Investire in Materie Prime Conviene? Guida per Investire in Commodities

Chi si avvicina al mondo degli investimenti, di solito lo fa comprando azioni o fondi comuni di investimento, meno frequentemente obbligazioni, visto il loro basso rendimento attuale.
E’ una buona strategia, non bisogna cercare prodotti finanziari troppo complicati da seguire.
Le materie prime sono le materie prime che vengono consumate o utilizzate per costruire altri prodotti. Dal succo d’arancia, al legname, al petrolio e al gas o all’oro , le merci assumono molte forme.

La bellezza della diversificazione con le materie prime è che quando una risorsa scende, gli investitori ne possiedono altri che compenseranno la perdita e l’aumento del prezzo.

Minore è la correlazione tra le attività, maggiore è il vantaggio di diversificazione. Investire in attività meno correlate mantiene un portafoglio di investimenti da un’estrema volatilità . Ad esempio, è molto più facile digerire una perdita del 10% rispetto al declino del 30%.

Un altro motivo per considerare l’investimento nel mercato delle materie prime è la sua bassa correlazione con i rendimenti del mercato azionario.

“Mentre molti vedono l’investimento delle materie prime come intimidatorio e rischioso, investire in materie prime è in realtà una grande siepe quando il mercato azionario è in calo Storicamente, gli investimenti nelle colture, metalli, energia, valute e altri tangibili sono negativamente correlati con entrambi i titoli e. Obbligazioni – quando il mercato scende, il valore degli investimenti in materie prime sale “, ha dichiarato Manav Garg, CEO e fondatore di Eka Software, una piattaforma di gestione delle materie prime digitali.

Un’altra ragione per investire in materie prime è la possibilità di proteggersi dall’inflazione. Quando i prezzi aumentano e le merci diventano più costose, anche i prezzi delle materie prime aumentano. Con le materie prime all’epicentro della catena di approvvigionamento globale, un investimento in materie prime può agire come una copertura efficace contro l’inflazione, afferma Karen Harding, analista finanziario e partner di NEPC a Portland, Oregon.

In sintesi, investire in materie prime può compensare la perdita di potere d’acquisto che deriva dall’inflazione e minimizzare la volatilità dell’investimento.

Ecco le risposte ad alcune domande comuni su questo tipo di investimento:

  • Come investire in materie prime?
  • Quali sono i rischi?
  • Sta investendo in questo tipo di bene per te?
 Investire in Materie Prime Conviene? Guida per Investire in Commodities

Investire in Materie Prime Conviene? Guida per Investire in Commodities

Investire in materie prime non è così semplice come comprare un barile di petrolio o un lingotto d’oro, conservarlo nel seminterrato e riscattarlo per un prezzo più alto in futuro. Un modo più pratico per investire in materie prime è acquistare azioni e obbligazioni di produttori di materie prime.

BHP Group (ticker: BHP ) opera in 25 paesi ed estrae varie materie prime dal petrolio, dal gas, dal carbone e dal rame al minerale di ferro – è un esempio di un prodotto di base che copre il globo. Un altro esempio: Barrick Gold Corp. ( GOLD ), un minatore di metalli con sede a Toronto, con interessi internazionali e attività mineraria in oro, rame e argento.

Un altro modo per investire in materie prime è attraverso un fondo futures sulle materie prime. Il Bloomberg Commodity Index, noto come BCOM, traccia il mercato dei futures di varie materie prime, come metalli, prodotti agricoli, energia e bestiame. Un contratto su merci future è un accordo per l’acquisto o la vendita di una particolare merce ad un prezzo predeterminato in un momento specifico in futuro.

Mayra Rodriguez Valladares, managing principal presso MRV Associates di New York suggerisce investimenti in titoli legati alle materie prime, che sono prodotti a reddito fisso che hanno rendimenti legati a borse o indici di materie prime. Questi investimenti obbligazionari similari possono essere acquistati tramite un broker di investimento.

Come investite in materie prime?

L’investimento in materie prime è molto diverso dal trading di altri tipi di investimenti. La più grande sfida con le materie prime è che sono beni fisici. Ci sono quattro modi per investire in materie prime:

  1. Investire direttamente nella merce.
  2. Utilizzare contratti futures su materie prime per investire.
  3. Acquisto di azioni di fondi negoziati in borsa specializzati in materie prime.
  4. Acquisto di azioni in società che producono materie prime.

Quali sono i rischi di investire in materie prime?

Le materie prime hanno dei rischi, distinti dai pericoli dell’investimento nei mercati azionari e obbligazionari. Molte variabili influiscono sui prezzi delle materie prime.

 I prezzi delle materie prime sono tra i più volatili di qualsiasi mercato a causa della loro sensibilità ai rischi nazionali, economici e operativi come scioperi, inaspettate condizioni meteorologiche avverse, attacchi terroristici e disastri naturali”, dice Valladares.

Mentre Martin Landry, senior portfolio manager di 1st Global a Dallas, afferma che i futures su materie prime sono influenzati dall’offerta e dalla domanda di commodity, insieme allo stoccaggio, al trasporto e alla logistica del trasporto di minerali, petrolio o altri prodotti.

Landry crede che il momento migliore per possedere le materie prime sia quando l’inflazione è alta o quando c’è una scarsità di una merce o una domanda in eccesso. Quando quelle condizioni non sono in gioco, i ritorni possono soffrire.

Poiché molte materie prime sono di natura internazionale, i rendimenti degli investimenti sono anche influenzati dalle variazioni dei tassi di cambio tra le valute estere e il dollaro USA .

I prezzi delle materie prime sono estremamente volatili. In breve tempo, i prezzi possono aumentare vertiginosamente.

Dovresti investire in materie prime?

Questo tipo di investimento è rischioso con un’enorme volatilità. La mancanza di correlazione tra materie prime e investimenti azionari e obbligazionari tipici può essere utile in determinati momenti, mentre in altri periodi i rendimenti delle materie prime possono trascinare i rendimenti totali di un investitore.

Gli investimenti in materie prime sono ciclici e le materie prime distinte offrono rendimenti variabili. Negli ultimi 10 anni, il prezzo dell’indice delle materie prime S & P GSCI ha raggiunto un picco nel 2011 vicino a 5.700, toccato il minimo nel 2016 a 2.000 e attualmente è scambiato leggermente sopra 2.600. Mentre le singole materie prime seguono i loro alti e bassi nel prezzo.

TIPO DI MERCE PERFORMANCE (2018) PERFORMANCE (2009)
Palladio 18.59% 118.07%
Grano 17.86% -11,34%
Mais 6,91% 1,84%
Gas naturale -0,44% -0.89%
Oro -1.58% 24.36%
Argento -8,53% 48.16%
Platino -14,49% 56.82%
Nichel -16,54% 58.95%
Alluminio -17,43% 45.71%
Rame -17,46% 141,37%
Condurre -19,23% 137.35%
Carbone -22,16% -13,36%
Zinco -24,54% 114,28%
Olio crudo -24,84% 77.94%

I dati pubblicati da US Global Investors mostrano la gamma dei singoli rendimenti delle materie prime. Si noti che l’oro ha perso l’1,58% l’anno scorso e ha guadagnato il 24,36% nel 2009. Il gas naturale ha perso valore sia nel 2018 che nel 2009. Questi disparati rendimenti sono la norma tra i singoli prodotti.

Le opinioni dei consulenti finanziari sull’investimento in materie prime variano. L’osservazione delle materie prime nel suo complesso manca le distinte variazioni delle prestazioni delle singole merci. Ad esempio, nel 2017 l’alluminio ha guadagnato il 32,39% e ha perso il 17,43% l’anno successivo. Il gas ha guadagnato il 59,35% nel 2016 e ha perso il 20,7% nel 2017 e lo 0,44% nel 2018.

Molti consulenti finanziari raccomandano una piccola esposizione alle materie prime per compensare la volatilità delle azioni e delle obbligazioni. Un interesse del 5% in un fondo diversificato sulle materie prime è un’allocazione ragionevole.

Scegliere investimenti di materie prime specifiche come scommettere sulla direzione del futuro del grano o del petrolio è piuttosto speculativo e meglio lasciare ai professionisti. Gli investitori fai-da-te sono meglio serviti investendo in ampi fondi di materie prime a meno che non abbiano una conoscenza specifica di un particolare prodotto.

Le principali materie prime in cui quasi tutti gli investitori preferiscono rifugiare parte del loro capitale sono:

Oro

Diamanti

Cacao

cCaffè

Petrolio

Palladio

Gas naturale

Argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *