Investire in Azioni Conviene, o No? Pro e Contro dell’Investimento in Borsa

Questo non è un articolo dedicato a trader esperti che già sanno che conviene investire in azioni, ma non è nemmeno una guida, si rivolge solo a piccoli investitori inesperti che si avvicinano al mondo della finanza e vogliono capire se conviene investire in borsa, o no.

Investire in azioni conviene?

Dipende, in quanto comprare azioni è un’operazione di investimento a rischio del capitale, in quanto il prezzo di un’azione può aumentare o diminuire a secondo di molti fattori.  Quindi questa risposta è piuttosto articolata , ma cercheremo di riassumerla nel modo più chiaro possibile.

Investire in azioni è considerato l’investimento per eccellenza.

Quindi la riposta è: SI conviene investire in azioni, se si rispettano determinati parametri ed in determinate condizioni.

Innanzitutto bisogna sapere che comprare azioni è un investimento a rischio di perdita del valore del capitale investito, quindi – in caso di acquisto titoli e per essere prudenti – bisognerebbe investire solo una parte del proprio capitale a disposizione.

Gli indici delle borse valori indicano che nel lungo periodo crescono molto rispetto ai conti depositi o conti correnti, Di solito si cita l’investimento di 100 euro al mese per 30 anni. Se io investo ogni mese 100 euro in un’azione solida che grossomodo segue l’andamento di un indice azionario, e se metto 100 euro al mese in un deposito con un tasso fisso, dopo 30 anni vedrò che l’investimento fatto in azioni, è molto più remunerativo.

Ai principianti è sconsigliato il trading intraday o comunque la compravendita di azioni in pochi giorni o settimane ( comprare un’azione la mattina per rivenderla la sera, ad esempio ) . E’ un sistema che può essere seguito solo da investitori molto esperti, o veri e propri trader professionisti.

Il migliore metodo per l’investimento in azioni per un normale risparmiatore, è quindi quello chiamato del cassettista, basato sul value investing e sull’interesse composto, un investimento per il lungo periodo che significa investire una cerca quantità di capitale in proprio possesso in azioni e tenerlo lì per diversi anni. Un metodo semplice che chiunque può mettere in pratica, anche se non è un esperto.

Investire in Azioni Conviene, o No? Pro e Contro dell'Investimento in Borsa
Sopra: la curva di crescita dell’indice del Nasdaq Composite degli ultimi 30 anni

Investire in azioni conviene? Pro e contro

Investire in azioni e azioni può essere un buon modo per fare soldi. Ha funzionato per molte persone prima. Ma questo significa che funzionerà sempre? Significa che funzionerà per te?

Che cos’è un’azione?

Un’azione è una quota nella proprietà della società. Con questo, arriva una parte dei profitti e il rischio di perdere i tuoi soldi se la società fallisce.

Quasi tutte le società hanno responsabilità limitata. Ciò significa che se possiedi un’azione e la società fallisce, la tua responsabilità (ovvero quanto devi ai creditori) è limitata al valore pagato delle tue azioni. Ciò significa che se possiedi una quota di una società che fallisce, non perderai la tua casa per questo, ma – appunto – solo quella quota di tua proprietà, cioè il valore di quelle azioni che hai comprato.

È importante capire i modi in cui le azioni possono farti guadagnare. In generale, le azioni pagano un dividendo a un investitore che viene condiviso dai profitti della società. Non tutte le società pagano dividendi, ma sperano invece di ricompensare gli investitori aumentando il prezzo delle azioni nel tempo (questo si chiama crescita del capitale). Controlla la politica dei dividendi di qualsiasi azienda in cui stai pensando di investire.

In teoria, il prezzo dell’azione dovrebbe riflettere la visione del mercato dell’andamento futuro della società e dei rendimenti futuri che ne verranno ricavati. In realtà, gli investitori non si comportano sempre in modo perfettamente razionale, incluso te.

Le società possono emettere diverse classi di azioni (incluse, ad esempio, azioni privilegiate che pagano un rendimento fisso prima di qualsiasi altra azione). Ma ci concentreremo sulle azioni ordinarie, le azioni che la maggior parte degli investitori acquisterà, venderà e avrà nel proprio portafoglio.

Azioni e azioni di società pubbliche e private

Per molte aziende, le azioni non sono ampiamente disponibili. Potrebbero essere di proprietà di una o due persone e vengono venduti solo molto raramente. Queste sono chiamate società private.

Altre società hanno le loro azioni negoziate in borse (note anche come mercati azionari), come la Borsa di New York o la Borsa di Milano. Per essere quotate su questi mercati, le società dovranno normalmente seguire una serie di regole più severe rispetto a una società privata. Queste società sono note come società pubbliche o quotate.

È relativamente facile negoziare in società quotate: il tuo agente di borsa può scambiarle per te. È più complicato acquistare e vendere azioni di società private: questo è generalmente lasciato a fondi di private equity e persone facoltose che possono permettersi una consulenza specialistica.

Investire in azioni conviene? I pro

I vantaggi dell’investimento in azioni includono:

  • Crescita del capitale: in genere, il prezzo delle azioni e delle azioni aumenta in media nel tempo, quindi il tuo portafoglio avrà un valore maggiore in futuro
  • Rendimenti più elevati rispetto alle obbligazioni o ai depositi in contanti in media: poiché le azioni (azioni e azioni) aumentano e diminuiscono di valore più delle obbligazioni o dei depositi in contanti, il mercato paga un rendimento maggiore per “compensarti” in media. Questo non garantisce che avrai sempre un rendimento maggiore in azioni rispetto alle obbligazioni!
  • Un po’ di protezione contro l’inflazione : se c’è inflazione, i profitti aziendali dovrebbero aumentare almeno in termini di contanti (ignorando l’inflazione), quindi i dividendi e i prezzi delle azioni dovrebbero salire. Tuttavia, non esiste un collegamento diretto con l’inflazione, quindi la protezione non è perfetta.
  • Proprietà e influenza sulle società: è possibile avere voce in capitolo tramite l’AGM aziendale nelle politiche aziendali e ottenere un voto sulle questioni relative agli azionisti. Questo generalmente si applica solo se possiedi direttamente azioni. Se hai investito in un fondo comune, in un fondo gestito o in un altro veicolo collettivo puoi sempre fare pressione sul tuo gestore degli investimenti affinché voti in base alle tue opinioni, ma avranno migliaia di persone investite nel loro fondo, quindi la tua opinione potrebbe non avere troppo peso .

Investire in azioni conviene? I contro

Gli svantaggi dell’investimento in azioni (azioni e azioni) includono:

  • Il rischio che la società vada in bancarotta e che le tue azioni in quella società siano inutili. Questo è il motivo per cui la diversificazione è importante – vedi sotto.
  • Il rischio che il prezzo delle tue azioni scenda quando vuoi venderle in modo da ottenere un rimborso inferiore a quello che hai pagato.
  • Ci sono spesso costi elevati per fondi gestiti e fondi comuni di investimento che investono in azioni. Guardati intorno per assicurarti di ottenere un buon affare.
    I resi sono sconosciuti, quindi può essere difficile pianificare le finanze in anticipo.

Diversificazione

Diversificazione significa possedere molte azioni e azioni diverse in modo che se una o due di esse vengono cancellate e perdono tutto il loro valore, il tuo portafoglio di investimenti non sarà completamente esaurito.

È generalmente accettato che un portafoglio diversificato possa ottenere gli stessi rendimenti medi di uno non diversificato, ma con rischi inferiori. Fondamentalmente dovresti sempre diversificare. Non mettere mai tutte le uova nello stesso paniere.

Per i piccoli investitori ciò significa che investire tramite un fondo comune di investimento o un fondo gestito o anche un fondo negoziato in borsa può essere un’opzione interessante. Questi prodotti sono fondi che investono in molte azioni diverse, quindi ti offrono una diversificazione senza i costi di acquisto diretto di molte azioni. Ovviamente addebiteranno commissioni di gestione, quindi dovresti valutare se ne valgono la pena per la tua situazione.

I fondi attivi sono quelli in cui il gestore cerca di battere il mercato scegliendo azioni. Questi generalmente fanno pagare di più, ma possono sovraperformare il mercato (ma possono anche fare peggio del mercato). I fondi passivi cercano solo di tenere il passo con il mercato nel suo complesso. Questi tendono ad essere più economici (cioè commissioni inferiori) in quanto richiedono meno gestione.

In generale, dovresti diversificare all’interno di una “classe di attività”, ovvero acquistare una gamma di azioni, non solo in una o due società.

È importante diversificare i tuoi investimenti anche in diversi tipi di asset . Ci sono molte altre “classi di attività” in cui considerare di investire: ad esempio, obbligazioni societarie , immobili commerciali e oro .

Azioni confrontate con altre attività

Le azioni di cui abbiamo parlato in questo articolo sono “azioni ordinarie”, piuttosto che azioni privilegiate o qualsiasi altro tipo di azione speciale.

Potresti anche investire nel debito dell’azienda, piuttosto che investire nel suo capitale proprio attraverso azioni o azioni. Ciò significherebbe investire in obbligazioni societarie. Per la maggior parte degli investitori, questo deve essere fatto tramite fondi poiché le dimensioni delle singole obbligazioni (tipicamente $ 10.000 o più) sono troppo grandi per la maggior parte degli investitori al dettaglio.

Investire in azioni quindi, può essere gratificante, sia personalmente che finanziariamente, ma comporta dei rischi. Devi prendere il grezzo con il liscio. Dovresti investire a lungo termine e non usare i soldi di cui avrai bisogno per vivere nel prossimo futuro.

Fai le tue ricerche correttamente (come in questo sito ma anche online si trova di tutto) e comprendi i possibili rischi e vantaggi. Trova una strategia o un piano che funzioni per te nella tua situazione e di cui sei felice con la pioggia o con il sole.

Investire in azioni e i miti del mercato azionario

Molti investitori si chiedono se debbano investire in azioni. Prima di decidere di investire, è importante avere una comprensione accurata delle azioni e del trading piuttosto che accettare ciecamente miti comuni. Ecco cinque di quei miti e la verità dietro di essi.

 

Riassunto

  • Investire non è la stessa cosa del gioco d’azzardo perché investire aumenta la ricchezza complessiva di un’economia, mentre il gioco d’azzardo prende semplicemente denaro da un perdente e lo dà a un vincitore.
  • Il mercato azionario non è solo per ricchi e broker; con i dati e gli strumenti di ricerca ora disponibili online, il mercato azionario è più accessibile al pubblico che mai.
  • Acquistare un’azione semplicemente perché il suo prezzo di mercato è sceso non è una buona strategia; concentrati invece sull’acquisto di società in crescita a un prezzo ragionevole.
  • Sebbene il prezzo di un’azione possa subire correzioni, il prezzo può continuare a salire a lungo termine se la società è gestita da gestori eccellenti e fornisce prodotti o servizi di valore.
  • Avere un po ‘di conoscenza può essere pericoloso per investire; gli investitori di successo ricercano attentamente i propri investimenti o utilizzano i servizi di un consulente di fiducia.

5 errori che fanno gli investitori principianti

1. Investire in azioni non conviene perchè è come il gioco d’azzardo

Questo ragionamento induce molte persone a rifuggire dal mercato azionario . Per capire perché investire in azioni è intrinsecamente diverso dal gioco d’azzardo, dobbiamo capire veramente che cosa significa comprare azioni . Avere delle azioni, significa possedere ( in modo proporzionale ) la proprietà in una società. Dà diritto al titolare a un credito sui beni, nonché una frazione degli utili che la società genera. Troppo spesso, gli investitori pensano alle azioni semplicemente come a uno strumento di scambio e dimenticano che le azioni rappresentano la proprietà.

Nell’azionario, gli investitori cercano costantemente di capire il profitto che arriverà agli azionisti. Questo è il motivo per cui i prezzi delle azioni fluttuano. Le prospettive per le condizioni di business cambiano sempre, così come i guadagni futuri di un’azienda.

Valutare il valore di un’azienda è complesso. Ci sono così tante variabili coinvolte che i movimenti dei prezzi a breve termine sembrano essere casuali (gli accademici chiamano questa teoria del cammino casuale ). Tuttavia, a lungo termine, un’azienda dovrebbe valere il valore attuale dei profitti che realizzerà. A breve termine, un’azienda può sopravvivere senza profitti a causa delle aspettative di guadagni futuri, ma nessuna azienda può ingannare gli investitori per sempre: alla fine, il prezzo delle azioni di una società mostrerà il vero valore dell’azienda.

Il gioco d’azzardo, al contrario, è un gioco a somma zero . Il gioco d’azzardo prende semplicemente soldi da un perdente e li dà a un vincitore. Nessun valore viene mai creato, mentre la ricchezza complessiva di un’economia aumenta attraverso gli investimenti. Man mano che le aziende competono, aumentano la produttività e sviluppano prodotti che migliorano la vita. Investire e creare ricchezza non deve essere confuso con il gioco a somma zero.

2. investire in azioni non conviene perchè il mercato azionario è un club esclusivo per broker e ricchi

Molti consulenti di mercato affermano di essere in grado di chiamare i mercati a ogni turno. Tuttavia, quasi tutti gli studi condotti su questo argomento hanno dimostrato che queste affermazioni sono false. La maggior parte dei pronostici di mercato sono notoriamente imprecisi. Inoltre, Internet ha reso il mercato molto più accessibile al pubblico che mai. I dati e gli strumenti di ricerca precedentemente disponibili solo per gli intermediari sono ora disponibili per i privati. Inoltre, i discount broker ei robo-advisor consentono agli investitori di accedere al mercato con un investimento minimo.

3. Investire in azioni conviene solo quando le azioni sono crollate perchè prima o poi si rialzeranno

Qualunque sia la ragione del fascino di questo mito, niente è più distruttivo per gli investitori dilettanti che pensare che un trading di azioni vicino al minimo di 52 settimane sia un buon acquisto. Pensa a questo in termini di adagio di Wall Street: “Coloro che cercano di afferrare un coltello che cade si fanno solo male”.

Supponiamo che tu stia guardando due azioni:

X ha raggiunto il massimo storico lo scorso anno intorno ai $ 50, ma da allora è sceso a $ 10 per azione.
Y è una società più piccola ma recentemente è passata da $ 5 a $ 10 per azione.
Quale azione acquisteresti? Che ci crediate o no, a parità di condizioni, la maggior parte degli investitori sceglie il titolo che è sceso da $ 50 perché crede che alla fine tornerà di nuovo a quei livelli. Pensare in questo modo è un peccato cardinale nell’investire .

Il prezzo è solo una parte dell’equazione dell’investimento (investire è diverso dal trading perché quest’ultimo utilizza l’analisi tecnica). L’obiettivo è acquistare società in crescita a un prezzo ragionevole. Acquistare società solo perché il loro prezzo di mercato è sceso non produrrà nulla. L’investimento in azioni non deve essere confuso con l’ investimento di valore , ovvero l’acquisto di società di alta qualità sottovalutate dal mercato.

4. Se sai ce le azioni che salgono devono scendere, allora ti conviene investire in azioni

Le leggi della fisica non si applicano al mercato azionario e non vi è alcuna forza gravitazionale per riportare le azioni in pareggio. Oltre 20 anni fa, il prezzo delle azioni di Berkshire Hathaway è passato da $ 7.455 a $ 17.250 per azione in poco più di un periodo di cinque anni. Lungi dal tornare al ribasso, il titolo è salito di nuovo a oltre $ 344.000 per azione nel febbraio 2020. 1 Sebbene non sia vero affermare che le azioni non subiscono mai una correzione , il punto è che il prezzo delle azioni è un riflesso dell’azienda. Se trovi una grande azienda gestita da gestori eccellenti, non c’è motivo per cui il titolo non continuerà a salire.

5. Per far si che convenga investire in azioni basta avere un po ‘di conoscenza

Sapere qualcosa è generalmente meglio di niente, ma è fondamentale nel mercato azionario che i singoli investitori abbiano una chiara comprensione di ciò che stanno facendo con i loro soldi. Gli investitori che studiano e fanno i compiti, sono quelli che hanno successo.

Un investitore che non ha tempo per fare ricerche approfondite dovrebbe considerare di impiegare i servizi di un consulente. Il costo di investire in qualcosa che non è completamente compreso supera di gran lunga il costo di utilizzare un consulente per gli investimenti .

Conclusioni

“Ciò che è ovvio è ovviamente sbagliato” è un altro adagio. Ciò implica che conoscere solo un po ‘ti farà solo seguire la folla come un lemming. Investire con successo richiede duro lavoro e impegno. Considera un investitore parzialmente informato come un chirurgo parzialmente informato: gli errori potrebbero essere gravemente pericolosi per la loro salute finanziaria.

Quotazione ed analisi tecnica delle principali azioni italiane e quotate a Wall Street e Nasdaq

Titoli Bancari  
BMPS Banca del Monte dei Paschi di Siena
NEXI
Deutsche Bank 
BPER Banca
JP Morgan Chase
Titoli ING Group 
Mediobanca Group 
Banca Intesa Sanpaolo
Banca Generali, dividendo e quotazione titolo
BNL 
BPM Banca Popolare di Milano
Unicredit
Finecobank
UBI Banca
Banca Finnat 
Banca Popolare di Bari
BPN Paribas

Azioni italiane da tenere in considerazione

BRE.MI Azioni Brembo
BMPS.MI Azioni Banca Monte dei Paschi di Siena
ISP Intesa Sanpaolo
LDO Leonardo Spa
ENI ENI Spa
RACE.MI  Azioni Ferrari
UCG.MI Azioni Unicredit
FCA Fiat Chrysler
FBK.MI Azioni Fineco
FM.MI Azioni Fiera Milano
BC.MI Azioni Brunello Cucinelli
JUVE.MI Azioni Juventus
PST Poste italiane

Titoli azionari  Nasdaq  interessanti

GOOGL Google
FB US30303M1027  Facebook
APPL US0378331005  Apple
PYPL US-70450Y1038  Paypal
TSLA   TESLA
MSFT Microsoft
SPCE Virgin Galactic
NVDA Nvidia
NFLX Netflix
KO US1912161007 Coca Cola
MCD US5801351017  McDonalds
DIS The Walt Disney Company
AMZN   AMAZON
PIN Pinterest

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *