
  3. Banco BPM:
  4. Monte dei Paschi di Siena

Risorse Utili:

Fondatore di Economia-Italia.com nel 2014 trader e pubblicista finanziario, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio presso l'Università di Perugia. Ha collaborato con diverse testate online, in cui ha scritto di economia e finanza fin dal 2007.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.