10 Regole per Scegliere il Conto Corrente che fa per Te.

Oggi come oggi le banche non offrono più solo un singolo conto corrente, ma offrono almeno 3 o 4 tipi di conto corrente per ogni esigenza. C’è il normale conto corrente per un privato, c’è il conto corrente per giovani , di solito under 30 e facilitato, cioè con spese minori di quello normale, c’è quello per aziende.

Questi di solito sono i conti correnti basilari, ma poi ogni banca ne può offrire anche di più. Ad esempio ci sono conti per minorenni, o conti per famiglie o per single, o per pensionati o per imprenditori. Insomma oggi come oggi se è vero che scegliere il proprio conto corrente è più complicato di 30 anni fa quando ne esisteva solo uno, poi però conviene in quanto queste offerte diciamo “personalizzate” permettono di togliere tutte quelle spese ed opportunità che sappiamo che non useremo mai,

Ecco 10 regole per trovare il tuo migliore conto corrente:

  1. Conosci le tue esigenze. Prima di iniziare a confrontare i conti correnti, è importante capire quali sono le tue esigenze. Considera la tua situazione finanziaria, le tue abitudini di spesa e i tuoi obiettivi di risparmio.
  2. Fai una ricerca. C’è un’ampia gamma di conti correnti disponibili sul mercato, quindi è importante fare una ricerca approfondita per trovare quello che è giusto per te. Leggi le recensioni online, confronta le offerte e chiedi consiglio a familiari e amici.
  3. Considera i costi. I costi sono un fattore importante da considerare quando si sceglie un conto corrente. I conti correnti possono avere costi variabili per il canone, le operazioni, i bonifici e altri servizi.
  4. Scopri i servizi offerti. Oltre ai costi, è importante considerare anche i servizi offerti da ciascun conto corrente. Alcuni conti correnti offrono servizi aggiuntivi, come carte di credito, carte di debito, prestiti e mutui.
  5. Leggi il contratto. Prima di aprire un conto corrente, è importante leggere attentamente il contratto. Il contratto contiene informazioni importanti sui costi, sui servizi e sui termini e condizioni del conto.
  6. Valuta la convenienza. Quando si confrontano i conti correnti, è importante considerare la convenienza. Alcuni conti correnti sono più convenienti di altri, soprattutto per chi ha un basso saldo o un volume di operazioni limitato.
  7. Fai attenzione ai costi nascosti. Alcuni conti correnti possono avere costi nascosti, come commissioni per operazioni specifiche o condizioni di utilizzo restrittive.
  8. Sii flessibile. Non è necessario scegliere il primo conto corrente che incontri. Se non sei soddisfatto del tuo conto corrente attuale, puoi sempre cambiare.
  9. Chiedi consiglio a un consulente. Se hai bisogno di aiuto per scegliere il tuo conto corrente, puoi chiedere consiglio a un c10 Regole per Scegliere il Conto Corrente che fa per Te.onsulente finanziario.
  10. Sii consapevole delle tue opzioni. Oltre ai conti correnti tradizionali, ci sono anche altri tipi di conti correnti disponibili, come i conti correnti online e i conti correnti a zero spese.

Ecco alcuni suggerimenti aggiuntivi per trovare il tuo migliore conto corrente:

  • Considera la tua situazione finanziaria. Se hai un basso saldo o un reddito limitato, potresti voler scegliere un conto corrente con un canone annuo basso o gratuito.
  • Pensa alle tue abitudini di spesa. Se fai molti bonifici o prelievi, assicurati di scegliere un conto corrente che non applichi commissioni per queste operazioni.
  • Valuta i servizi aggiuntivi. Se hai bisogno di una carta di credito o di un prestito, assicurati di scegliere un conto corrente che offra questi servizi.
  • Fai domande. Se non sei sicuro di cosa stai leggendo, non esitare a chiedere al tuo consulente o alla banca.

Seguendo questi consigli, puoi trovare il conto corrente perfetto per le tue esigenze.

Tipi di Conto corrente offerti dalle banche italiane

Le banche italiane offrono una vasta gamma di conti correnti, per soddisfare le esigenze di tutti i clienti. I tipi di conti correnti più comuni sono:

  • Conto corrente tradizionale: è il tipo di conto corrente più comune. Offre un’ampia gamma di servizi, tra cui bonifici, prelievi, carte di credito e di debito. I costi di questo tipo di conto corrente possono variare a seconda della banca e del tipo di servizi offerti.
  • Conto corrente online: è un conto corrente che può essere aperto e gestito online. È un’opzione conveniente per chi non ha bisogno di recarsi allo sportello bancario. I conti correnti online spesso hanno costi inferiori rispetto ai conti correnti tradizionali.
  • Conto corrente a zero spese: è un conto corrente che non prevede costi di gestione, bonifici o prelievi. È un’opzione conveniente per chi ha un basso saldo o un volume di operazioni limitato.
  • Conto corrente di base: è un conto corrente che offre i servizi essenziali, come bonifici, prelievi e accredito dello stipendio o della pensione. È un’opzione gratuita per chi ha un ISEE inferiore a 11.600 euro o un reddito pensionistico lordo annuo non superiore a 18.000 euro.
  • Conto corrente per giovani: è un conto corrente dedicato ai giovani. Offre spesso sconti sui costi e servizi aggiuntivi, come assicurazioni o carte di credito gratuite.
  • Conto corrente per famiglie: è un conto corrente dedicato alle famiglie. Offre spesso sconti sui costi e servizi aggiuntivi, come conti correnti per i figli o carte di credito per la spesa quotidiana.
  • Conto corrente per imprese: è un conto corrente dedicato alle imprese. Offre servizi e funzionalità specifici per le aziende, come bonifici internazionali o servizi di tesoreria.

Quando si sceglie un conto corrente è importante considerare le proprie esigenze e preferenze. Ecco alcuni fattori da tenere in considerazione:

  • Costi: i costi sono un fattore importante da considerare quando si sceglie un conto corrente. I conti correnti possono avere costi variabili per il canone, le operazioni, i bonifici e altri servizi.
  • Servizi offerti: oltre ai costi, è importante considerare anche i servizi offerti da ciascun conto corrente. Alcuni conti correnti offrono servizi aggiuntivi, come carte di credito, carte di debito, prestiti e mutui.
  • Convenienza: quando si confrontano i conti correnti, è importante considerare la convenienza. Alcuni conti correnti sono più convenienti di altri, soprattutto per chi ha un basso saldo o un volume di operazioni limitato.
  • Flessibilità: non è necessario scegliere il primo conto corrente che incontri. Se non sei soddisfatto del tuo conto corrente attuale, puoi sempre cambiare.

Confrontando le offerte delle diverse banche è possibile trovare il conto corrente perfetto per le proprie esigenze.

Di seguito, alcune classiche che abbiamo pubblicato nelle settimane scorse riguardo i migliori conti correnti o le banche migliori dove aprire un conto.

Ricapitolando: in base a cosa si sceglie un conto corrente

I fattori da considerare nella scelta di un conto corrente sono molteplici e dipendono dalle proprie esigenze personali e finanziarie. In generale, è importante valutare i seguenti aspetti:

  • Costi: il primo elemento da considerare è il costo del conto corrente, che può variare in base al tipo di conto, al canone mensile, alle spese per le operazioni e agli interessi attivi sulle giacenze. È importante confrontare le offerte di più banche per trovare il conto più conveniente.
  • Servizi offerti: oltre al costo, è importante valutare anche i servizi offerti dal conto corrente. Questi possono includere:
    • Carta di debito o di credito
    • Accesso al servizio di internet banking e mobile banking
    • Assistenza clienti
    • Servizi di investimento
    • Servizi assicurativi
    • Investimenti
  • Flessibilità: è importante scegliere un conto corrente che sia flessibile e che permetta di effettuare le operazioni di cui si ha bisogno. Ad esempio, è importante verificare se il conto permette di effettuare bonifici e prelievi gratuiti, se consente di ricaricare la carta di credito e se permette di attivare servizi come il pagamento delle bollette online.
  • Sicurezza: è importante scegliere un conto corrente sicuro, che offra un buon livello di protezione dei dati personali e dei fondi depositati. È importante verificare se il conto offre servizi di sicurezza come la doppia autenticazione e il blocco delle carte di credito in caso di smarrimento o furto.

In base alle proprie esigenze, è possibile scegliere tra diversi tipi di conto corrente:

  • Conti correnti tradizionali: questi conti correnti sono offerti dalle banche fisiche e offrono un’ampia gamma di servizi e assistenza clienti.
  • Conti correnti online: questi conti correnti sono offerti dalle banche online e sono caratterizzati da costi più contenuti e da una maggiore flessibilità.
  • Conti correnti per giovani: questi conti correnti sono offerti alle persone di età inferiore ai 30 anni e offrono condizioni vantaggiose, come canone mensile gratuito e sconti sulle operazioni.

Una volta valutati questi fattori, è possibile iniziare a confrontare le offerte delle diverse banche. Esistono diversi siti web che consentono di confrontare i conti correnti in modo semplice e veloce.

Ecco alcuni consigli per scegliere il conto corrente più adatto alle proprie esigenze:

  • Fai una stima delle operazioni che prevedi di effettuare in un mese. In questo modo, potrai valutare se è più conveniente scegliere un conto corrente a costo fisso o a consumo.
  • Informati sui servizi offerti dal conto corrente. Assicurati che il conto offra i servizi di cui hai bisogno, come la carta di debito o di credito, il servizio di internet banking e il pagamento delle bollette online.
  • Valuta la sicurezza del conto corrente. Verifica se il conto offre servizi di sicurezza come la doppia autenticazione e il blocco delle carte di credito in caso di smarrimento o furto.

Con un po’ di attenzione, è possibile scegliere il conto corrente più adatto alle proprie esigenze e risparmiare denaro.

la differenza di un conto corrente con cui poter investire e uno no. 

Avere un conto corrente da cui poter investire in borsa è la scelta migliore oggi come oggi per diversi motivi.

Innanzitutto, i tassi di interesse offerti dai conti correnti sono molto bassi, spesso inferiori all’inflazione. Questo significa che, lasciando i propri risparmi sul conto corrente, si rischia di perdere potere d’acquisto nel tempo. Investire in borsa, invece, può consentire di ottenere rendimenti superiori all’inflazione e di aumentare il proprio patrimonio nel tempo.

In secondo luogo, la borsa offre una varietà di strumenti di investimento che possono essere adattati alle diverse esigenze e obiettivi finanziari. È possibile investire in azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento, ETF e altri strumenti. Questo consente di diversificare il proprio portafoglio e di ridurre il rischio.

In terzo luogo, la tecnologia ha reso l’investimento in borsa più accessibile e semplice che mai. Oggi, è possibile investire in borsa online, da casa o da qualsiasi altro luogo. Questo rende l’investimento in borsa più conveniente e flessibile.

Naturalmente, investire in borsa comporta anche dei rischi. I mercati finanziari possono essere volatili e i prezzi delle attività possono fluttuare. È importante, quindi, investire solo i soldi che si è disposti a perdere.

Ecco alcuni consigli per investire in borsa in modo sicuro e consapevole:

  • Fai una ricerca prima di investire. Informati sugli strumenti di investimento che stai considerando e sui rischi associati.
  • Diversifica il tuo portafoglio. Non investire tutti i tuoi soldi nello stesso strumento.
  • Investi solo i soldi che puoi permetterti di perdere.
  • Non investire in base alle emozioni. Fai le tue ricerche e prendi decisioni informate.

Se stai pensando di investire in borsa, è importante informarti e prepararti al meglio. Con un po’ di attenzione, puoi ridurre i rischi e aumentare le tue possibilità di successo.

In particolare, oggi come oggi, è importante considerare i seguenti fattori:

  • L’inflazione è alta e in aumento. Questo significa che, lasciando i propri risparmi sul conto corrente, si rischia di perdere potere d’acquisto nel tempo.
  • I tassi di interesse sono bassi. Questo rende gli investimenti obbligazionari meno attraenti.
  • I mercati azionari sono volatili. Tuttavia, l’azionario è l’asset class che ha storicamente generato i rendimenti più elevati nel lungo termine.

In conclusione, avere un conto corrente da cui poter investire in borsa è la scelta migliore oggi come oggi per chi vuole aumentare il proprio patrimonio nel tempo e proteggere i propri risparmi dall’inflazione.

Link utili:

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *