Investire in Obbligazioni: Quali Comprare nel 2022 – 2023?

Investire in obbligazioni, nel nuovo anno, impone delle valutazioni sullo scenario economico generale prima di poter fare le proprie scelte.

Se vogliamo avere un portafoglio titoli ben equilibrato, se vogliamo fare investimenti sicuri e quindi seguire le regole del buon investitore, bisogna diversificare e non solo comprare azioni ma anche comprare titoli obbligazionari cercando di scegliere i migliori e più adatti a Noi.
Ricordiamo che avere dei Bund nel proprio portafoglio titoli, permette di avere parte del proprio capitale investito al sicuro e protetto da eventuali tempeste finanziarie che potrebbero scatenarsi dall’oggi al domani.
A tal fine, consideriamo alcuni fattori che impongono delle riflessioni.

Investire in Obbligazioni 2022 / 2023, cosa prendere in considerazione

Prima di pensare di investire in obbligazioni 2022, bisogna prendere in considerazioni alcune situazioni che stanno accadendo ora.

Dopo i 2 anni di pandemia, l’economia mondiale si è ritrovata a sostenere un aumento dei prezzi delle materie prime che ha portato l’inflazione.

Questa ha aiutato il progetto della Russia di invadere l’Ucraina , crisi internazionale che ha portato a sanzioni e ad ulteriore rialzo delle materie prime.

A questo punto le banche centrali sono state costrette ad intervenire.

Il tasso di interesse delle obbligazioni.

Quindi le banche centrali la FED e la BCE hanno dovuto iniziare ad alzare i tassi di interesse sul denaro e quindi anche obbligazioni di Stato che stanno emettendo.

Ora, dopo aver avuto Obbligazioni di Stato che davano dei tassi di interesse ridicoli, si è tornati ad avere tassi di interesse interessanti, o che per lo meno riescono ad attutire la perdita di valore dei Nostri risparmi,

Per questo motivo le obbligazioni sono tornate ad essere un investimento molto appetibile per piccoli risparmiatori e grandi investitori.

Di contro, maggiori tassi di interesse( leggi il significato di Spread tra Bund e BTP a 10 anni) significano maggiore spesa (pubblica inclusa) il che deve essere valutato a livello di sistema.

 

LEGI ANCHE : Migliori Bund a Tasso FissoBond o Azioni ?  – Cassa depositi e Prestiti nuove emissioni –  Nuove EmissioniBond di Stato al 4,5% NETTO

Investire in Obbligazioni per Investimenti Sicuri e Redditizi

Le prospettive per gli investitori in obbligazioni del 2022

L’aumento dei tassi di interesse sta creando nuove opportunità nel reddito fisso.

La Federal Reserve e la BCE stanno aumentando i tassi di interesse, il che sta abbassando i prezzi delle obbligazioni e aumentando i rendimenti.
Rendimenti più elevati significano che le obbligazioni possono ora svolgere un ruolo più significativo nelle strategie di reddito da pensione di quanto non abbiano avuto dalla crisi finanziaria globale.

I gestori di investimenti professionisti dispongono della ricerca, delle risorse e delle competenze di investimento necessarie per identificare le opportunità e aiutare a gestire i rischi associati all’investimento obbligazionario in un contesto di tassi in aumento.
Nella prima metà del 2022, il mercato rialzista dei prezzi obbligazionari, che era durato dal 1982, è caduto in ginocchio. Da gennaio, l’indice US Aggregate Bond di Bloomberg Barclay è sceso dell’8,8%, il più grande calo degli ultimi 4 decenni. Il driver principale: l’ansia degli investitori che il piano della Federal Reserve di combattere l’inflazione aumentando i tassi di interesse avrebbe danneggiato i prezzi delle obbligazioni. Tassi di interesse più elevati in genere significano prezzi obbligazionari più bassi e rendimenti obbligazionari più elevati.

Ma l’angoscia degli investitori potrebbe oscurare il fatto che il piano della Fed di riportare i tassi a livelli storicamente più normali potrebbe rappresentare un’opportunità nelle obbligazioni per molte persone che cercano reddito, protezione principale e diversificazione nella seconda metà del 2022 e oltre.

Buone notizie per i risparmiatori

Per decenni, i pensionati e altri in cerca di reddito potrebbero soddisfare una parte significativa del loro bisogno di reddito semplicemente organizzando titoli di Stato a basso rischio con scadenze variabili in quella che viene chiamata una scala obbligazionaria . Tuttavia, i tassi di interesse storicamente bassi che le banche centrali hanno mantenuto dopo la crisi finanziaria globale hanno reso tutto ciò difficile. Come afferma Lisa Emsbo-Mattingly, Managing Director di Asset Allocation Research, “La Fed ha represso finanziariamente i risparmiatori, in particolare i pensionati”. Ora, però, l’aumento dei tassi significa che i pensionati ei risparmiatori potrebbero essere ancora una volta in grado di ottenere rendimenti interessanti senza correre molti rischi.

Presto altri rialzi dei tassi

I tassi sono già aumentati in modo significativo ed Emsbo-Mattingly prevede che la Fed alzerà il tasso sui fondi federali in modo netto e rapido quest’estate. Il presidente Jerome Powell ha affermato che la Fed vuole ridurre l’inflazione senza danneggiare la crescita economica e l’occupazione. Se l’inflazione scende all’intervallo desiderato dalla Fed, i tassi reali, che sono i rendimenti meno il tasso di inflazione, potrebbero aumentare ulteriormente in territorio positivo dopo essere stati sotto lo zero negli ultimi 2 anni. Ciò aiuterebbe i titoli di Stato a contribuire ancora una volta in modo significativo alle strategie di investimento a rendimento totale su cui fanno affidamento molti pensionati e altri risparmiatori per integrare la previdenza sociale, le pensioni e altre fonti di reddito.

La finestra di opportunità per chi cerca il rendimento può essere breve
Tenere sotto controllo l’inflazione è l’obiettivo della politica della Fed nei prossimi mesi, ma la banca centrale vuole anche assicurarsi di avere spazio per tagliare i tassi quando l’economia entrerà in recessione, potenzialmente nel 2023. I tagli dei tassi sono gli strumenti più potenti della Fed deve stimolare la crescita economica e la banca centrale vuole essere in grado di effettuare tagli di impatto quando necessario senza ricorrere ai tassi negativi adottati dalle banche centrali in Europa e in Giappone. Powell ha affermato di non credere che i tassi negativi siano appropriati per gli Stati Uniti. Ciò potrebbe significare che l’opportunità di costruire scale obbligazionarie a basso rischio o altri tipi di esposizione obbligazionaria a questi livelli nella tua strategia di reddito potrebbe non essere disponibile se aspetti troppo a lungo.

Cerchi protezione e diversificazione?

Mentre i risparmiatori sono destinati a beneficiare dei tassi più alti in arrivo, coloro che detengono obbligazioni per preservare il capitale e compensare le azioni volatili nei loro portafogli potrebbero anche trovare opportunità se sono disposti ad aspettare. Un risultato della fine del mercato rialzista delle obbligazioni è che i prezzi di molte obbligazioni, in particolare delle obbligazioni societarie di alta qualità, sono diventati più economici di quanto suggerirebbero i fondamentali delle società emittenti di negoziare.

Il gestore di portafoglio Jeff Moore sottolinea che la qualità del credito per la maggior parte degli emittenti investment grade rimane elevata e i rischi di insolvenza sono bassi, ma i prezzi sono stati spinti al ribasso da vendite spinte dall’ansia. Sta cogliendo l’occasione per contrattare per acquistare obbligazioni di alta qualità nei fondi che gestisce e dice che sta raccogliendo i rendimenti più alti ora mentre aspetta che i prezzi aumentino in futuro una volta che l’economia rallenterà e la Fed inizierà a tagliare i tassi. “Le obbligazioni si autorigenerano e con rendimenti più elevati puoi essere pagato per aspettare che i prezzi si riprendano”, afferma.

La storia mostra che i mercati obbligazionari raramente si uniscono per diversi anni consecutivi e ci sono ragioni per cui gli investitori obbligazionari orientati al prezzo si sentono fiduciosi che tempi leggermente migliori siano in arrivo.

Ci sono tante possibilità di investimento

Mantenere un portafoglio ben diversificato di azioni e obbligazioni può essere più importante che mai per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi. Ma ricorda, la diversificazione e l’asset allocation non garantiscono un profitto o una garanzia contro le perdite.

Se stai considerando le obbligazioni individuali, assicurati di fare le tue ricerche poiché il mercato obbligazionario è ampio e diversificato e ottenere i prezzi migliori può essere complicato. Se stai cercando un reddito, assicurati di considerare i potenziali rischi e i potenziali benefici delle obbligazioni ad alto rendimento.

Qualunque siano i tuoi obiettivi di investimento obbligazionario, fondi comuni di investimento gestiti professionalmente o conti gestiti separatamente possono aiutarti. Di seguito sono riportati i risultati di alcune schermate illustrative di fondi comuni di investimento

 

Obbligazioni: cosa sono e come funzionano

Prima di decidere quali obbligazioni scegliere è bene anche e soprattutto sapere cosa sono .
Le obbligazioni hanno anche il nome inglese di bond e sono dei titoli di debito. Un’azienda, che può essere privata o para statale, emette questi titoli di debito con una scadenza prolungata nel tempo (generalmente anni) e li consegna agli investitori che li vogliono acquistare. In base agli investimenti dell’azienda, ogni titolare di obbligazione riceverà una determinata somma di denaro come ricompensa. L’azienda, invece, ha in questo modo disponibile un’alta liquidità acquisita in pochissimo tempo (cioè nel periodo nel quale sono in vendita le obbligazioni) e può usarla per fare investimenti a medio e lungo termine.
La responsabilità dell’azienda è quella di scegliere degli investimenti che siano redditizi e il più possibile sicuri.
Le obbligazioni sono caratterizzate dalla duration, cioè dalla durate nel tempo del titolo. Questa durata non si calcola precisamente in anni o mesi, ma in cedole residue che il titolo deve ancora pagare al proprietario. Chiaramente se si stabilisce una cedola mensile si può calcolare facilmente quanti mesi di duration abbia ancora il titolo. La duration, tra l’altro, dipende da tre variabili:
  • tassi di mercato:
  •  vita residua dell’obbligazione;
  • valore di ogni singola cedola.

Conoscere la duration serve anche per fare una previsione su quanto il titolo sia o meno sensibile al cambiamento dei tassi di mercato: un titolo, infatti, può cambiare anche di molto il proprio valore al variare dei tassi del mercato. Se aumenta la duration, quindi un bond è stimato in un lungo tempo, si innalza anche la sensibilità ai tassi di mercato (perché più tempo rimane in vita un titolo più ci sono possibilità che gli scenari politico-economici cambino); al contrario, al fronte di una duration ridotta, la sensibilità del titolo tende ad essere più bassa.

Investire in obbligazioni: come scegliere le migliori

Capire quali sono le migliori obbligazioni determina lo studio approfondito sia delle obbligazioni in sé che del mercato. Acquistare un’obbligazione sbagliata, infatti, può portare a conseguenze nefaste e alla perdita di molto capitale.
Per prima cosa, quando si vuole acquistare un’obbligazione, bisogna conoscere i fattori che determinano il prezzo dell’obbligazione. Tra di essi ci sono:
  • tasso d’interesse di mercato;
  • cedola pagata all’investitore;
  • maturità;
  • rischio.
Il tasso d’interesse di mercato condiziona strettamente il prezzo di un’obbligazione. Se aumenta il livello dei tassi, il prezzo di un’obbligazione scende. Questo accade perché se si acquista un’obbligazione che è sottoposta alle instabilità del mercato, l’aumento dei tassi di interesse farà crollare la possibilità di vendere l’obbligazione al prezzo di acquisto ed obbligherà il proprietario a svenderla. Al contrario, alla diminuzione dei tassi d’interesse di mercato fa fronte un aumento del prezzo del titolo.
La cedola è il ricavato che ogni investitore può sperare di ottenere dalla sua obbligazione. Essa è correlata con il rischio, ovvero il quarto fattore dell’elenco. Il motivo è intuitivo: all’aumentare del rischio negli investimenti è più difficile garantire una cedola adeguata agli investitori. In questo modo l’azienda non si tutela e rischia o di finire sul lastrico pur di pagare i proprietari di bond, oppure di non poterli pagare affatto, decretando per loro una perdita di capitale.
La maturità, infine, è il tempo di durata di un titolo obbligazionario, ovvero il tempo entro il quale si è previsto di fornire una cedola di rimborso al proprietario. Più un titolo è maturo più il momento del pagamento si allontana nel tempo (esistono persino titoli a 10 o a 20 anni) e quindi il ricavato per l’investitore potrà diminuire o aumentare a seconda dei venti del mercato.

 

Investire in Obbligazioni  per Investimenti Sicuri e Redditizi

Investire in obbligazioni, quali sono le migliori da comprare nel 2022

Le obbligazioni americane sono quelle più convenienti nel 2022. Hanno un tasso che sta arrivando al 4% annuo.
Essendo anche le più sicure, sono secondo Noi il migliore investimento in obbligazioni che si possa fare in questo momento.
Se non si vogliono comprare i Bond USA, allora si può ripiegare sulle Obbligazioni di Stato italiane indicizzate all’inflazione. Queste ultime non danno dei grandi rendimenti, ma sono comunque un’ottimo strumento finanziario che ha come scopo quello di salvaguardare il potere di acquisto dei Nostri risparmi che eventualmente ci investiremo.
Questo naturalmente va fatto in una ottica di diversificazione degli investimenti di tutto il Nostro capitale investito, questo non ci stancheremo mai di ricordarlo.
Le migliori obbligazioni 2022 su cui puntare variano a seconda della scadenza e del tasso di interesse fisso o variabile. Chi vuole avere un buon ritorno economico deve puntare su obbligazioni con scadenza breve se sono a tasso fisso e su obbligazioni con scadenza media se sono a tasso variabile. Ci possono essere delle scadenze legate anche all’inflazione, che possono essere diversificate a seconda del bond e valute estere.
Un’altra strategia per capire come scegliere le migliori obbligazioni  è quella di diversificare le valute nelle quali si investe: le valute che non sono euro, infatti, possono essere fonte di rendimenti maggiori nel cambio con l’Euro. Le valute su cui investire in questo momento sono:
  • USD (dollaro americano);
  • GBP (sterlina inglese);
  • NOK (corona norvegese);
  • NZD (dollaro neozelandese);
  • RUB (rublo);
  • ZAR (rand sudafricano);
  • MXN (peso messicano).

INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI, APPROFONDIMENTI : Bond più redditiziBund in dollari americaniBOT CCT e BTP rendimenti oggi Bund bancarie oggiBund tedeschi a tasso negativoConsigli per altri investimenti sicuri –  Novità investimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *