Investire in Oro Conviene nel 2020? Previsione Quotazione Oro

Prima di capire se conviene, vediamo come investire in oro: una guida per gli investitori

Dai tempi delle antiche civiltà all’era moderna, l’oro è stata la valuta di scelta nel mondo. Oggi gli investitori acquistano oro principalmente come copertura contro i disordini politici e l’ inflazione . Inoltre, molti consulenti di investimento principali raccomandano un’allocazione di portafoglio in materie prime , compreso l’oro, al fine di ridurre il rischio complessivo del portafoglio.

Copriremo molte delle opportunità per investire in oro fisico, inclusi lingotti (ad esempio lingotti d’oro), o finanziario, come  fondi comuni di investimento , futures , azioni di compagnie aurifere. Con poche eccezioni, solo lingotti, futures e una manciata di fondi specializzati forniscono un’opportunità di investimento diretto in oro. Altri investimenti derivano una parte del loro valore da altre fonti. (Per la lettura in background, vedi ancora pagare per investire in oro? )

COME INVESTIRE IN ORO:

Lingotto d’oro

Questa è forse la forma più nota di proprietà diretta dell’oro. Molte persone pensano ai lingotti d’oro come i grandi lingotti d’oro custoditi a Fort Knox. In realtà, l’oro è una forma di oro puro, o quasi puro, che è stato certificato per il suo peso e purezza. Ciò include monete, barre, ecc. Di qualsiasi dimensione. Un numero di serie è comunemente associato anche alle lingotti d’oro, per motivi di sicurezza.

Mentre i lingotti d’oro pesante sono uno spettacolo impressionante, le loro grandi dimensioni (11 kg. ) li rendono illiquidi , e quindi costosi da comprare e vendere. Dopo tutto, se possiedi una grande barra d’oro del valore di $ 100.000 come la tua intera partecipazione in oro, e poi decidi di vendere il 10%, non puoi esattamente segare la fine della barra e venderla. D’altra parte, lingotti tenuti in barre e monete di dimensioni minori forniscono molta più liquidità, ed è abbastanza comune tra i proprietari di oro.

Monete d’oro

Per decenni, grandi quantità di monete d’oro sono state emesse da governi sovrani in tutto il mondo. Le monete vengono comunemente acquistate da investitori privati ​​con un premio di circa l’1-5% superiore al valore d’oro sottostante.

I vantaggi delle monete di lingotti sono:

I loro prezzi sono convenientemente disponibili nelle pubblicazioni finanziarie globali.

Le monete d’oro sono spesso coniate in misure più piccole (un’oncia o meno), rendendole un modo più conveniente per investire in oro rispetto alle barre più grandi.

I commercianti stimabili possono essere trovati con ricerca minima e sono situati in molte grandi città.

Attenzione : le monete d’oro più vecchie e rare hanno il valore di numismatico o di “collezionista” al di sopra e al di sotto del valore sottostante dell’oro. Investire rigorosamente in oro, concentrarsi su monete ampiamente circolate e lasciare le monete rare ai collezionisti.

Alcune delle monete d’oro ampiamente diffuse includono il krugerrand sudafricano, l’aquila americana e la foglia d’acero canadese.

I problemi principali con i lingotti d’oro sono che i costi di immagazzinamento e assicurazione e il margine relativamente elevato del rivenditore ostacolano il potenziale di profitto. Inoltre, l’acquisto di lingotti d’oro è un investimento diretto nel valore dell’oro, e ogni cambio del dollaro nel prezzo dell’oro modificherà proporzionalmente il valore delle proprie partecipazioni. Altri investimenti in oro, come i fondi comuni di investimento, possono essere effettuati in quantità di dollari inferiori rispetto ai lingotti e possono anche non avere l’esposizione diretta ai prezzi dei lingotti.

ETF oro e fondi comuni

Un’alternativa all’acquisto diretto di lingotti d’oro consiste nell’investire in uno dei fondi negoziati in oro (ETF). Ciascuna parte di questi strumenti specializzati rappresenta una quantità fissa di oro, ad esempio un decimo di oncia. Questi fondi possono essere acquistati o venduti come le azioni, in qualsiasi conto di intermediazione o IRA . Questo metodo è quindi più semplice e più economico del possedere direttamente barre o monete, soprattutto per i piccoli investitori, poiché l’investimento minimo è solo il prezzo di una singola azione dell’ETF. I coefficienti di spesa annuali di questi fondi sono spesso inferiori allo 0,5%, molto meno delle commissioni e delle spese su molti altri investimenti, compresa la maggior parte dei fondi comuni di investimento.

Molti fondi comuni d’investimento possiedono lingotti d’oro e società d’oro come parte dei loro normali portafogli, ma gli investitori dovrebbero essere consapevoli che solo pochi fondi comuni d’investimento si concentrano unicamente sull’investimento in oro; la maggior parte possiede un certo numero di altri prodotti. I principali vantaggi dei fondi comuni orientati al solo oro sono:

Richiesti investimenti a basso costo e minimo

Diversificazione tra diverse società

Facilità di proprietà in un conto di intermediazione o un IRA

Non è necessaria alcuna ricerca aziendale individuale.

Alcuni fondi investono negli indici delle compagnie minerarie, altri sono legati direttamente ai prezzi dell’oro, mentre altri sono gestiti attivamente . Leggi i loro prospetti per ulteriori informazioni. I fondi comuni di investimento tradizionali tendono a essere gestiti attivamente, mentre gli ETF aderiscono a una strategia di tracciamento dell’indice passivo e, pertanto, hanno un rapporto di spesa inferiore. Per l’investitore medio d’oro, tuttavia, i fondi comuni di investimento e gli ETF sono generalmente il modo più semplice e sicuro per investire in oro.

Futures e opzioni d’oro

I futures sono contratti per comprare o vendere un dato ammontare di un articolo, in questo caso l’oro, in una data specifica in futuro. I futures sono negoziati in contratti , non in azioni, e rappresentano una quantità predeterminata di oro. Poiché tale importo può essere elevato (ad esempio, 100 once troy x $ 1,000 / oncia = $ 100.000), i future sono più adatti per investitori esperti. Le persone spesso usano i futures perché le commissioni sono molto basse e i requisiti di margine sono molto inferiori rispetto ai tradizionali investimenti azionari. Alcuni contratti si stabiliscono in dollari, mentre altri si stabiliscono in oro, quindi gli investitori devono prestare attenzione alle specifiche del contratto per evitare di dover prendere in consegna 100 once d’oro alla data di regolamento . (Per ulteriori informazioni su questo, leggiNegoziare contratti futures su oro e argento .)

Le opzioni sui futures sono un’alternativa all’acquisto di un contratto future a titolo definitivo. Questi danno al proprietario dell’opzione il diritto di acquistare il contratto future entro un certo periodo di tempo, ad un prezzo prestabilito. Un vantaggio di un’opzione è che entrambi sfruttano l’investimento originale e limitano le perdite al prezzo pagato. Un contratto future acquistato a margine può richiedere più capitale di quello originariamente investito se le perdite aumentano rapidamente. A differenza di un investimento a termine, che si basa sul valore attuale dell’oro, il lato negativo di un’opzione è che l’investitore deve pagare un premio al valore sottostante dell’oro per possedere l’opzione. A causa del volatilità dei futures e delle opzioni, potrebbero non essere adatti a molti investitori. Anche così, i futures restano il modo più economico (commissioni + interessi) per comprare o vendere oro investendo somme ingenti.

Aziende di estrazione dell’oro

Le aziende specializzate nel settore minerario e della raffinazione trarranno profitto anche da un aumento del prezzo dell’oro. Investire in azioni di società minerarie può essere un modo efficace per trarre profitto dall’oro e può anche comportare rischi inferiori rispetto ad altri metodi di investimento.

Le più grandi società di estrazione dell’oro vantano ampie operazioni globali; pertanto, i fattori di business comuni a molte altre grandi aziende contribuiscono al successo di tale investimento. Di conseguenza, queste società possono ancora mostrare profitto in periodi di prezzi dell’oro piatti o in calo. Un modo in cui lo fanno è di coprire la caduta dei prezzi dell’oro come una parte normale della loro attività. Alcuni lo fanno e altri no. Anche così, le società minerarie d’oro possono fornire un modo più sicuro di investire nell’oro che attraverso la proprietà diretta dei lingotti. Allo stesso tempo, la ricerca e la selezione di singole società richiede la dovuta diligenza da parte dell’investitore. Poiché questo è uno sforzo che richiede tempo, potrebbe non essere fattibile per molti investitori.

Gioielli in oro

La maggior parte della produzione mondiale di oro viene utilizzata per creare gioielli. Con una crescita della popolazione e della ricchezza su base annua, la domanda di oro utilizzata nella produzione di gioielli dovrebbe aumentare nel tempo. D’altra parte, i compratori di gioielli d’oro hanno dimostrato di essere alquanto sensibili al prezzo, acquistando meno se il prezzo aumenta rapidamente. Negli ultimi tempi, peer questo tipo di lavorazioni, va molto di moda l’oro rosso.

L’acquisto di gioielli a prezzi al dettaglio comporta un notevole margine di profitto – fino al 400% sul valore sottostante dell’oro. Migliori occasioni di gioielli si possono trovare nelle vendite e nelle aste immobiliari. Il vantaggio di acquistare gioielli in questo modo è che non vi è alcun ricarico al dettaglio; lo svantaggio è il tempo dedicato alla ricerca di pezzi di valore. Tuttavia, la proprietà dei gioielli in oro offre il modo più divertente di possedere il metallo giallo, anche se non è il più redditizio dal punto di vista dell’investimento. Come forma d’arte, i gioielli d’oro sono belli. Come investimento, è mediocre – a meno che tu non sia il gioielliere.

INVESTIRE IN ORO NEL 2019: QUALI PROSPETTIVE?

Manca meno di un mese al termine del 2018, e molti si domandano cosa succederà alle quotazioni del classico bene rifugio, ossia l’ oro.
Molti eventi si sono succeduti nel corso di quest’anno: dalle politiche protezionistiche americane, all’ evoluzione delle politiche monetarie sia in Europa, sia in America, e molto altro.
Il 2018 non è stato un anno facile per comprendere le evoluzioni dell’ oro: i rischi geopolitici, commerciali, e le guerre economiche e non hanno dato forti scossoni all’ andamento del bene rifugio per eccellenza.
Cosa potrà succedere con l’ inizio del nuovo anno?

Investire in oro nel 2019

Al fine di poter trarre delle conclusioni sulle prospettive delle quotazioni dell’ oro, e sul se convenga investire, dobbiamo affidarci alle voci degli esperti per trarne delle conclusioni.

Cominciamo a considerare le voci di alcuni analisti di grandi banche d’ affari.

Secondo le previsioni degli analisti di Natixis Bank, nel 2019 l’ oro dovrebbe tornare a riposizionarsi a quota Usd 1350,00 per oncia.
Una visione ottimistica, che trova supporto dall’incertezza dei mercati finanziari che dovrebbe protrarsi anche per i primi mesi del nuovo anno. Sullo sfondo, l’ economia americana ha raggiunto livelli eccellenti, forse al massimo, e si cominciano a temere possibili rallentamenti.
Su tale ultima considerazione, la quotazione dell’ oro, per oncia, potrebbe riportarsi a quota Usd 1275,00.

Gli analisti di Goldman Sachs prevedono un 2019 in cui si rivela vincente mantenere posizioni long sull’oro. Sulla base del possibile rallentamento dell’ economia americana, potrebbe rafforzarsi la domanda sui beni rifugio, oro in primis. Stime al rialzo, quindi, per il 2019 per l’ oro e per altri beni rifugio/materie prime.

Consideriamo, in aggiunta, come la Federal Reserve nel nuovo anno cesserà (quasi sicuramente) la politica di rialzo dei tassi di interesse. Tale manovra, se confermata, dovrebbe indebolire il dollaro e rafforzare la quotazione dell’ oro.
Molti analisti, tuttavia, fanno presente come vi siano stati andamenti ciclici dove, le politiche di aumento dei tassi di interesse da parte della Fed (2004 – 2006), si siano ripercosse favorevolmente sulle quotazioni dell’oro, questo in contraddizione del precedente assunto che vedrebbe un rafforzamento delle quotazioni stimando un rallentamento dell’ economia americana.

Ma quindi le quotazioni dell’ oro potrebbero faticare a riprendere forza nel 2019?

Voci contraddittorie per il 2019

Sembra, da brevi considerazioni, come vi siano pareri non unanimi sulla possibile evoluzione delle quotazioni dell’ oro.

Secondo la voce autorevole di Bank of America, e dei suoi analisti, si è propensi ad aspettare nuovi rialzi delle quotazioni del dollaro americano, che non dovrebbe inficiare, comunque, le movimentazioni delle quotazioni dell’ oro.
Alla base di tutto, vi è una incertezza commerciale, e l’ inflazione sta cominciando a riaffacciarsi: tale mix di fattori può attirare nuovi investitori per l’ oro.
In un’ ottica di breve periodo, un dollaro più forte, accompagnato da alti tassi di interesse sembrano predominare la scena, schiacciando le movimentazioni al rialzo delle quotazioni dell’ oro. Le considerazioni sono, però, valide solo nel breve periodo, e molto potrebbe cambiare nel 2019.

Su tali voci contraddittorie, si sono espressi anche analisti esperti di commodity strategy, dove alcuni avevano previsto un 2018 con quotazioni dell’ oro in rialzo, specie nell’ ultimo trimestre dell’ anno. Effettivamente, se le politiche monetarie americane dovessero cambiare, come ci si attende nel breve periodo, vi saranno meno ragioni per investire sul dollaro, e più ragioni per puntare sull’ oro, con una quotazione che potrebbe salire a Usd 1325,00 per oncia, entro la fine del 2019.

Guerre commerciali dietro l’ angolo

Altro fattore da considerare, per investire in oro nel 2019, è legato alle guerre commerciali in atto, o nuove, promosse dalla politica di Donald Trump.
I forti dazi introdotti dal presidente americano sulle importazioni di acciaio ed alluminio, specie contro la Cina, hanno dato via ad una guerra commerciale con risvolti globali, che però potrebbero anche risolversi all’inizio dell’anno.
Sulla base di questi dazi, le quotazioni dell’ oro potrebbero schizzare a Usd 1400,00 per oncia (forse visione molto ottimistica, ma possibile), se non rettificare da una possibile pace commerciale.

Citibank ha tentato di effettuare previsioni sull’oro fino al 2020.

Per gli analisti di questa grossa banca d’ affari, il rischio geopolitico diventerà un fattore “normale” nella valutazione delle quotazioni dell’ oro. Considerando questo fattore, le quotazioni dell’ oro potrebbero portarsi a quota Usd 1370,00 per oncia, con possibile raggiungimento di Usd 1400,00 per oncia, entro il 2020.

Tali previsioni di medio periodo necessitano, però, di una valutazione prudente per gli investimenti in oro, considerando le prossime mosse della Fed sui tassi di interesse.

Alcune previsioni di inizio 2018, anno in corso, parlavano di un prezzo dell’oro in calo sulla base di una politica monetaria aggressiva da parte della Fed. Le stime fatte sono state riconsiderate più volte durante l’ anno in corso: da Usd 1200,00 a Usd 1270,00 per oncia.

Anche gli analisti di UBS avevano previsto, per l’ oro, un 2018 con un rimbalzo oltre Usd 1300,00 per oncia: evento che effettivamente si verificato. Teorizzare stime di lungo periodo diviene complesso, anche per le incertezze politiche e fiscali americane.

Se guardiamo le quotazioni del 2018, l’ anno in corso ha visto una quotazione dell’ oro (Gennaio 2018) passare da Usd 1239,00 per oncia, ad una massima di oltre Usd 1350,00 per oncia, registrando una quotazione minima attorno Usd 1150,00 per oncia.
L’ anno 2018 ha registrato quotazioni contrastanti, con forti tensioni.

In base a quanto sopra considerato, investire in oro nel 2019 è una delle migliori possibilità esistenti per investire, anche se si rivela opportuno attendere le mosse nel breve periodo della Fed in ambito di politiche monetarie, prima di effettuare investimenti di una certa importanza.

Investire in oro conviene?

Gli investitori più grandi che desiderano avere un’esposizione diretta al prezzo dell’oro potrebbero preferire investire in oro direttamente attraverso lingotti. C’è anche un livello di comfort nel possedere un bene fisico invece di un semplice pezzo di carta. Il lato negativo è il leggero premio sul valore dell’oro pagato sull’acquisto iniziale, così come i costi di archiviazione.

Per gli investitori che sono un po ‘più aggressivi, i futures e le opzioni faranno sicuramente il trucco. Ma, attenzione dell’acquirente: questi investimenti sono derivati dal prezzo dell’oro e possono vedere movimenti bruschi su e giù, specialmente se fatti a margine. D’altra parte, i futures sono probabilmente il modo più efficace per investire in oro, tranne per il fatto che i contratti devono essere rinnovati periodicamente mentre scadono.

L’idea che la gioielleria sia un investimento è leggendaria, ma ingenua. C’è troppo di uno spread tra il prezzo della maggior parte dei gioielli e il suo valore d’oro per essere considerato un vero investimento. Invece, l’investitore medio in oro dovrebbe considerare i fondi comuni e gli ETF orientati all’oro, in quanto questi titoli generalmente rappresentano il modo più semplice e sicuro per investire in oro.

 

Il prezzo dei titoli auriferi è cambiato, é ora di investire risparmi nell’oro? Quale sarà il prezzo dell’oro nel prossimo futuro, tenderà ancora a crescere o diminuirà?
L’oro, il bene rifugio per eccellenza, ha avuto una notevole impennata di prezzo in questi ultimi mesi. Complice la crisi dei mercati finanziari che è iniziata intorno al 2016 per le note vicende legate ai dati dell’economia cinese, al prezzo del petrolio, alle nuove norme per le banche europee, ( Bail InCet 1 Ratio), hanno spostato miliardi di dollari di capitali dalle obbligazioni ed azioni bancarie europee ( che hanno perso fino al 50% del loro valore), verso investimenti sicuri quali l’oro o verso obbligazioni di paesi emergenti, ma è il metallo giallo che ha avuto un notevole incremento di prezzo, riportandosi a quote che erano di 2 anni fa’.
Ora il problema è cercare di valutare se il prezzo dell’oro crescerà ulteriormente, si stabilizzerà , oppure tornerà a scendere.

Investire in oro: occhio alle quotazioni

Secondo molti esperti, il prezzo dell’oro per il momento non subirà grandi cali, proprio per il motivo principale per cui tutti comprano l’oro.
Quest’anno sembra particolarmente difficoltoso per le previsioni dell’economia reale mondiale. Non ci sarà una grande crescita, questo è a livello mondiale, Noi ci lamentiamo dell’economia italiana perchè viviamo in Italia, ma ormai il mercato globale fa si che tutte le economie dei maggiori paesi del mondo siano legate tra loro e se un’economia importante quale quella cinese o americana non crescono secondo le aspettative, anche le altre stentano e trovano difficoltà.
Questo, si traduce in una scarsa redditività di investimenti in azioni di aziende, quindi i mercati non crescono quanto potrebbero e gli investitori, spesso preoccupati di mancati guadagni tornano verso investimenti sicuri, come l’oro, le obbligazioni garantite o i Buoni Fruttiferi.

Investire in oro fisico o oro finanziario?

Non è che oggi siamo come nel far-west, non si comprano più lingotti d’oro, si scava una buca sotto il letto e ci si mettono, no.

La stragrande maggioranza di risparmiatori che vuol investire i proprio soldi nell’oro lo fa per fare investimenti sicuri, compra degli strumenti finanziari che dipendono dal prezzo dell’oro, che possono essere ETF o azioni di imprese aurifere, ma ancora oggi non c’è chi disdegna di comprare del vero e proprio oro fisico. Lo si può comprare certificato in lingotti  o in monete d’oro. L’oro certificato dovrebbe essere 999/1000 . Molte persone lo comprano poi lo mettono in cassette di sicurezza appositamente assicurate in banca oppure se lo tengono proprio in casa.
Ebbene sì, siamo quasi nel 2020 ma l’emozione di aprire la cassaforte e contare le monete d’oro che siamo riusciti a risparmiare nella Nostra vita, è una soddisfazione che va al di là della semplice tranquillità di avere dei risparmi, ma si entra in una esperienza mistica, una febbre dell’oro che va al di là del materiale, per entrare in una esperienza trascendentale di questo metallo prezioso.
Anche i meno esperti in investimenti, avranno sentito che il prezzo dell’oro é notevolmente sceso in questi ultimi tempi in cui i mercati finanziari – specialmente in Europa – erano molto instabili a causa della crisi della Grecia.



Il prezzo dell’oro, cioé il bene rifugio per eccellenza, ha toccato il minimo storico lunedì scorso, attestandosi a 1.080 dollari americani l’oncia (31 grammi), un prezzo così basso non lo si vedeva da 5 anni a questa parte, ma c’é dell’altro che può interessare ai risparmiatori:

 

Prezzo dell’Oro oggi – il grafico del prezzo dell’oro che vedete sopra, parte da 6 mesi fa

Investire in diamanti conviene? Cosa sono i Futures
Perchè bisogna diversificare Perchè comprare BPF
Arte materie prime

DA COSA E’ DETERMINATO IL PREZZO DELL’ORO?

Gli antichi egizi eseguirono la prima fusione di oro intorno al 3600 aC. Mille anni dopo, i gioielli d’oro apparivano mentre gli orafi dell’antica Mesopotamia creavano un copricapo funerario fatto di lapislazzuli, perline di corniola e pendenti d’oro a forma di foglia. Fin da quei primi giorni, l’umanità è stata affascinata dall’oro, e il desiderio di possederlo ha portato a grandi corse all’oro e alle guerre: il re Ferdinando di Spagna dichiarò nel 1511: “Prendi oro, umanamente se puoi, ma a tutti i rischi, prendi l’oro! ”

Oggi, l’oro è ricercato non solo per scopi di investimento e un forte mercato della gioielleria, ma è anche usato nella produzione di alcuni dispositivi elettronici e medici. L’oro (a marzo 2011) era di circa $ 1.420 l’oncia e ha raggiunto livelli record . Quali fattori determinano il prezzo di questo metallo prezioso?

Riserve auree delle banche centrali

Le banche centrali detengono le valute cartacee e l’oro in riserva. Il World Gold Council ha dichiarato che le banche centrali hanno recentemente iniziato a comprare più oro di quello che stanno vendendo, la prima volta è successo in decenni. Mentre le banche centrali diversificano le loro riserve monetarie – lontano dalle valute cartacee che hanno accumulato e trasformate in oro – il prezzo dell’oro aumenta. Molte delle nazioni del mondo hanno riserve composte principalmente di oro, inclusi Stati Uniti, Germania, Italia, Francia, Portogallo, Grecia e l’area dell’euro. (Per saperne di più in Qual è stato il Gold Reserve Act? )

Valore del dollaro USA

Il prezzo dell’oro è generalmente inversamente correlato al valore del dollaro statunitense: un dollaro USA più forte tende a mantenere il prezzo dell’oro più basso e più controllato; un dollaro americano più debole potrebbe far aumentare il prezzo dell’oro. Questo perché le persone hanno la tendenza a investire e a scambiare dollari quando il dollaro è forte. Durante i periodi di incertezza economica e quando il dollaro è debole, tuttavia, le persone preferiscono investire in oro, attraverso veicoli come fondi d’oro o monete.

Come sono determinati i prezzi dell’oro

Domanda mondiale di gioielli e industria

Nel 2010, i gioielli rappresentavano circa il 54% della domanda di oro, che ammontava a 3.812 tonnellate, secondo il World Gold Council e la London Bullion Market Association. India, Cina e Stati Uniti sono i maggiori consumatori di oro per gioielleria in termini di volume. La domanda dei consumatori in Cina, ad esempio, nei primi due mesi del 2011 ha raggiunto le 200 tonnellate, un enorme aumento rispetto all’anno precedente, che ha richiesto 10 mesi per raggiungere 209 tonnellate. Un altro 12% della domanda è attribuito agli usi medici e industriali per l’oro, dove viene utilizzato nella produzione di dispositivi medici come gli stent e l’elettronica di precisione come le unità GPS. I prezzi dell’oro possono essere influenzati dalla teoria di base della domanda e dell’offerta : come richiesta aumentano i beni di consumo come gioielli ed elettronica, il costo dell’oro può aumentare.

 

Protezione della ricchezza

Durante i periodi di incertezza economica, come si è visto durante la recessione della fine degli anni 2000, più persone si rivolgono agli investimenti in oro a causa del suo valore duraturo. L’oro è spesso considerato un “rifugio sicuro” per gli investitori durante i periodi di incertezza. Quando diminuiscono i rendimenti attesi o effettivi su obbligazioni, azioni e immobili , l’interesse per gli investimenti in oro aumenta, facendo salire il prezzo. L’oro può essere usato come copertura contro svalutazione della valuta , inflazione o deflazione . Inoltre, l’oro è visto come una protezione dall’instabilità politica, come evidenziato dai recenti disordini in Medio Oriente e Nord Africa (MENA),che potrebbe essere in parte responsabile del recente rally dell’oro a nuovi massimi. (Ulteriori informazioni in Suggerimenti per la recessione: prova del tuo portafoglio .)

Produzione dell’oro

I principali attori dell’estrazione dell’oro a livello mondiale comprendono Cina, Sudafrica, Stati Uniti, Australia, Federazione Russa e Perù. La produzione mondiale di oro influisce sul prezzo dell’oro, un altro esempio di offerta e domanda. La produzione di miniere d’oro è aumentata di circa il 3% nel 2010 a circa 2.652 tonnellate, secondo GFMS dal momento che diverse nuove grandi miniere hanno iniziato le operazioni. Nonostante questo piccolo aumento, tuttavia, la produzione di miniere d’oro è in declino dall’inizio degli anni 2000. Un fattore è che tutto il “facile oro” è già stato estratto; i minatori ora devono scavare più a fondo per accedere alle riserve auree di qualità. Il fatto che l’oro sia più difficile da accedere solleva ulteriori problemi: i minatori sono esposti a ulteriori rischi e l’impatto ambientale è maggiore. In breve, costa di più per ottenere meno oro. Questi aumentano i costi della produzione di miniere d’oro, con conseguente aumento dei prezzi dell’oro.

Perché comprare oro è uno degli investimenti più redditizi:

quotazioni prezzo oro oggi
Se si guarda la tabella qui sopra, la quotazione dell’oro è aumentata in modo costante dal 2001 ad oggi.
Purtroppo la tabella si ferma al 2001, ma se andiamo ancora a ritroso nel tempo si vedrà che l’apprezzamento dell’oro è stato addirittura superiore negli anni precedenti.
Se si pensa che oggi il costo del denaro in tutto il mondo è vicino allo zero, e che quindi i rendimenti delle principali obbligazioni è intorno allo zero, possiamo dire che oggi come oggi, nel 2016 l’investimento più redditizio e sicuro è certamente quello in oro.
Va specificato però, che questo tipo di investimento va bene se fatto in una prospettiva che l’oro  serve a diversificare il portafoglio titoli, inoltre l’oro è un bene rifugio che ha cambi di valore nel lungo periodo, quindi se proprio lo vogliamo comprare, bisogna aver chiara l’idea che l’oro è un investimento a lungo termine.
Riferimenti:  Financial Time

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

1 commento

  1. Ma quando si parla di monete, si intende fior di conio o normali monete vecchie non sigillate?
    E si può sapere la percentuale di oro e quello della lega per ogni moneta?
    Grazie anticipatamente.
    Luisa Toffolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *