10 ETF economici su cui Iniziare ad Investire nel 2023

In questo articolo, discutiamo 10 ETF economici in cui investire nel 2023 se sei un principiante.

Molti investitori che sono preoccupati al pensiero di navigare nell’imprevedibile mercato azionario in questo momento, o coloro che stanno appena iniziando il loro viaggio di investimento, di solito preferiscono i fondi negoziati in borsa rispetto ai singoli titoli. Questo ha molti vantaggi tattici. Ad esempio, con denaro limitato, gli investitori sono esposti alle società con le migliori performance tramite Exchange Traded Fund, che altrimenti non potrebbero permettersi. In secondo luogo, gli ETF sono supervisionati da gestori di denaro esperti, il che significa che le possibilità di successo sul mercato sono maggiori rispetto ai principianti che fanno trading da soli.

Gli investitori cercano anche fondi negoziati in borsa per diversificare i loro portafogli con azioni value, growth e difensive. La natura mista degli ETF consente una diversificazione del portafoglio difficile da ottenere con fondi limitati. Alcuni investitori si rivolgono a titoli tecnologici a forte crescita alla luce dei timori di recessione, poiché queste società sono in una posizione migliore per affrontare le incertezze macroeconomiche. I principianti possono ottenere esposizione ai nomi tecnologici più grandi e costosi anche con ETF economici.

Mentre i primi sei mesi del 2022 sono stati orribili sul mercato azionario, gli investitori continuano a riversarsi in fondi negoziati in borsa. Gli ETF quotati negli Stati Uniti hanno registrato afflussi di $ 297,3 miliardi nella prima metà del 2022, con afflussi di  36,9 miliardi di dollari nel solo mese di giugno. Sebbene la performance degli ETF sia diminuita poiché i loro indici sottostanti sono diventati rossi, gli investitori sono confortati dall’idea che la situazione stia migliorando nel lungo termine. I principianti che stanno cercando di acquistare leader di mercato come The Procter & Gamble Company (NYSE: PG ), NVIDIA Corporation (NASDAQ: NVDA ) e Salesforce, Inc. (NYSE: CRM ) possono cercare ETF economici in cui investire.

10 ETF economici su cui Iniziare ad Investire nel 2023

10 ETF economici in cui investire per i principianti

La metodologia usata per la scelta di questi ETF

Abbiamo selezionato fondi negoziati in borsa con un prezzo inferiore a  30 dollari a partire dal 7 luglio. Questi fondi offrono esposizione ad alcune delle più grandi società nei rispettivi settori. Abbiamo discusso di questi ETF in termini di partecipazioni principali. Lo scopo dell’articolo è fornire ai lettori una panoramica di base di alcuni dei principali ETF a prezzi accessibili negli Stati Uniti.

ETF economici in cui investire per i principianti

10. Global X Intelligenza artificiale e tecnologia ETF (NASDAQ:AIQ)

Global X Artificial Intelligence & Technology ETF (NASDAQ:AIQ) mira a investire in aziende che operano nel settore dell’intelligenza artificiale e in aziende che utilizzano l’IA nei loro prodotti e servizi. L’ETF cerca di replicare la performance dell’Indxx Artificial Intelligence & Big Data Index. Global X Artificial Intelligence & Technology ETF (NASDAQ:AIQ) è stato fondato nel 2018, con un patrimonio netto totale di $ 138,49 milioni e un rapporto di spesa dello 0,68%.

Una delle principali partecipazioni di Global X Artificial Intelligence & Technology ETF (NASDAQ:AIQ) è Microsoft Corporation (NASDAQ: MSFT ). Azure di Microsoft offre una gamma di servizi di intelligenza artificiale per sviluppatori e data scientist, inclusi modelli di visione HD, voce, linguaggio e apprendimento automatico. Il 29 giugno, l’analista di Redburn Alex Haissl ha avviato la copertura di Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) con un rating Buy e un prezzo target di $ 370, osservando che Azure è “una parte fondamentale della storia azionaria positiva di Microsoft” che vale $ 1 trilione, ma il il mercato sottovaluta Azure e il suo potenziale non ha un prezzo nella valutazione attuale di Microsoft.

Tra gli hedge fund monitorati da Insider Monkey, 259 fondi erano rialzisti su Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) alla fine del primo trimestre 2022, con quote collettive del valore di $ 65,6 miliardi. Fisher Asset Management è stato il maggiore azionista della società, con 27,8 milioni di azioni per un valore di circa 8,6 miliardi di dollari.

Come The Procter & Gamble Company (NYSE:PG), NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA) e Salesforce, Inc. (NYSE:CRM), gli hedge fund d’élite sono rialzisti su Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT).

Ecco cosa ha da dire Carillon Clarivest Capital Appreciation Fund su Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“La selezione dei titoli ha contribuito maggiormente, mentre anche l’allocazione settoriale è stata positiva. Il sottopeso nei servizi di comunicazione e il sovrappeso nell’energia hanno favorito la performance, mentre il sottopeso nei beni di consumo di base e il sovrappeso nei materiali hanno penalizzato. La selezione dei titoli è stata forte nell’ambito della sanità e dei materiali, ma è stata debole nella tecnologia dell’informazione e nell’industria. Microsoft (NASDAQ:MSFT) ha riportato risultati positivi guidati dalla forza del personal computing, ma gli analisti sono stati particolarmente positivi riguardo alle sue prospettive di crescita per i suoi servizi di cloud computing di Azure”.

9. Global X Cloud Computing ETF (NASDAQ:CLOU)

 

Global X Cloud Computing ETF (NASDAQ:CLOU) mira a investire in aziende che beneficiano dell’adozione tradizionale del cloud computing, nonché in aziende specializzate in Software-as-a-Service (SaaS), Platform-as-a-Service ( PaaS), Infrastructure-as-a-Service (IaaS), spazio di archiviazione del server gestito, REIT del data center e infrastruttura di cloud ed edge computing. L’Exchange Traded Fund replica la performance dell’Indxx Global Cloud Computing Index. Global X Cloud Computing ETF (NASDAQ:CLOU) è stato istituito nel 2019, con un patrimonio netto di $ 677,77 milioni e un rapporto di spesa dello 0,68%. Il portafoglio è composto da 35 titoli.

Uno dei titoli più significativi nel portafoglio di Global X Cloud Computing ETF (NASDAQ:CLOU) è Salesforce, Inc. (NYSE: CRM ), leader di mercato nel cloud computing che offre esperienza nella gestione delle relazioni con i clienti, vendite, ERP, clienti servizio, automazione del marketing, analisi aziendale e sviluppo di applicazioni mobili.

L’analista di RBC Capital Rishi Jaluria il 1 giugno ha ribadito il suo rating Outperform e l’obiettivo di prezzo di $ 235 su Salesforce, Inc. (NYSE:CRM) dopo i risultati del primo trimestre. L’analista ha osservato che mentre le prospettive FY23 di Salesforce, Inc. (NYSE:CRM) erano “miste”, il management ha aumentato “incoraggiante” i margini operativi di 40 punti base. Ha inoltre osservato che la guida alla domanda di Salesforce, Inc. (NYSE:CRM) è stata “complessivamente positiva” e che i ricavi di Sales Cloud e Service Cloud rimangono stabili.

Tra gli hedge fund monitorati da Insider Monkey, 114 fondi erano lunghi Salesforce, Inc. (NYSE:CRM) alla fine di marzo 2022, rispetto ai 110 fondi del trimestre precedente. Akre Capital Management è un azionista di spicco della società, con una posizione del valore di 602,3 milioni di dollari.

Ecco cosa ha da dire Vulcan Value Partners su Salesforce, Inc. (NYSE:CRM) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“Salesforce.com Inc. è il fornitore dominante di software e tecnologia per la gestione delle relazioni con i clienti. Salesforce ha tassi di fidelizzazione elevati, potere di determinazione dei prezzi, flusso di cassa libero elevato e un fossato competitivo. L’azienda continua a funzionare bene. I margini sono leggermente diminuiti durante il quarto trimestre, ma continuano a essere sulla buona strada per un’espansione sostanziale a lungo termine. Salesforce sta assistendo a un aumento della spesa mentre i dipendenti tornano in ufficio e riteniamo che la pandemia globale abbia solo migliorato le sue prospettive”.

8. Global X Millennials Consumer ETF (NASDAQ:MILN)

Global X Millennials Consumer ETF (NASDAQ:MILN) investe in società che hanno un elevato potenziale di trarre vantaggio dal crescente potere di spesa e dalle preferenze selezionate della generazione dei Millennial statunitensi. Queste società operano nei settori dei social media e dell’intrattenimento, dell’alimentazione, dell’abbigliamento, della salute e del fitness, dei viaggi e della mobilità, dell’istruzione, degli alloggi e dei beni per la casa e dei servizi finanziari. L’ETF corrisponde alla performance di prezzo e rendimento dell’Indxx Millennials Thematic Index. Global X Millennials Consumer ETF (NASDAQ:MILN) è stato fondato nel 2016, con un patrimonio netto di 106,02 milioni di dollari e un rapporto di spesa dello 0,50%. Il fondo ha 82 partecipazioni nel suo portafoglio.

Il più grande titolo nel portafoglio di Global X Millennials Consumer ETF (NASDAQ:MILN) è Activision Blizzard, Inc. (NASDAQ: ATVI ), una società di intrattenimento e giochi interattivi con sede in California. Microsoft sta per acquisire Activision Blizzard, Inc. (NASDAQ:ATVI). Il 1 ° luglio, Activision Blizzard, Inc. (NASDAQ:ATVI) ha concluso l’acquisizione dello studio di intrattenimento con sede a Boston, Proletariat, per servire i giocatori nell’elaborato gioco multiplayer online, World of Warcraft.

80 hedge fund hanno segnalato posizioni lunghe in Activision Blizzard, Inc. (NASDAQ:ATVI) alla fine di marzo 2022, rispetto ai 70 fondi del trimestre precedente. Berkshire Hathaway di Warren Buffett è il detentore della posizione di leader nella società, con 64,3 milioni di azioni per un valore di 5,15 miliardi di dollari.

Ecco cosa ha da dire FPA US Core Equity Fund su Activision Blizzard, Inc. (NASDAQ:ATVI) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“Uno dei maggiori vincitori del Fondo nel primo trimestre è stato Activision Blizzard. Il 18 gennaio 2022 Microsoft (NASDAQ: MSFT ) ha accettato di acquistare ATVI per $ 95,00 per azione in una transazione interamente in contanti. Il Fondo è stato investito in ATVI dal secondo trimestre del 2018.

La tesi di investimento era triplice. In primo luogo, l’industria dei giochi da oltre 200 miliardi di dollari è la forma di intrattenimento più grande e in più rapida crescita al mondo. Più di tre miliardi di persone giocano attualmente e si prevede che la popolazione dei giocatori globali crescerà più velocemente della crescita della popolazione globale in questo decennio. 14 In secondo luogo, ATVI ha alcune delle migliori proprietà intellettuali nel settore dei giochi, tra cui Warcraft, Diablo, Overwatch, Call of Duty e Candy Crush, oltre alle attività globali di eSport attraverso Major League Gaming. In terzo luogo, ATVI ha avuto un bilancio incontaminato con liquidità netta negli ultimi quattro anni, ha generato un solido flusso di cassa libero e negoziato a una valutazione non impegnativa.

ATVI ha chiuso il trimestre a $ 80,11, uno sconto di quasi il 16% sul prezzo di acquisto. Supponendo che ci voglia circa un anno prima che l’accordo si concluda, un rendimento del 18,6% sembra essere un buon rialzo rispetto al rischio che un accordo non si chiuda a causa di preoccupazioni anti-trust. Se la transazione si chiudesse, Microsoft sarebbe la terza azienda di giochi per entrate dietro a Tencent e Sony. C’è molta concorrenza da parte di questi giocatori più grandi e di concorrenti più piccoli come EA, Take-Two Interactive, Roblox e Fortnite di Epic Games. Il Fondo rimane investito in ATVI dato lo sconto significativo, ma se lo sconto dovesse ridursi nei prossimi trimestri il Fondo potrebbe ridurre o eliminare la posizione”.

7. Invesco PHLX Semiconductor ETF (NASDAQ:SOXQ)

Invesco PHLX Semiconductor ETF (NASDAQ:SOXQ) replica la performance del PHLX Semiconductor Sector Index, che investe nelle 30 maggiori società quotate statunitensi impegnate nel settore dei semiconduttori. L’ETF offre un rapporto di spesa dello 0,19% e una capitalizzazione di mercato media di circa $ 130 milioni.

La più grande partecipazione di Invesco PHLX Semiconductor ETF (NASDAQ:SOXQ) è Texas Instruments Incorporated (NYSE: TXN ), una società che produce e vende semiconduttori a progettisti di elettronica in tutto il mondo. L’analista di benchmark Cody Acree ha avviato la copertura di Texas Instruments Incorporated (NYSE:TXN) il 29 giugno con un rating Buy e un prezzo target di $ 205. L’analista ha osservato che la società è leader di mercato nel settore analogico con un “margine sostanziale”. L’analista ha anche affermato che il suo obiettivo di prezzo per Texas Instruments Incorporated (NYSE:TXN) include multipli di valutazione su base prezzo-utili, prezzo-vendita e forward EV-to-EBITDA che sono scontati rispetto a il suo gruppo di pari.

Secondo i dati di Insider Monkey, 46 hedge fund erano rialzisti su Texas Instruments Incorporated (NYSE:TXN) alla fine del primo trimestre del 2022, con partecipazioni combinate del valore di circa $ 2 miliardi. La First Eagle Investment Management di Jean-Marie Eveillard è il principale azionista della società, con 3,3 milioni di azioni per un valore di circa 622 milioni di dollari.

Ecco cosa ha da dire Davis Opportunity Fund su Texas Instruments Incorporated (NASDAQ:TXN) nella sua lettera per gli investitori del quarto trimestre 2021:

“Nell’ambito della tecnologia e dei servizi di comunicazione, possediamo una serie di attività online e società legate ai semiconduttori, tra cui Alphabet, Amazon, Intel, Applied Materials e Texas Instruments. Nell’ambito dell’alta tecnologia, riteniamo che le posizioni di leadership riflettano vantaggi competitivi duraturi e crescenti rispetto ai concorrenti più piccoli, con poche eccezioni. Questo perché le aziende online, così come le società di semiconduttori, traggono vantaggio dalle economie di scala. Un motore di ricerca e pubblicità online sarà, in generale, più redditizio per unità di costo poiché cresce in termini di utenti e dollari pubblicitari. È un modello hub-and-spoke, in altre parole, in cui generalmente non è necessario aumentare le spese alla stessa velocità con cui i ricavi crescono oltre una certa soglia. Pertanto, i rendimenti del capitale tendono ad essere più elevati,

6. WisdomTree Cybersecurity Fund (NASDAQ:WCBR)

WisdomTree Cybersecurity Fund (NASDAQ:WCBR) tiene traccia dei risultati di investimento del WisdomTree Team8 Cybersecurity Index. L’ETF si concentra sulle aziende che forniscono prodotti orientati alla sicurezza informatica soddisfacendo i criteri ESG di WisdomTree. WisdomTree Cybersecurity Fund (NASDAQ:WCBR) è stato fondato nel gennaio 2021, con un patrimonio totale in gestione di 70 milioni di dollari e un rapporto di spesa netto dello 0,45%.

Datadog, Inc. (NASDAQ: DDOG ) è una delle principali partecipazioni di WisdomTree Cybersecurity Fund (NASDAQ:WCBR), una società che gestisce una piattaforma di analisi per il monitoraggio dell’esperienza utente, il monitoraggio delle prestazioni della rete, la sicurezza del cloud, l’osservabilità incentrata sugli sviluppatori e gestione degli incidenti. Secondo i dati del primo trimestre di Insider Monkey, 82 hedge fund hanno riportato posizioni lunghe in Datadog, Inc. (NASDAQ:DDOG), rispetto ai 73 fondi del trimestre precedente. Lone Pine Capital di Stephen Mandel è il principale azionista della società, con circa 3 milioni di azioni per un valore di 449,15 milioni di dollari.

Oltre a The Procter & Gamble Company (NYSE:PG), NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA) e Salesforce, Inc. (NYSE:CRM), Datadog, Inc. (NASDAQ:DDOG) è uno dei titoli di elite hedge i fondi stanno monitorando.

Ecco cosa ha da dire Baron Global Advantage Fund su Datadog, Inc. (NASDAQ:DDOG) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“Un altro esempio è Datadog, la piattaforma software leader per il monitoraggio dell’infrastruttura, il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni e la gestione dei log. Il titolo di Datadog è diminuito del 15% durante il trimestre, nonostante abbia riportato risultati operativi brillanti, con ricavi che hanno accelerato a un tasso di crescita dell’84% anno su anno con margini di flusso di cassa del 33%, guidando per il 2022 significativamente al di sopra delle aspettative. Datadog ha aggiunto 4.600 nuovi clienti nel trimestre, mentre i clienti esistenti hanno continuato ad aumentare la spesa per i prodotti Datadog a un ritmo rapido con il numero di clienti che utilizzano quattro o più prodotti in aumento al 33% dal 22% dello scorso anno. Mentre il titolo di Datadog era in ribasso, il suo valore intrinseco è indubbiamente aumentato.

5. First Trust Large Cap US Equity Select ETF (NASDAQ:RNLC)

First Trust Large Cap US Equity Select ETF (NASDAQ:RNLC) ricerca risultati di investimento che corrispondano al prezzo e al rendimento dell’indice Nasdaq Riskalyze US Large Cap. Il fondo è stato istituito nel 2017, con un rapporto di spesa dello 0,60% e un patrimonio netto superiore a $ 20 milioni. L’ETF ha 357 partecipazioni nel suo portafoglio.

International Business Machines Corporation (NYSE: IBM ) è il più grande titolo nel portafoglio di First Trust Large Cap US Equity Select ETF (NASDAQ:RNLC). Con una capitalizzazione di mercato superiore a 125 miliardi di dollari, International Business Machines Corporation (NYSE:IBM) è un’azienda tecnologica che opera attraverso quattro segmenti di business: software, consulenza, infrastrutture e finanziamento.

L’analista di BofA Wamsi Mohan il 20 aprile ha aumentato l’obiettivo di prezzo di International Business Machines Corporation (NYSE:IBM) a $ 165 da $ 162 e ha mantenuto un rating Buy sulle azioni dopo che la società ha pubblicato risultati trimestrali “solidi” e fornito una guida “forte” per 2022. La società ha compiuto notevoli progressi nello spostamento del proprio portafoglio, che ora è difensivo e può funzionare bene in un contesto macroeconomico difficile, e prevede una crescita continua dei ricavi oltre il 2022, ha detto l’analista agli investitori.

3 fondi erano rialzisti su International Business Machines Corporation (NYSE:IBM) alla fine del primo trimestre 2022, rispetto ai 44 fondi del trimestre precedente. Peter Rathjens, Bruce Clarke e Arrowstreet Capital di John Campbell è il maggiore azionista della società, con 4,46 milioni di azioni per un valore di circa 580 milioni di dollari.

Ecco cosa ha da dire St. James Investment Company su International Business Machines Corporation (NYSE: IBM) nella sua lettera per gli investitori del quarto trimestre 2021:

“IBM non è stata la prima azienda a costruire computer. La distinzione spetta alla consociata di Sperry-Rand, UNIVAC, che ha introdotto i primi computer di successo commerciale all’inizio degli anni ’50. In quest’epoca, IBM possedeva il più grande dipartimento di ricerca e sviluppo dell’industria delle macchine aziendali e si mise rapidamente al passo, introducendo computer competitivi in ​​termini di costi pochi anni dopo UNIVAC. Alla fine degli anni ’50, IBM deteneva la quota di mercato dominante dei computer. IBM ha anche propagandato un’organizzazione di vendita di gran lunga superiore, che utilizzava una tattica di vendita chiamata “macchine per la carta” (l’equivalente dell’odierno “vaporware”). Se il prodotto di un concorrente stava vendendo bene in un segmento di mercato in cui IBM doveva ancora penetrare, l’azienda avrebbe annunciato un prodotto concorrente e avrebbe iniziato a prendere ordini per la “macchina continua” molto prima che fosse disponibile.

Non si può sopravvalutare quanto fosse potente l’IBM nell’industria dei computer negli anni ’50 e ’60. Ogni concorrente temeva giustamente che se il proprio prodotto funzionava troppo bene per troppo tempo, era solo questione di tempo prima che un esercito di rappresentanti della forza vendita IBM si mobilitasse. Nelle loro uniformi facilmente riconoscibili di camicie bianche inamidate, cravatte rosse e abiti blu, i marketer IBM hanno marciato verso i loro clienti e hanno offerto una scelta più costosa, ma molto più difendibile. “Nessuno viene licenziato per aver acquistato IBM” era una frase comune. Anche i concorrenti hanno riconosciuto che l’azienda eccelleva nelle vendite. Come si è lamentato una volta un dirigente dell’UNIVAC, “Non serve a molto costruire una trappola per topi migliore se l’altro tizio che vende trappole per topi ha un numero di venditori cinque volte superiore”.

4. Global X Metaverse ETF (NASDAQ:VR)

 

Global X Metaverse ETF (NASDAQ:VR) è un fondo negoziato in borsa relativamente nuovo, fondato nell’aprile 2022. L’ETF ha un patrimonio netto di $ 2,11 milioni e un rapporto di spesa dello 0,50%, con 40 partecipazioni totali. Global X Metaverse ETF (NASDAQ:VR) investe in società che beneficeranno dello sviluppo e della commercializzazione del metaverso.

Una delle maggiori partecipazioni nel portafoglio di Global X Metaverse ETF (NASDAQ:VR) è NVIDIA Corporation (NASDAQ: NVDA ), una multinazionale americana specializzata in hardware e software per computer, cloud computing, semiconduttori, intelligenza artificiale, GPU, elettronica di consumo e videogiochi.

L’analista di BofA Vivek Arya ha mantenuto un rating Buy su NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA) il 29 giugno, ma ha abbassato l’obiettivo di prezzo delle azioni a $ 220 da $ 270. L’analista ha osservato che l’inasprimento della politica monetaria globale, i disordini politici e la debolezza dei consumatori possono eventualmente esercitare pressioni sulla domanda di chip nella seconda metà del 2022 e nel 2023.

Secondo il database del primo trimestre di Insider Monkey, 102 hedge fund erano rialzisti su NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA), rispetto ai 110 fondi del trimestre precedente. Fisher Asset Management di Ken Fisher è un azionista importante della società, con 7,3 milioni di azioni per un valore di circa $ 2 miliardi.

Ecco cosa ha da dire RiverPark Long/Short Opportunity Fund su NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“Nvidia è il principale progettista di chip di elaborazione grafica (comunemente noti come unità di elaborazione grafica di GPU), necessari per l’elaborazione potente del computer. Negli ultimi 20 anni, l’azienda si è evoluta attraverso l’innovazione e l’adattamento da fornitore di chip prevalentemente incentrato sui giochi a uno dei più grandi fornitori di semiconduttori/software al mondo, dominando i principali mercati in crescita secolare dei giochi, dei data center e della visualizzazione professionale. Negli ultimi dieci anni, l’azienda ha aumentato i ricavi a un tasso annuo composto di oltre il 20%, espandendo i margini operativi e, attraverso il suo modello di business leggero, producendo quantità sempre crescenti di flusso di cassa gratuito. Per il 2021 la società ha generato una crescita del fatturato del 61% a 27 miliardi di dollari, ha ampliato i suoi margini EBITDA a oltre il 44% e ha generato oltre 8 miliardi di dollari di flusso di cassa gratuito. Negli ultimi cinque anni,

Ci aspettiamo che la crescita futura rimanga solida poiché i chip e il software NVDA sono fondamentali per molte delle tecnologie principali adottate a livello globale, tra cui il cloud computing, la realtà virtuale e l’intelligenza artificiale avanzata. Come con NFLX, abbiamo approfittato del recente calo di oltre il 40% delle azioni della società negli ultimi mesi per aprire una piccola posizione”.

3. The Gen Z ETF (NASDAQ:ZGEN)

L’ETF Gen Z (NASDAQ:ZGEN) è un fondo negoziato in borsa a gestione attiva che investe nei primi 50 titoli americani quotati che si classificano tra i più alti nella metodologia di punteggio Gen Z, che considera fattori tra cui uso, valori, innovazione e interruzione . Questo determina la posizione e il peso di un’azienda all’interno dell’ETF Gen Z (NASDAQ:ZGEN). Il fondo è stato istituito alla fine del 2021 e ha un patrimonio netto di 1,9 milioni di dollari, con un rapporto di spesa dello 0,60%.

Il più grande titolo nel portafoglio di The Gen Z ETF (NASDAQ:ZGEN) è Enphase Energy, Inc. (NASDAQ:ENPH), un distributore di soluzioni di energia domestica per l’industria del solare fotovoltaico negli Stati Uniti. Il 10 giugno, l’analista di BMO Capital Ameet Thakkar ha aumentato l’obiettivo di prezzo di Enphase Energy, Inc. (NASDAQ:ENPH) a $ 240 da $ 215 e ha ribadito un rating Outperform sul titolo. Enphase Energy, Inc. (NASDAQ:ENPH) può guadagnare quote di mercato significative nel mercato sparso degli installatori in Europa, mentre l’aumento dei prezzi delle utenze, l’aumento dei consumi e la sicurezza energetica lasciano l’UE. clienti con opzioni limitate ma di passare al solare, ha detto l’analista agli investitori.

57 hedge fund erano rialzisti su Enphase Energy, Inc. (NASDAQ:ENPH) alla conclusione del primo trimestre 2022, rispetto ai 50 fondi del trimestre precedente. Greenvale Capital di Bruce Emery è un importante azionista della società, con 500.000 azioni per un valore di circa $ 101 milioni.

Ecco cosa ha da dire ClearBridge Investments Sustainability Leaders Strategy su Enphase Energy, Inc. (NASDAQ:ENPH) nella sua lettera per gli investitori del primo trimestre 2022:

“Enphase Energy (NASDAQ:ENPH) è una holding solare chiave che dovrebbe essere in grado di trarre vantaggio da maggiori incentivi per le installazioni solari in molte aree geografiche. La società ha anche fornito un forte contributo per il trimestre, superando le pressioni di un tasso di sconto più elevato sui loro forti guadagni futuri previsti, l’inflazione delle materie prime e le sfide della catena di approvvigionamento poiché il loro valore a lungo termine è stato riaffermato”.

 

2. iShares MSCI China Multisector Tech ETF (NASDAQ:TCHI)

iShares MSCI China Multisector Tech ETF (NASDAQ:TCHI) mira a replicare i risultati di investimento di un indice composto da società cinesi a grande e media capitalizzazione nel settore tecnologico. Queste aziende sono specializzate in e-commerce, streaming e automazione. L’ETF è stato istituito nel gennaio 2022, con un patrimonio netto di 8,5 milioni di dollari e un rapporto di spesa dello 0,59%. Il portafoglio di iShares MSCI China Multisector Tech ETF (NASDAQ:TCHI) ha 175 partecipazioni.

Pinduoduo Inc. (NASDAQ: PDD ) è il più grande titolo nel portafoglio di iShares MSCI China Multisector Tech ETF (NASDAQ:TCHI). L’azienda gestisce una piattaforma di e-commerce in Cina. Il 31 maggio, l’analista di Citi Alicia Yap ha aumentato l’obiettivo di prezzo di Pinduoduo Inc. (NASDAQ:PDD) a $ 62 da $ 61 e ha mantenuto un rating Buy sulle azioni. I risultati del primo trimestre della società sono stati più forti del previsto rispetto alle aspettative “relativamente deboli”, ha detto l’analista agli investitori. L’analista ritiene che Duoduo Grocery abbia probabilmente beneficiato del blocco.

Tra gli hedge fund seguiti da Insider Monkey, 36 fondi erano rialzisti su Pinduoduo Inc. (NASDAQ:PDD) alla fine del primo trimestre 2022, rispetto ai 34 fondi del trimestre precedente. Tiger Global Management di Chase Coleman ha ricoperto la posizione più importante nella società, comprendendo 5,7 milioni di azioni per un valore di $ 231,5 milioni.

Ecco cosa ha da dire Baillie Gifford su Pinduoduo Inc. (NASDAQ:PDD) nella sua lettera per gli investitori del secondo trimestre 2021:

“Poiché molti paesi godono di un allentamento delle restrizioni Covid, Mr Market si concentra sui beneficiari a breve termine del ‘piacere dopo la peste’. Ci sono interessanti parallelismi con i ruggenti anni ’20 qui, ma a nostro avviso si estendono oltre l’edonismo post-pandemia. Gran parte della nuova ricchezza creata negli anni ’20 è stata distribuita in modo irregolare e accompagnata da una pervasiva sensazione che la generazione più anziana avesse deluso i più giovani. Nel 1920, John F. Carter, un 23enne arrabbiato, scrisse: “la generazione più anziana aveva sicuramente rovinato abbastanza bene questo mondo prima di trasmetterlo a noi. Siamo stati costretti a vivere in un’atmosfera di “domani moriamo” e quindi, naturalmente, abbiamo bevuto e ci siamo divertiti”.

Allo stesso modo, alcune delle maggiori opportunità di crescita si stanno concretizzando dalle aziende che stanno spostando l’umanità verso modi di consumo più sostenibili, guidando l’efficienza ed eliminando le eccedenze. La piattaforma “dalla fattoria alla tavola” di Pinduoduo ne è un esempio: eliminando gli enormi sprechi nei prodotti agricoli e mettendo in cortocircuito gli strati di infrastrutture abbinando l’offerta e la domanda di cibo cinese attraverso un modello di acquisto di gruppo. Allo stesso modo, Meituan è sulla buona strada per sviluppare il principale ecosistema cinese “Software as a Service” per la distribuzione di cibo, che riteniamo abbia una forte possibilità di sostituire i mercati umidi dispendiosi come canale principale per le transazioni dei prodotti.

Il prezzo delle azioni di Pinduoduo si è ritirato in seguito alla notizia che le autorità di regolamentazione cinesi stanno indagando su possibili attività anticoncorrenziali da parte delle grandi società online del paese. Tuttavia, Pinduoduo sembra in una buona posizione per affrontare tale controllo normativo a lungo termine, aiutato in parte dal suo modello di business di acquisto comunitario che avvantaggia allo stesso modo consumatori, produttori e agricoltori. I suoi fondamenti aziendali sono eccezionali: l’azienda rimane la più grande piattaforma di e-commerce cinese, con oltre 820 milioni di utenti attivi annuali (superando Alibaba e JD.com), mentre la crescita dei ricavi è aumentata del 239% rispetto all’anno precedente”.

 

1. First Trust Dorsey Wright Momentum & ETF a bassa volatilità (NASDAQ:DVOL)

First Trust Dorsey Wright Momentum & Low Volatility ETF (NASDAQ:DVOL) ricerca risultati di investimento che replicano il prezzo e il rendimento del Dorsey Wright Momentum Plus Low Volatility Index. First Trust Dorsey Wright Momentum & Low Volatility ETF (NASDAQ:DVOL) è stato fondato nel 2018 e attualmente il portafoglio detiene 50 titoli. L’ETF ha un rapporto di spesa dello 0,60% e il patrimonio netto totale supera gli 85 milioni di dollari.

La più grande partecipazione di First Trust Dorsey Wright Momentum & Low Volatility ETF (NASDAQ:DVOL) è The Procter & Gamble Company (NYSE: PG ), la multinazionale americana di beni di consumo confezionati a marchio. L’analista di Deutsche Bank Steve Powers il 21 giugno ha mantenuto un rating Buy su The Procter & Gamble Company (NYSE:PG) ma ha abbassato l’obiettivo di prezzo delle azioni a $ 157 da $ 171 dopo la conferenza dei consumatori di Deutsche a Parigi.

 

Altre idee per investire in ETF

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *