Dove investire nei prossimi anni: guida per piccoli risparmiatori

Ecco alcune idee su dove investire nei prossimi anni, una guida che tiene conto dei fattori odierni, ma che può essere un buon inizio per sapere quali sono gli investimenti più rischiosi ma anche quelli più redditizi, che ci può aiutare a comprendere quali saranno i fattori determinanti su dove investire nei prossimi anni.
Fermo restando che nessuno qui ha la sfera di cristallo per predire il futuro, possiamo però fare un’analisi dei fattori principali che muovono economie mondiali e finanza e trarne delle conclusioni. Iniziamo dicendo che il 2017 si chiude come un anno sostanzialmente positivo per le maggiori economie mondiali e per la finanza globale, nonchè per l’economia italiana.

Basta guardare gli indici delle principali borse mondiali, per accorgersi che i numeri hanno dato ragione ha chi ha avuto fiducia nel sistema e ha investito.

 

Eventi politici importanti che potevano scuotere le borse mondiali quali la Brexit, l’elezione di Trump a Presidente e l’ultima guerra del petrolio (stavolta in Siria), nonchè lo stesso prezzo del petrolio sono tornati ad una stabilità, l’economia cinese sembra essersi attestata su incrementi di PIL meno importanti di qualche anno fa, ma tutto sommato stabili, così come il dato della disoccupazione negli Stati Uniti, una delle cartine di tornasole della più grande economia mondiale.

 

Dove investire nei prossimi anni, cosa fare prima di comprare titoli

Partendo dal presupposto che chi vuole fare investimenti, già sia a conoscenza delle regole principali per un piccolo risparmiatore, qui vogliamo riassumerle in modo schematico, rimandandovi ai link per ulteriori approfondimenti:

 

  1. più l’investimento offre alti rendimenti, più l’investimento sarà rischioso;
  2. più l’investimento è sicuro ( magari anche garantito da un ente pubblico) , più i rendimenti saranno bassi;
  3. quando si investe, bisogna diversificare il proprio portafoglio titoli, comprando vari tipi di strumenti finanziari, in modo che se va male uno, possiamo rifarci con un altro o comunque non perdere tutto il Nostro capitale;
Dove investire nei prossimi anni: guida per piccoli risparmiatori
Sapere dove investire è sempre difficile, specialmente se questa scelta deve essere fatta nel lungo periodo

Dove investire nei prossimi anni: il futuro del Bitcoin

Se c’è un evento nuovo nel campo della finanza non convenzionale che può far guadagnare veramente tanti soldi, quello è la moneta virtuale o criptovalute, un mondo completamente nuovo, che solo da pochi anni.

Fare dei buoni guadagni con i Bitcoin è semplice, basta comprare i Bitcoin online, aspettare un po’ di tempo e poi rivendere.

Ormai il valore di questa moneta virtuale sembra inarrestabile e comprare Bitcoin sembra essere diventato un investimento molto redditizio, ma in futuro cosa accadrà?

Difficile dirlo, ma guardando i grafici e i numeri di dubbi ne abbiamo pochi: il valore del prezzo del Bitcoin aumenterà, naturalmente ci saranno delle sonore batoste per chi fa Forex con questa criptovaluta, ma il trend è positivo, tanto che proprio grazie alla tecnologia Blockchain sono state inventate altre monete virtuali che stanno ottenendo altrettanto successo, come i Peercon, gli Ethereum, Ripple, Litecoin, quindi bisogna tenere ben presente queste possibilità che ci offre il futuro e – se possibile – sfruttarle a Nostro vantaggio, stando sempre attenti alle truffe come questa.

Dove fare investimenti in futuro: la ripresa del mercato immobiliare

C’è un tipo di investimento molto “ostico”, non solo perchè comporta avere un bel capitale disponibile, ma perchè include tutta una serie di difficoltà burocratiche e di imposte a cui oggi – francamente – molte persone vogliono fare a meno, si tratta di fare investimenti nel mercato immobiliare.

Le previsioni del mercato immobiliare, ci dicono che se i dati sull’economia italiana rimarranno stabili, cioè ci sarà ancora crescita ( sebbene limitata), anche il numero delle compravendite di case sarà in aumento, così come quello del numero di mutui accesi.

Se il numero di contratti di compravendita di immobili è tornato a salire, lo stesso non si può dire del prezzo delle abitazioni, che è rimasto più o meno invariato rispetto ai minimi del 2012-2013.

Le previsioni per il futuro, ci dicono che il prezzo degli immobili non subirà chissà quali stravolgimenti, anche se il trend potrebbe essere al rialzo, questo sarà molto lieve, all’interno comunque di un 2-3% annuo, in conformità con la crescita economica del paese.

Questo per diversi motivi che non stiamo qui ad elencarvi ma che potrete trovare nei Nostri articoli di approfondimento, qui, qui, e su dove investire in futuro in una casa all’estero, che Vi consigliamo caldamente di leggere.

 

 

Dove investire nei prossimi anni: le previsioni dei mercati finanziari ed economie

Le notizie che arrivano per il 2018 in poi, non sono tutte rose e fiori, anzi le novità che potrebbero influire i mercati finanziari, in special modo le Borse europee potrebbero essere negative.

Le previsioni sui mercati finanziari sono moderatamente ottimistiche, fermo restando che non sorgano problemi che possano cancellare in pochi giorni, quello che si è costruito in tanti mesi ed anni, d’altronde sono questi i limiti dell’economia e della finanza italiana e mondiale e, come abbiamo messo subito in chiaro all’inizio, nessuno conosce il futuro, si possono fare solo delle supposizioni, ma vediamo quali sono questi fattori che , guardando da oggi, fine 2017 / inizio 2018 potranno destabilizzare l’economia mondiale.

Parliamo del Quantitative Easing che ha molto aiutato l’economia italiana ed europea a risollevarsi e che verrà fermato entro breve tempo, ormai sembra una decisione presa ed irrevocabile, anche se il mainstream non gli ha dato la necessaria importanza.

La possibile crisi di Deutsche Bank, è uno dei motivi di più grande preoccupazione per la finanza mondiale, anche alcune banche italiane sono a rischio, anche se ormai si tratta di banche minori e quindi con meno impatto sistemico, in caso di default.

Anche le banche americane non sono libere da questi problemi, anche se per ora, ancora il sistema regge, siamo in una fase di espansione dell’economia degli States, ma quando arriverà l’inevitabile calo, ecco allora che anche che quei piccoli problemi, potranno diventare grandi, con conseguenze sul costo del denaro.

Le crisi internazionali che possono diventare un rischio per il sistema finanziario mondiale – che preferisce situazioni di stabilità politica ed economica a quelle di confusione in cui ci possono essere  cambi di politiche economiche e fiscali di un paese, peggio se si stratta di vere e proprie rivoluzioni, ancora peggio se si tratta di guerre civili o normali guerre tra stati –

Dove fare investimenti nei prossimi anni: i nuovi strumenti finanziari

I Piani di Risparmio Individuale, sono figli della crisi economica e finanziaria e della sostanziale stagnazione dell’economia italiana nonchè dei tassi di interesse così bassi, da dissuadere il ricorso al risparmio ed all’investimento.

Dall’emissione nei primi del 2017, ci sono stati dei rendimenti dei PIR o Piani di Risparmio Individuale di tutto rispetto: fino ad un 25% di interessi netto ( sono esentasse fino ad investimenti di 150 mila euro in 5 anni). Per approfondire, potete leggere gli articoli sui PIR Mediolanum e PIR Unicredit.

Dove investire nei prossimi anni: le azioni e le obbligazioni delle banche italiane

Un metodo per avere degli altri rendimenti, potrebbe essere quello di fare investimenti sul sistema creditizio italiano.

Al di là del sentire comune, ci sono banche le cui azioni possono diventare un affare nel lungo periodo, restando con i piedi per terra, cioè non impegnando gran parte del Nostro capitale, ma solo una piccola percentuale del Nostro portafoglio titoli, possiamo iniziare a guardare alle azioni di: UBI Banca, Unicredit, MPS, ING

Azioni da comprare per i prossimi anni

Seguendo la vecchia strategia da cassettista,  per sfruttare dividendi e tenere il capitale ‘al caldo’, in un investimento sicuro e  fare investimenti in azioni nel lungo periodo  , potremo tenere presenti alcuni titoli piuttosto interessanti, come:

Comprare azioni Ferrari: si tratta del marchio italiano più blasonato in assoluto, ai vertici del suo settore da almeno 50 anni ed in continua crescita. Non vediamo perchè non si dovrebbe investire in azioni del cavallino.

Comprare azioni Apple: la casa Californiana della mela, è uno dei cardini portanti della nuova economia che è arrivata con internet, dopo anni di successi continua la sua crescita e le previsioni per il futuro rimangono positive.

Comprare azioni Google: se Apple è uno dei cardini fondamentali di internet per l’hardware, Google lo è del software, il suo ormai indispensabile motore di ricerca spazia da articoli di giornale, a file PDF, immagini, video, mappe, sistemi operativi e tanto altro ancora. Una certezza, anche in un futuro incerto; un luogo sicuro dove investire nei prossimi anni.

Comprare azioni Facebook: nonostante le tante critiche, FB è il socialmedia più usato al mondo, ogni ora miliardi di persone lo usano e ormai la sua monetizzazione è sempre più spinta. Non si può che prevedere un futuro roseo anche per questa azienda.

Comprare azioni Poste italiane: si tratta di una società che ha la maggioranza relativa nello Stato italiano, anche se è stata fatta una privatizzazione. E’ stata uno dei cardini dell’economia italiana ed ancora rimane un’azienda di tutto rispetto, anche se con margini di guadagno limitati, quando ci si va ad investire. Anche per il futuro.

Speculare nelle prossime IPO: ci sono IPO importanti che potrebbero far fruttare dei bèi soldini a chi ci investe. Bisogna sempre stare attenti però con il prezzo di emissione e non farsi prendere dai facili entusiasmi: di solito fanno in modo che sia gonfiato.

 

Dove investire nel lungo e lunghissimo periodo: i beni rifugio

Il prezzo dell’oro è uno dei parametri da tenere costantemente sotto controllo, nei prossimi anni, con l’aumentare della ricchezza in generale, anche il prezzo dell’oro dovrebbe continuare a salire, anche se l’economia sarà stabile, un porto sicuro dove investire nei prossimi anni.

I diamanti sono sì un investimento, ma per molti sono una specie di hobby che può degenerare nella vera e propria ‘malattia’. Investire soldi in diamanti nei prossimi anni, dovrebbe rimanere ( in teoria) ancora un affare, in quanto anche se le tecniche estrattive si raffinano sempre di più, la domanda è così alta che difficilmente ci saranno delle grandi svalutazioni nei prossimi anni.

Titoli Garantiti dallo Stato come Obbligazioni e Buoni Fruttiferi non sono considerati veri e propri beni rifugio, anche se Noi, invece, li consideriamo investimenti sicuri, qui c’è poco da guadagnare, in compenso è un modo per risparmiare soldi e tenerli al sicuro, magari cercando un interesse giusto, che anche se non ci fa guadagnare, che ci protegga dall’inflazione.

Arte come bene rifugio: un nuovo tipo di investimento che sta diventando molto popolare invece, è quello di quadri di arte contemporanea. Si tratta di un investimento emozionale, cioè non sono solo freddi numeri sullo screen di un computer di una banca, ma sono dei beni materiali che possiamo vedere, toccare, ammirare, un mercato in continua espansione in cui si possono fare anche dei grandi affari, parliamo di raddoppiare il capitale speso in un quadro, in pochi anni. Se ci sono grandi finanzieri che spendono 450 milioni di euro per un quadro, un motivo ci sarà.

Per saperne di più su dove investire nei prossimi anni, seguiteci su FB.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *