Azioni di Banche su cui Investire nel 2021

Oggi parliamo di banche straniere, in particolare americane. Le banche possono sembrare attività piuttosto complicate e per molti versi lo sono. Tuttavia, le idee di base dietro il settore bancario e il modo in cui queste aziende guadagnano sono facili da capire. Con questo in mente, ecco una panoramica dei diversi tipi di banche, alcune metriche importanti che gli investitori dovrebbero conoscere e tre fantastici titoli bancari per principianti da tenere d’occhio.

Le 3 categorie di attività bancarie

  • Banche commerciali: sono banche che forniscono servizi a consumatori e aziende, come conti correnti e di risparmio, prestiti auto, mutui, certificati di deposito e altro ancora. Il modo principale in cui una banca commerciale guadagna è prendendo in prestito denaro a un tasso di interesse relativamente basso e prestandolo ai clienti a un tasso più elevato. Mentre le banche commerciali ricavano la maggior parte dei loro soldi dal reddito da interessi, molte raccolgono anche notevoli entrate da commissioni per cose come le commissioni per la creazione di prestiti, i supplementi per gli sportelli automatici e le commissioni di mantenimento del conto.
  • Banche di investimento: queste banche forniscono servizi di investimento a clienti istituzionali e individui con un patrimonio netto elevato. Le banche di investimento sono le società che aiutano altre società a diventare pubbliche attraverso IPO, emettere titoli di debito e consigliare su fusioni e acquisizioni e guadagnano commissioni per tutte queste cose. Le banche di investimento in genere guadagnano anche dalla negoziazione di azioni, titoli a reddito fisso, valute e materie prime. In genere hanno anche attività di gestione patrimoniale e spesso hanno portafogli di investimento consistenti.
  • Banche universali: una banca universale è quella che ha operazioni bancarie sia commerciali che di investimento. La maggior parte delle grandi banche statunitensi sono banche universali. Mentre le banche commerciali ottengono la maggior parte dei loro profitti dal reddito da interessi e le banche di investimento si basano principalmente sul reddito da commissioni, le banche universali godono di una bella combinazione dei due.

Ovviamente, queste sono definizioni semplificate. Le banche hanno molti altri modi per generare entrate. Ad esempio, molte banche offrono cassette di sicurezza in affitto ai propri clienti e alcune guadagnano attraverso partnership con società terze. Tuttavia, in fondo, questi sono i principali modi in cui le banche guadagnano .

Azioni di Banche su cui Investire nel 2021
Sopra: la sede della banca d’affari JPMorgan Chase & Co. al numero 270 di Park Evenue a New York City

3 migliori titoli bancari da mettere sul tuo radar nel 2020

Centinaia di banche operano nelle principali borse statunitensi e sono disponibili in varie dimensioni, posizioni geografiche e aree di interesse. Sebbene ci siano alcune scelte eccellenti nell’universo investibile, ecco tre titoli bancari adatti ai principianti che potrebbero offrire rendimenti eccellenti per gli anni a venire.

  1. Bank of America (NYSE: BAC) è stata una delle storie di inversione di tendenza più impressionanti nell’era post-crisi finanziaria, anche se il calo dei tassi di interesse ha messo sotto pressione la sua redditività. Nel 2019 la banca ha aumentato il suo portafoglio di prestiti di oltre il 6%, ben prima dei suoi concorrenti, e la società ha apportato importanti miglioramenti in termini di efficienza sviluppando la sua tecnologia online e mobile.
  2. JPMorgan Chase (NYSE: JPM) è senza dubbio la più redditizia delle grandi banche universali, con un ritorno sul capitale del 15% e sul capitale dell’1,33% nel 2019, JPMorgan Chase è anche la più grande banca per capitalizzazione di mercato negli Stati Uniti. La banca ha operazioni in quasi tutti i settori sia dell’attività bancaria commerciale che di quella di investimento e negli ultimi anni ha svolto un ottimo lavoro di crescita delle sue attività di carte di credito e prestiti auto.
  3. La US Bancorp (NYSE: USB) è principalmente una banca commerciale, con entrate da prestiti e altri prodotti bancari al consumo che costituiscono praticamente tutte le sue entrate. La US Bancorp non si concentra solo sui servizi bancari al consumo, ma produce costantemente alcune delle più impressionanti metriche di redditività ed efficienza del settore.

Metriche importanti per gli investitori in azioni bancarie

Se stai cercando di investire in singole azioni bancarie, ecco alcune metriche che potresti voler aggiungere al tuo toolkit:

  • Valore price-to-book (P / B): un’eccellente metrica di valutazione da utilizzare con le azioni bancarie, il rapporto prezzo-book , o P / B, mostra quanto una banca sta scambiando rispetto al valore netto del suo risorse. Può essere utilizzato in combinazione con le metriche di redditività discusse di seguito per fornire un quadro generale di quanto sia economico o costoso un titolo bancario.
  • Return on equity (ROE): la prima delle due metriche di redditività comuni utilizzate con le azioni bancarie, il return on equity è il profitto di una banca espresso come percentuale del suo patrimonio netto. Più alto è meglio; Il 10% o più è generalmente considerato sufficiente.
  • Return on assets (ROA): questo è il profitto di una banca come percentuale delle attività nel suo bilancio. Ad esempio, se una banca ha realizzato un profitto di $ 1 miliardo nel 2020 e aveva $ 100 miliardi di asset, il suo ritorno sulle attività sarebbe dell’1%. Gli investitori in genere vogliono vedere un ROA dell’1% o superiore.
  • Indice di efficienza: l’ indice di efficienza di una banca è una percentuale che indica agli investitori quanto la banca ha speso per generare i propri ricavi. Ad esempio, un indice di efficienza del 60% significa che una banca ha speso $ 60 per ogni $ 100 di entrate generate. Ottieni il rapporto di efficienza dividendo le spese non legate agli interessi (costi operativi) per le entrate nette, e più basso è meglio.

La pandemia COVID-19 e le azioni bancarie

Le banche sono state una delle parti con le peggiori prestazioni del mercato azionario dopo la pandemia COVID-19, quindi esploriamo rapidamente perché hanno fatto così male e come la pandemia potrebbe influenzare le loro attività.

Il motivo principale per cui le banche hanno agito così male è che potrebbero affrontare un’ondata di insolvenze sui prestiti se persiste una disoccupazione elevata. Le banche hanno già accantonato miliardi quest’anno per coprire le perdite attese sui prestiti, ma se la pandemia peggiorasse o il sostegno del governo si esaurisse, potrebbe non essere sufficiente. Inoltre, i tassi di interesse sono scesi ai minimi storici a causa della pandemia, che è una cattiva notizia per le banche. Questo è un problema secondario rispetto alla possibilità di default, ma comunque importante da sapere.

Vale anche la pena ricordare che alcune parti dell’investment banking, in particolare il trading e la sottoscrizione, tendono a fare meglio in tempi turbolenti. Banche come JPMorgan Chase e Goldman Sachs (NYSE: GS) che hanno grandi operazioni di investment banking potrebbero essere aiutate da questo, mentre le banche che si concentrano principalmente su attività bancarie commerciali come Wells Fargo (NYSE: WFC) potrebbero essere temporaneamente svantaggiate.

argomenti correlati

Il settore preferito di Warren Buffett

Il CEO di Berkshire Hathaway (NYSE: BRK.A)  Warren Buffett è conosciuto come uno dei migliori investitori azionari di tutti i tempi, e per una buona ragione. Negli ultimi 55 anni alla guida della società, Buffett ha prodotto rendimenti annualizzati più del doppio di quelli dell’S & P 500 e gli investimenti che ha scelto per l’enorme portafoglio azionario di Berkshire nel corso degli anni sono una buona ragione per cui.

Se dai un’occhiata al portafoglio azionario del Berkshire, noterai una grande tendenza: Buffett ha investito molto in azioni bancarie. Berkshire possiede partecipazioni per un valore di $ 1 miliardo o più in sette diverse azioni bancarie, inclusa una quota molto ampia in Bank of America, e Buffett ha definito le azioni bancarie “molto attraenti rispetto alla maggior parte degli altri titoli che vedo” in un’intervista del febbraio 2020.

Sebbene non sia necessariamente un’idea intelligente acquistare un titolo in particolare solo perché un miliardario lo possiede (anche Warren Buffett), sembra esserci un certo valore nel settore bancario nel 2020. Quindi, se non hai molta esposizione nel tuo portafoglio , uno o più degli argini solidi come la roccia discussi qui potrebbero essere adatti a te.

Altri interessanti titoli bancari di cui ci siamo occupati:

GS Goldman Sachs

BMPS Banca del Monte dei Paschi di Siena

NEXI

Deutsche Bank 

BPER Banca

ING Group 

Mediobanca Group 

Intesa Sanpaolo

Banca Generali

BNL 

BPM Banca Popolare di Milano

Unicredit

Finecobank

UBI Banca

Banca Finnat 

BPN Paribas

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *