Satispay: Opinioni e Commissioni del Sistema di Pagamenti Digitali Italiano

Anche il Nostro paese ha il suo sistema di pagamenti digitali totalmente italiano da poter utilizzare online, con smartphone o con smartwatch, si tratta di un sistema molto usato e di grande successo nel  Nostro paese accettato in quasi tutte le catene di grandi magazzini:  Satispay.

Adattandosi perfettamente alle odierne esigenze economiche, l’italiano Satispay consente di pagare in tutta tranquillità dove accettato, scambiare denaro e gestire al meglio il proprio budget, oltre ad approfittare della sua funzione cashback. Considerando l’assenza di costi, cos’è e come funziona Satispay? Conviene averlo?

Cos’è Satispay e di cosa si occupa?

Fondata a Cuneo nel 2013, Satispay S.p.A. è una società operante nel settore di applicazioni mobili e sistemi di pagamento, attraverso l’omonima app smartphone per pagamenti elettronici e trasferimento di denaro. Il suo slogan è #doitsmart.

L’idea nasce nel 2012 dai tre giovani cuneesi Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta, davanti alla criticità di molti negozi che non accettavano carte di debito/credito ma solo contanti, specialmente per piccole somme.

Attiva dal 2015 e sviluppata da 70 programmatori, l’app Satispay consente facilmente di associare un conto corrente o una carta conto ed effettuare pagamenti direttamente dal proprio smartphone, che diventerà un vero e proprio portafoglio virtuale tramite tecnologia NFC, mentre settimanalmente viene disposta una ricarica per ripristinare la somma nel suo conto. Il tutto senza bisogno di carte di pagamento.

satispay opinioni, satispay come funziona, satispay commissioni
satispay opinioni, satispay come funziona, satispay commissioni

Con circa 110 dipendenti, è operativa in due sedi:

  • Milano, sede italiana
  • Lussemburgo, sede Satispay Europe S.A.

In precedenza vi era anche una sede a Londra, Satispay Ltd, trasferitasi in Lussemburgo nel 2019 in vista della Brexit. Satispay Europe S.A. opera anche in Germania.

Secondo l’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, a ottobre 2021 Satispay raggiunge i 2 milioni di clienti, rappresentando circa il 30% del comparto delle piattaforme di pagamento con 25 milioni di transazioni.

Vantando clienti come Carrefour, Eataly, Esselunga, Kasanova e Tigotà e finanziatori come Jack Dorsey, ex amministratore Twitter, Tencent e TIM Ventures, a fine 2020 ha un fatturato di 4,18 milioni di euro ed è inclusa nella classifica Fintech 250 di CB Insights.

Quali funzioni offre Satispay?

Accettata in più di 150.000 esercizi commerciali in Italia, Lussemburgo e Germania (oltre l’80% su territorio nazionale) e disponibile gratuitamente per Android e iOS, l’app Satispay offre le principali funzionalità dedicate alla gestione finanziaria, in modo similare ad un conto corrente, con la comodità di fruirne ovunque ci si trovi. Maggiori funzioni sono:

  • Pagamenti nei negozi abilitati, che mostrano il marchio Satispay in cassa
  • Pagamenti online, nei siti che lo comprendono tra i metodi accettati
  • Scambio denaro, con amici e conoscenti che abbiano l’app installata
  • Ricarica cellulare, selezionando l’operatore e indicando una cifra
  • Pagamenti automatici, per abbonamenti e spese ricorrenti
  • Pagamento utenze con fotocamera, come bollettini MAV/RAV, PagoPA e bolli auto/moto
  • Impostazione budget settimanale, selezionando una quantità massima di denaro spendibile
  • Donazioni, ad associazioni non-profit o progetti benefici o filantropici

Importante funzione che lo differenzia dai competitor è il suo cashback: il Satispay Cashback restituisce una quota su tutte le spese effettuate online e offline attraverso l’app. Il rimborso acquisito, aggiuntivo al Piano Cashless di stato, viene accreditato in tempo reale e può essere destinato al budget successivo o archiviato tra le opzioni di risparmio. Dalle percentuali dall’1% al 20% fino a 150,00 euro in 6 mesi, ne sono disponibili tre tipologie:

  • Classico, ricevuto su ogni pagamento
  • Primo Acquisto, solo sul primo acquisto in uno o più negozi dello stesso esercente
  • Incrementale, con percentuale maggiore di rimborso a ogni acquisto

Unico requisito per avere il cashback sarà mantenere un budget di almeno 200,00 euro nell’app.

Come registrarsi e utilizzare Satispay?

Sebbene sia un’app unicamente mobile per la sua natura, la registrazione a Satispay si può effettuare da:

  • Smartphone, installandola dallo store di preferenza
  • Computer, con sms sul proprio smartphone

La registrazione richiederà pochi minuti, tramite un semplice form che comprenderà:

  • Dati anagrafici
  • Numero cellulare
  • E-mail
  • Password

E’ possibile scegliere tra due tipologie di account:

  • Privato, per clienti retail
  • Business, per Partite IVA e associazioni

Infine si dovrà inserire l’IBAN del conto corrente o carta conto che si vuole associare. Una volta terminata la procedura si riceverà un’email di conferma. Qualora non si inserisca durante la registrazione, l’IBAN dovrà essere fornito in seguito per attivare il conto Satispay, effettuando due accrediti minimi per verificare la propria identità ai sensi del Regolamento Europeo PSD2. L’attivazione richiederà 4-5 giorni lavorativi, dopodichè si potranno fruire le principali funzionalità.

Acquistando in un negozio, basterà cercare il nome di quest’ultimo sull’app e autorizzare la transazione scrivendo l’importo o scansionando il codice qr dedicato. In alternativa, solo per clienti business, vi sono le funzioni Consegna a domicilio e Ritira in negozio.

Quanto costa Satispay?

Diversamente da altri competitor, Satispay è gratuito e con un account privato non presenta costi di registrazione, gestione e operatività, eccetto commissioni di:

  • Pagamento bollettini: 1,00 euro
  • Ricarica settimanale: da 0,40 a 0,80 euro a seconda della banca del conto corrente

Discorso differente invece per l’account business, che oltre a queste prevede altre spese:

  • Acquisti in negozi fisici: 0,20 euro se superiori a 10,00 euro
  • Acquisti online: 0,5% se inferiori a 10,00 euro, 0,5% + 0,20 euro se superiori a 10,00 euro

Ciò rende l’idea del suo modello aziendale: Satispay ha acquisito un’imponente posizione di mercato grazie ad una rete sempre più ampia di clienti business, che sostiene il suo fatturato decretandone il successo.

Conviene utilizzare Satispay?

Forte di 2 milioni di clienti, Satispay contribuisce ad aiutare il pubblico ad una gestione più consapevole del proprio denaro, offrendo la funzionalità di budget che molti conti correnti o prodotti simili non hanno, così come il suo cashback per recuperare parte delle spese sostenute. Va poi ricordato che, specialmente per i clienti retail, eccetto i pagamenti bollettini il suo utilizzo è totalmente gratuito, poiché il suo guadagno deriva principalmente dalla clientela business.

A conti fatti, velocità, semplicità d’uso e praticità rendono Satispay un prodotto estremamente conveniente, forte dell’innovazione e sicurezza acquisite negli anni e dell’importanza cruciale dello smartphone al giorno d’oggi. In ogni caso, essendo anch’esso un prodotto finanziario richiede coscienza e giudizio nel suo impiego.

Altre recensioni di sistemi di pagamento digitale:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *