20 Banche a Rischio Fallimento come SVB Silicon Valley Bank

SVB Financial ha affrontato una tempesta perfetta, ma al 31 dicembre c’erano molte altre banche con livelli elevati di perdite su titoli non realizzate.

Prima però cerchiamo di tranquillizzare gli utenti italiani: questa crisi non dovrebbe avere niente a vedere con quella di Lemhan Brothers che con il suo fallimento portò dietro mezzo sistema creditizio occidentale. Qui si tratta di banche molto più piccole e i problemi che hanno sono legati ai loro investimenti in piccole start-up tecnologiche statunitensi.

I Nostri soldi sono al sicuro?

Sì, i Nostri soldi nei conti correnti o depositi di banche italiane ed europee dovrebbero essere totalmente al sicuro.

 

I depositanti bancari possono essere pronti a salvarsi se c’è qualche accenno di un problema di liquidità.

La  Silicon Valley Bank è fallita venerdì a seguito di una corsa ai depositi, dopo che il prezzo delle azioni della sua società madre è crollato a un record del 60% giovedì.

Negoziazione delle azioni SIVB di SVB Financial Group , era stato interrotto all’inizio di venerdì, dopo che le azioni erano nuovamente precipitate nel trading pre-mercato. Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha affermato che SVB era una delle poche banche che stava ” monitorando molto attentamente “. La reazione è arrivata da diversi analisti che hanno discusso del rischio di liquidità della banca .

I regolatori della California hanno chiuso la Silicon Valley Bank e consegnato il relitto alla Federal Deposit Insurance Corp. più tardi venerdì. Signature Bank of New York, (la principale filiale di Signature Bank Corp. SBNY, -22,87%, è stato chiuso domenica dalle autorità di regolamentazione statali e rilevato dalla FDIC.

Di seguito è riportato lo stesso elenco di 10 banche che abbiamo evidenziato giovedì che hanno mostrato segnali di allarme simili a quelli mostrati da SVB Financial durante il quarto trimestre. Questa volta, mostriamo quanto hanno riportato in perdite non realizzate su titoli disponibili per la vendita, o AFS, un elemento che ha svolto un ruolo importante nella crisi di SVB.

20 Banche a Rischio Fallimento come SVB Silicon Valley Bank
20 Banche a Rischio Fallimento come SVB Silicon Valley Bank

Di seguito è riportata una schermata delle banche statunitensi con almeno $ 10 miliardi di attività totali, che mostra quelle che sembravano avere la maggiore esposizione a perdite su titoli non realizzate su titoli AFS, in percentuale del capitale totale, al 31 dicembre.

Gli ultimi sviluppi del settore includono una struttura di prestito di emergenza istituita dalle autorità di regolamentazione federali per aiutare le banche a evitare di vendere titoli per perdite se hanno bisogno di raccogliere liquidità per coprire i deflussi di depositi. Le autorità di regolamentazione hanno anche affermato che tutti i depositanti della Silicon Valley Bank e della fallita Signature Bank di New York avrebbero accesso ai loro soldi, anche ai saldi dei depositi non assicurati . Banca della Prima Repubblica FRC, -63.67% (elencati di seguito) ha annunciato di aver ottenuto finanziamenti dalla Federal Reserve e da JPMorgan Chase & Co. JPM, -1.33%.

Le banche sono ora in grado di impegnare titoli come garanzia alla pari (o al valore nominale) per i prestiti attraverso la nuova struttura di prestito di emergenza delle autorità di regolamentazione federali, il che significa che le banche possono evitare di vendere titoli di stato e titoli garantiti da ipoteca in perdita se hanno bisogno di raccogliere fondi.

Innanzitutto, una rapida occhiata a SVB

Alcuni resoconti dei media hanno fatto riferimento a SVB di Santa Clara, in California, come a una piccola banca, ma al 31 dicembre aveva un patrimonio totale di 212 miliardi di dollari, il che la rende la 17a banca più grande nel Rua dell’indice Russell 3000 , -0.12% al 31 dicembre. Ciò rende il suo crollo il più grande fallimento di una banca statunitense da quello della Washington Mutual nel 2008.

Un aspetto unico di SVB è stato il suo focus decennale sull’industria del capitale di rischio. La crescita dei prestiti della banca stava rallentando con l’aumento dei tassi di interesse. Nel frattempo, giovedì, quando ha annunciato la sua vendita di titoli da 21 miliardi di dollari, SVB ha affermato di aver intrapreso azioni non solo per ridurre il rischio di tasso di interesse, ma perché “il consumo di cassa dei clienti è rimasto elevato ed è aumentato ulteriormente a febbraio, con conseguenti depositi inferiori rispetto previsto”.

SVB ha stimato che avrebbe registrato una perdita di $ 1,8 miliardi sulla vendita di titoli e ha detto che avrebbe raccolto $ 2,25 miliardi di capitale attraverso due offerte di nuove azioni e un’offerta di obbligazioni convertibili. Quell’offerta non è stata completata.

Quindi questo sembra essere un esempio di cosa può andare storto con una banca focalizzata su un particolare settore. La combinazione di un bilancio pesante di titoli e relativamente leggero di prestiti, in un contesto di tassi in rialzo in cui i prezzi delle obbligazioni sono diminuiti e in cui i depositanti specifici di quel settore soffrono essi stessi di un calo della liquidità, ha portato a un problema di liquidità.

fallimenti banche commerciali americane
fallimenti banche commerciali americane

Perdite non realizzate su titoli

Le banche sfruttano il loro capitale raccogliendo depositi o prendendo in prestito denaro per prestare denaro o acquistare titoli. Guadagnano lo spread tra il loro rendimento medio su prestiti e investimenti e il loro costo medio per i fondi.

Gli investimenti in titoli sono detenuti in due categorie:

  • Disponibile alla vendita; Questi titoli (principalmente obbligazioni) possono essere venduti in qualsiasi momento e, in base alle norme contabili, devono essere contrassegnati sul mercato ogni trimestre. Ciò significa che gli utili o le perdite vengono registrati continuamente per il portafoglio AFS. Gli utili accumulati vengono aggiunti o le perdite sottratte dal capitale proprio totale.
  • Detenute fino alla scadenza: si tratta di obbligazioni che una banca intende detenere fino a quando non vengono rimborsate al valore nominale. Sono valutati al costo e non valutati al mercato trimestralmente.

Nel proprio Bilancio consolidato regolamentare per società holding — FR Y-9C , depositato presso la Federal Reserve, SVB Financial ha riportato un saldo negativo di  1,911 miliardi di dollari in altre entrate complessive accumulate al 31 dicembre. Questa è la riga 26.b dell’Allegato HC del rapporto, per chi tiene il punteggio a casa. È possibile consultare i rapporti normativi per qualsiasi holding bancaria statunitense, holding di risparmi e prestiti o istituzione sussidiaria presso il National Information Center del Federal Financial Institution Examination Council . Assicurati di ottenere il nome giusto dell’azienda o dell’istituzione, o potresti guardare l’entità sbagliata.

Ecco come viene definito nel report l’altro reddito complessivo accumulato, o AOCI: “Include, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, utili (perdite) netti non realizzati in conto capitale su titoli disponibili per la vendita, utili (perdite) netti accumulati su coperture di flussi di cassa , rettifiche di conversione cumulative in valuta estera e pensioni a benefici definiti accumulate e altre rettifiche successive al piano pensionistico.

In altre parole, si trattava principalmente di perdite non realizzate sui titoli disponibili per la vendita di SVB. La banca ha registrato una perdita stimata di 1,8 miliardi di dollari vendendo “sostanzialmente tutti” questi titoli l’8 marzo.

Banche a Rischio Fallimento come Silicon Valley Bank

L’elenco delle 10 banche con andamento sfavorevole del margine di interesse

Nei rapporti sulle chiamate regolamentari, AOCI viene aggiunto al capitale regolamentare. Poiché l’AOCI di SVB era negativo (a causa delle sue perdite non realizzate sui titoli AFS) al 31 dicembre, ha ridotto il capitale totale della società. Quindi un modo equo per valutare l’AOCI negativo rispetto al capitale proprio totale della banca sarebbe quello di dividere l’AOCI negativo per il capitale proprio totale meno l’AOCI , sommando di fatto le perdite non realizzate al capitale proprio totale per il calcolo.

Tornando alla nostra lista di 10 banche che hanno sollevato flag di margine rosso simili a quelli di SVB , ecco lo stesso gruppo, nello stesso ordine, che mostra AOCI negativo come percentuale del capitale proprio totale al 31 dicembre. Abbiamo aggiunto SVB a in fondo alla lista. I dati sono stati forniti da FactSet:

Banca Ticker Città AOCI (milioni di $) Totale capitale proprio ($mil) AOCI/TEC – AOCI Totale attivo ($mil)
Clienti Bancorp Inc. CUBI, -28.41% West Reading, Pa. – $ 163 $ 1.403 -10,4% $ 20.896
First Republic Bank FRC, -63.67% San Francisco – $ 331 $ 17.446 -1,9% $ 213.358
Sandy Spring Bancorp Inc. SASR, -6.97% Olney, Md. – $ 132 $ 1.484 -8,2% $ 13.833
Comunità di New York Bancorp Inc. NYCB, -13.02% Hicksville, New York – $ 620 $ 8.824 -6,6% $ 90.616
Prima Fondazione Inc. FFWM, -31.35% Dallas -$12 $ 1.134 -1,0% $ 13.014
Ally Financial Inc. ALLEATO, -10.40% Detroit – $ 4.059 $ 12.859 -24,0% $ 191.826
Dime Community Bancshares Inc. DCOM, -20,58% Hauppauge, New York – $ 94 $ 1.170 -7,5% $ 13.228
Pacific Premier Bancorp Inc. PPBI, -5,99% Irvine, California. – $ 265 $ 2.798 -8,7% $ 21.729
Prosperità Bancshare Inc. P.B., -1.19% Houston – $ 3 $ 6.699 -0,1% $ 37.751
Columbia Financial, Inc. CLBK, -11,26% Prato equo, NJ – $ 179 $ 1.054 -14,5% $ 10.408
Gruppo finanziario SVB SIVB, Santa Clara, California. -$ 1.911 $ 16.295 -10,5% $ 211.793
Fonte: FactSet

 

 

Ally Financial Inc. ALLEATO, -10.40% – la terza più grande banca nell’elenco per le attività totali del 31 dicembre – si distingue per avere la più alta percentuale di reddito complessivo accumulato negativo rispetto al capitale proprio totale al 31 dicembre.

Certo, questi numeri non significano che una banca sia in difficoltà, o che sarà costretta a vendere titoli per grosse perdite. Ma SVB aveva sia uno schema preoccupante per i suoi margini di interesse sia quella che sembrava essere una percentuale relativamente alta di perdite di titoli rispetto al capitale al 31 dicembre.

Banche con la più alta percentuale di AOCI negativi rispetto al capitale

Ci sono 108 banche nel Russell 3000 Index RUA, -0.12% che al 31 dicembre aveva un patrimonio totale di almeno $ 10,0 miliardi. FactSet ha fornito dati sull’AOCI e sul capitale azionario totale per 105 di loro. Ecco i 20 che avevano i rapporti più alti di AOCI negativo rispetto al capitale azionario totale meno AOCI (come spiegato sopra) al 31 dicembre:

Banca Ticker Città AOCI (milioni di $) Totale capitale proprio ($mil) AOCI/ (TEC – AOCI) Totale attivo ($mil)
Comerica Inc. CMA, -29.38% Dallas – $ 3.742 $ 5.181 -41,9% $ 85.406
Zions Bancorporation NA SION, -23.64% Città del Lago Salato – $ 3.112 $ 4.893 -38,9% $ 89.545
Popolare Inc. BPOP, -9.10% San Juan, Portorico – $ 2.525 $ 4.093 -38,2% $ 67.638
KeyCorp CHIAVE, -28.16% Cleveland – $ 6.295 $ 13.454 -31,9% $ 189.813
Sistema bancario comunitario Inc. CBU, -2.07% DeWitt, New York – $ 686 $ 1.555 -30,6% $ 15.911
Commercio Bancshares Inc. CBSH, -2.84% Kansas City, Mo. -$ 1.087 $ 2.482 -30,5% $ 31.876
Cullen/Frost Bankers Inc. CFR, -10.41% Sant ‘Antonio -$ 1.348 $ 3.137 -30,1% $ 52.892
First Financial Bankshares Inc. FIN, -5.81% Abilene, Texas – $ 535 $ 1.266 -29,7% $ 12.974
Eastern Bankshares Inc. EBC, -16.76% Boston – $ 923 $ 2.472 -27,2% $ 22.686
Heartland Financial USA Inc. HTLF, -12.03% Denver – $ 620 $ 1.735 -26,3% $ 20.244
Primo Bancorp FNC, -1.56% Pini meridionali, Carolina del Nord – $ 342 $ 1.032 -24,9% $ 10.644
Silvergate Capital Corp. Classe A SI, 1.81% La Jolla, California. – $ 199 $ 603 -24,8% $ 11.356
Banca delle Hawaii Corp BOH, -19.75% Honolulu – $ 435 $ 1.317 -24,8% $ 23.607
Synovus Financial Corp. SNV, -11.53% Colombo, Ga. -$ 1.442 $ 4.476 -24,4% $ 59.911
Ally Financial Inc ALLEATO, -10.40% Detroit – $ 4.059 $ 12.859 -24,0% $ 191.826
WSFS Financial Corp. WSFS, -8,12% Wilmington, Del. – $ 676 $ 2.202 -23,5% $ 19.915
Quinto Terzo Bancorp FITB, -13.52% Cincinnati – $ 5.110 $ 17.327 -22,8% $ 207.452
Prima Hawaiian Inc. FHB, -6.64% Honolulu – $ 639 $ 2.269 -22,0% $ 24.666
UMB Financial Corp. UMBF, -24.70% Kansas City, Mo. – $ 703 $ 2.667 -20,9% $ 38.854
Firma Banca SBNY, -22,87% New York -$ 1.997 $ 8.013 -20,0% $ 110.635

Ancora una volta, questo non vuol dire che una banca in particolare in questo elenco basato sui dati del 31 dicembre stia affrontando il tipo di tempesta perfetta che ha colpito SVB Financial. Una banca con grosse perdite cartacee sui suoi titoli AFS potrebbe non aver bisogno di venderli. Infatti Comerica Inc. CMA, -29.38%, che è in cima alla lista, ha anche migliorato maggiormente il suo margine di interesse negli ultimi quattro trimestri .

Ma è interessante notare che Silvergate Capital Corp. SI, 1.81%, che si concentrava sul servire i clienti nel settore della valuta virtuale, ha fatto la lista. Sta chiudendo volontariamente la sua filiale bancaria .

Un’altra banca nell’elenco che sta affrontando preoccupazioni tra i depositanti è Signature Bank SBNY, -22,87% di New York, che ha un modello di business diversificato ma ha anche affrontato un contraccolpo legato ai servizi che fornisce al settore della valuta virtuale. Le azioni della banca sono scese del 12% giovedì e sono scese di un altro 24% nelle negoziazioni pomeridiane di venerdì.

Signature Bank ha dichiarato di trovarsi in una “posizione finanziaria forte e ben diversificata”.

  • MW

Risorse Utili:

Articoli correlati:

.

 

Dal 2014 scriviamo di finanza, economia, investimenti, prestiti, banche. Scriviamo recensioni e guide su: investimenti , trading online, operazioni di borsa, prestiti, facciamo recensioni di prodotti finanziari cercando di spiegare al lettore in modo semplice ed intuitivo il mondo e le notizie della finanza italiana ed internazionale. "La finanza al servizio del consumatore" è il Nostro motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.