Azioni Western Alliance Bank in rialzo dopo la smentita di una vendita

La banca dell’Arizona ha descritto il rapporto di FT secondo cui aveva sentito dei consulenti come “categoricamente falso”.

Western Alliance fa parte di quel pacchetto di banche statunitensi di cui giù vi abbiamo parlato da tempo ) link in fondo e sull’orlo del default.

Azioni Western Alliance Bank in rialzo dopo la smentita di una vendita
La Western Alliance, con sede in Arizona, ha un patrimonio di 65 miliardi di dollari © AFP/Getty Images                                                                                 Le azioni di Western Alliance recuperano dopo aver smentito la segnalazione di una potenziale vendita su Twitter (si apre in una nuova finestra)

 

Le azioni Western Alliance si sono riprese dai minimi della sessione dopo che la banca con sede in Arizona ha negato che stava cercando una potenziale vendita.

La banca dell’Arizona ha descritto una versione precedente di questo rapporto del FT, in cui si diceva che stava considerando una potenziale vendita di tutto o parte della sua attività, come “categoricamente falsa sotto tutti gli aspetti”, aggiungendo: “Western Alliance non sta esplorando una vendita, né ha ha assunto un consulente per esplorare le opzioni strategiche.

 

Western Alliance ha chiesto consiglio allo studio legale Sullivan & Cromwell per affrontare l’attuale turbolenza nel settore bancario regionale, ma ha affermato di non aver assunto loro o altri consulenti per lavorare su una transazione specifica.

Sullivan & Cromwell ha dichiarato: “Abbiamo fornito consulenza legale sulla situazione bancaria alla Western Alliance, ma né noi né nessun altro siamo stati assunti per una vendita o un aumento di capitale”.

La banca ha confermato che lo studio legale stava fornendo consulenza legale.

Western Alliance, che ha un patrimonio di 65 miliardi di dollari, era in ribasso del 26% prima della pubblicazione del rapporto, dopodiché è scesa fino al 61% nel corso della giornata. Le azioni hanno recuperato prima di chiudere in ribasso del 38%.

Giovedì scorso, PacWest, un’altra banca che ha innervosito gli investitori, ha annunciato che stava esplorando le sue opzioni .

Le azioni delle banche regionali statunitensi sono state sottoposte a forti pressioni di vendita questa settimana dopo che l’acquisizione di First Republic da parte di JPMorgan Chase, mediata dall’autorità di regolamentazione, non è riuscita a ripristinare la fiducia nel settore.

In una conferenza stampa di mercoledì, il presidente della Federal Reserve statunitense Jay Powell ha cercato di placare le preoccupazioni per le turbolenze bancarie, affermando che le condizioni in tutto il settore sono “ampiamente migliorate” dal periodo di “grave stress” all’inizio di marzo e che il sistema nel suo insieme era “buono”.

I funzionari statunitensi stanno osservando i flussi di deposito più da vicino rispetto ai prezzi delle azioni, che Powell ha detto mercoledì si erano stabilizzati, dato che sono un indicatore migliore della salute di una banca.

“La risoluzione e la vendita di First Republic è un passo importante per tracciare una linea in quel periodo di grave stress”, ha detto prima che PacWest annunciasse l’intenzione di esplorare una potenziale vendita.

Mercoledì Western Alliance ha dichiarato che i depositi totali sono saliti a 48,8 miliardi di dollari dai 47,6 miliardi di dollari di fine marzo. Ha affermato di “non aver registrato flussi di depositi insoliti a seguito della vendita di First Republic”. Ha affermato che il 74% dei depositi era coperto dalle garanzie della Federal Deposit Insurance Corporation.

Western Alliance per gran parte degli ultimi due decenni è stata gestita da Robert Sarver, l’ex proprietario della franchigia di basket NBA dei Phoenix Suns.

All’inizio di quest’anno, Sarver è stato costretto a vendere i Suns dopo che un’indagine ha trovato prove che sotto la sua guida il team aveva creato un ambiente ostile sia per i neri che per le donne. Sarver è stato multato di $ 10 milioni e sospeso dalla NBA e dalla WNBA per un anno.

Sarver, che aveva ricoperto il ruolo di primo piano in Western Alliance dal 2003, si è dimesso dalla carica di presidente della banca lo scorso anno quando è scoppiata la controversia sulla NBA.

 

Articoli corelati:

Migliori Banche per Prestiti, ecco dove rivolgersi nel 2023

Migliori Banche per Prestiti, banche per finanziamenti personali

La crisi economica che si prevede alle porte, unita all’inflazione potrebbe far tornare di moda

 

 

 

 

 

Azioni

Azioni di Banche su cui Investire nel 2021

Oggi parliamo di banche straniere, in particolare americane. Le banche possono sembrare attività piuttosto complicate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *