Investire su casa e mercato immobiliare estero nel 2017, conviene?

Investire su beni rifugio come gli immobili oggi è diventato un bisogno più che una moda ma come si investe all’estero? Dove si può comprare una casa all’estero e fare un buon affare?

In 10 anni gli italiani hanno raddoppiato il numero di acquisti di case all’estero, e sono arrivati fino ad oltre le 45.000 unità abitative dell’anno scorso con 6,4 miliardi di euro investiti, in pratica la media di oltre 140 mila euro ad abitazione, non propriamente delle capanne, insomma.

Il piccolo risparmiatore che compra casa all’estero, lo fa spesso per guadagnarci, quindi per farci un vero e proprio investimento a medio termine, ma anche per andarci a vivere o trascorrere sì un periodo di vacanza, di questo abbiamo parlato approfonditamente nel lungo approfondimento dei Pensionati italiani che vanno a vivere all’estero , in cui abbiamo ampiamente parlato di come oggi molti pensionati che prendono una pensione che qui li porta ad una vita di ristrettezze, mollano tutto e vanno a vivere all’estero, molti di questi, si comprano anche una casa, proprio perchè intenzionati a rimanere fuori Italia in modo continuativo ( in alcuni paesi non possono rimanere più di 6 mesi di filato, comunque).

LEGGI ANCHE: >>> — Dove investire all’estero

Investire su casa e mercato immobiliare estero conviene?

Dove acquistare casa all’estero:

Gli italiani che investono soldi in Immobili all’estero, lo fanno nelle mète più conosciute e per i più disparati motivi.
Ad esempio: una delle mète preferite è la Svizzera, nonostante i prezzi delle case siano molto, molto alti rispetto che altri posti del mondo.
Lo stesso dicasi per New York, uno dei posti dove le case costano di più in tutta l’America.
Ovviamente qui stiamo parlando di esigenze personali, magari chi ha degli interessi come una famiglia già a New York con un lavoro è normale che opti per comprarsi una casa lì, anche se i prezzi delle abitazioni nella grande mela sono piuttosto alti rispetto l’Italia, stessa cosa dicasi per la Svizzera.
Se su 45 mila abitazioni comprate si sono spesi ( almeno quelli dichiarati) 6,4 miliardi di euro, significa che ogni abitazione – di media – è stata pagata almeno 140 mila euro.
Se a questa media però aggiungiamo che il numero di case comprate da oltre 1 milioni di euro di valore, è aumentato in percentuale in questi ultimi anni, possiamo capire che all’estero si compra di tutto, dalla piccola casetta alle Isole Canarie, alla piccola multiproprietà in una isola greca, ad un appartamento con vista a Manhattan o Dubai.

Dove fare un affare investendo in un immobili all’estero:

Senza ombra di dubbi, Grècia, Spagna e Croazia sono le tre nazioni dove gli italiani cercano di comprare casa con pochi soldi, in luoghi turistici dove vanno per le vacanze o vanno a vivere e con l’intenzione di rivendere la casa e specularci in un secondo momento.
Quest tre nazioni hanno i prezzi delle case molto bassi in particolare in Spagna scoppiò una bolla Immobiliare lungo la costa turistica del Mediterraneo dove le case ancora sono ad un ottimo prezzo.
Con 60 – 90 mila euro si può ancora comprare un appartamento di recente fattura, d’altronde anche da casa potete visitare dei siti di vendita di questro paese, come della Grecia e della Croazia.

Tasse per immobili all’estero

Si chiama IVIE l’Imposta sul Valore degli Immobili all’Estero, e ricade non solo sui proprietari di case, ma anche di chi gode di usufrutto, ai locatari, anche in corso di costruzione ( quindi di immobili non ancora finiti di costruire).
Si paga in base al valore catastale, rivalutato se è in uno dei paesi UE, altrimenti questa tassa è basata sul valore dell’atto di compravendita, oppure in base al valore di mercato. Scopri di più, leggi Tassa sulla casa all’estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *