Come Investire Piccole Somme di Denaro Tutti i Mesi senza Rischi

Investire piccole somme di denaro può farci guadagnare soldi online, questo si sa ma bisogna sapere come  fare, fare piccoli investimenti online è vero che possono aiutare le Nostre finanze, ma non tutti sono in grado di farlo, di seguito vedremo come  investire piccole somme può essere veramente redditizio.

Non tutti hanno la fortuna di disporre di ingenti capitali da poter fare investimenti per conseguire profitti importanti.
La diffusione di internet ha però ampliato la base dei possibili investitori rendendo l’investimento globale ed accessibile a chi ha pochi soldi da investire.

Come investire piccole somme di denaro tutti i mesi

Molto spesso i media ci ricordano come gli italiani siano, o meglio siano stati, un popolo di risparmiatori e un tempo si risparmiava e si iniziava ad investire piccole somme.
I tempi, ora, stanno cambiando, e molti, specie i giovani che non hanno un lavoro, o che non hanno un lavoro fisso, non riescono più a risparmiare alcunché, o forse molto poco. La precarietà del lavoro, ed il cambio di mentalità nelle nuove generazioni, impongono delle riflessioni su come poter invertire questa tendenza, a sicurezza di un futuro sempre più incerto.

Risparmiare è la base per iniziare ad investire piccole somme

I giovani di oggi, anche qualora dispongano di piccole somme di denaro, tendono a lasciare sul conto corrente ordinario, le proprie disponibilità, non prendendo in considerazione come i conti correnti sono ormai infruttiferi, e talvolta fonte di spesa, e non di guadagno.

Bisogna considerare innanzitutto una cosa però: risparmiare soldi è un sacrificio.

Se lavori e guadagni, anche se a fine mese ti avanzano 100 o 200 euro al mese, è più semplice spenderli per togliersi un desiderio che risparmiarli. Risparmiare è un atteggiamento mentale nella stragrande maggioranza dei casi.

A meno di non vivere una vita al di sotto della soglia di povertà, tutti possono mettere via qualche decina di euro al mese, solo tagliando spese futili e non indispensabili: dalla pizza con gli amici, alla birra, al cinema, alla gita fuori porta, al vestito firmato, al tatuaggio all’ultima moda, al piercing che fa tanto figo, all’ultimo smartphone di grido.

Se diamo retta al consumismo ed alla voglia di appagarci i bisogni che tutte le persone hanno, solo tramite oggetti, allora ecco che non ci basterà uno stipendio da 1.000 euro al mese, come non ci basterà uno stipendio da 2.000 euro al mese, come non ci basterà uno stipendio da 3.000 euro al mese e non riusciremo mai a mettere via 1 euro per iniziare a fare piccoli investimenti.

Il primo passo corretto, giovani o meno giovani, in tempi di precarietà, è quello di accantonare piccole somme mensili, magari già con 50 o 100 euro al mese e cominciare ad individuare lo strumento in cui poter accantonare nel tempo i risparmi.
Considerare quanto si riesca ad accantonare, risparmiando su uscite, forse voluttuarie, come aperitivo, caffè, etc., può essere un buon metodo per crearsi un budget come paracadute per gli eventi futuri.

Oltre la perdurante crisi economica e lavorativa, è cambiata sostanzialmente la propensione a pensare al futuro, ed al considerare il risparmio come una possibile ancora di salvezza in un futuro che non si conosce.

Idee per iniziare ad investire piccole somme

La modifica di atteggiamento personale nel risparmio, e poi nell’investire, è il primo passo per capire, poi, come impostare una strategia di azione.

In prima linea, forse per le caratteristiche proprie del prodotto finanziario, troviamo il Piano di accumulo (PAC) in Fondi comuni di investimento. Parliamo di uno strumento che permette, con piccole cifre, e molta flessibilità nei versamenti, di poter pensare ad una pianificazione nell’ investire partendo da somme modeste.
Proprio grazie alle caratteristiche del Pac, è possibile diversificare i propri piccoli investimenti, scegliendo linee di accumulo più prudenti, come le linee obbligazionarie, o puntare su quelle azionarie, almeno per alcuni periodi, al fine di cogliere le opportunità di crescita in Borsa.
Non si tratta più, quindi, di investimenti in unica soluzione, e per cifre elevate, ma di piccoli versamenti costanti e flessibili nel tempo, per costruire un proprio pacchetto di investimento.

Se guardiamo a prodotti finanziari un poco più complessi, anche partendo da somme modeste, si può considerare di investire, anche piccole somme, in ETF, sempre al fine di diversificazione (parliamo di strumenti finanziari legati all’ andamento di un sottostante che può essere rappresentato da un indice borsistico, ad esempio).

Mano a mano che, col tempo, crescono, e si auspica sia così, le proprie disponibilità da investire, si può pensare di investire in obbligazioni, in maniera diretta.

Le obbligazioni, sia di natura governativa, sia societaria, hanno quasi sempre un taglio minimo di Eur 1000,00. Il pensiero va direttamente ai Btp italiani, o al classico Btp Italia legato all’ inflazione.
Vi sono delle criticità da considerare: comprare obbligazioni direttamente, impone, in primis, una disponibilità minima di un risparmio disponibile di almeno Eur 1000,00. Altro fattore, qualora si decida di investire direttamente in obbligazioni, è l’ assenza di diversificazione nella somma, se unica, da destinare. Se parliamo di cifre contenute, come Eur 1000,00 queste sono un sacrificio per un giovane: puntare tutto su un’ obbligazione può essere una scelta, forse, non ottimale, a fronte di rendimenti cedolari contenuti, e dalle spese legate alla gestione di un deposito titoli dove le obbligazioni devono essere collocate.

Meglio allora, per investire piccole somme, partire un Pac in Fondi comuni di investimento, e creare un portafoglio diversificato nel tempo, salvo rivedere le strategie nel corso del tempo.

A livello generale, dobbiamo considerare come l’ investimento di piccole somme di denaro sconti, possibili, costi fissi da tenere bene a mente. Abbiamo appena citato i costi legati ad un deposito titoli (contenitore dove ogni prodotto finanziario deve essere collocato, Fondi comuni di investimento inclusi). I costi possono variare da banca a banca, per cui una generalizzazione non è possibile, anche se una valutazione sui rendimenti dei nostri piccoli investimenti sì.

L’ approccio psicologico del piccolo investitore

Uno dei problemi da affrontare, parlando di investimento di piccole somme, è il pensiero di inutilità, o meglio: non conviene investire in quanto si tratta di cifre troppo modeste.
Forse un simile ragionamento andava bene per il passato, oggi non più, e le società finanziarie fanno a gara per raccogliere i piccoli investimenti specie sfruttando le nuove tecnologie, vedasi App.
A titolo di esempio, Gimme5 è una App che permette di accantonare, a partire da Eur 5,00 periodicamente, ed investire in Fondi comuni di investimento col passare del tempo. L’ idea è buona, specie si riesce a far presa tra i giovani, sfruttando il risparmio ed investimento tramite Smartphone.
L’ idea di puntare sulla cifra di Eur 5,00 può paragonarsi alla semplice spesa per l’ acquisto di una birra in un locale, che viene destinata, anche occasionalmente all’ investimento.

Anche Poste Italiane spa punta alla raccolta del risparmio dei giovani, e meno, anche per importi contenuti. Dal libretto di risparmio postale, ai classici buoni fruttiferi, l’ investimento è divenuto possibile anche per cifre molto contenute, e che possono essere aggiunte tempo, dopo tempo, secondo le proprie disponibilità.

I classici conti di deposito, possono divenire interessanti dopo l’ avvio della nostra decisione di cominciare ad investire, partendo da cifre contenute. Anche se la maggior parte delle banche propone conti di deposito richiedono Eur 1000,00 per cominciare ad investire (in un conto deposito), vi sono già molte banche che ne permettono l’ accensione, come investimento, anche partendo da cifre molto basse. Ad esempio, WeBank, gruppo Banco BPM, permette l’ accensione di conti deposito, anche per importi sotto Eur 100,00.

La scelta, in generale, di cominciare ad investire, anche piccole cifre, non deve essere solo motivata dal rendimento: sappiamo, infatti, che i rendimenti, oggi, sono davvero molti bassi. Importante, invece, è l’ idea di un progetto di lungo termine, piccolo, ma costante nel tempo.
Ritornando ai sopra citati Eur 5,00 facendo qualche semplice conto, il versamento periodico, magari anche settimane alternate, nel tempo, permette di mettere da parte un piccolo gruzzolo col passare degli anni.

Esempi su come iniziare ad investire piccole somme di denaro

Bisogna sempre iniziare con piccoli investimenti; oggi tutti possono fare trading online, cioè comprare e vendere anche piccoli quantitativi di azioni, obbligazioni, fare scambio di monete o fare direttamente Forex, investire in oro finanziario, petrolio o comunque in commodities, investire negli ultimi CFD, o in fondi comuni particolarmente redditizi.

Il vero problema di chi vuole investire piccole somme di denaro è che parte con l’idea che non vale la pena sforzarsi e cercare il migliore modo per far rendere il proprio capitale, seppure piccolo. Avere a disposizione solo 10 mila euro, o solo 20 mila euro e guardare i tassi di interessi proposti oggi da investimenti sicuri quali le obbligazioni, lascia veramente con poche speranze di fare buoni affari, invece non è proprio così, come potrete leggere in seguito.

Depositare piccole somme online

Molte persone riescono a mettere da parte qualche risparmio e vorrebbero farlo fruttare. Si cercano prevalentemente forme di investimento sicure e redditizie anche per piccole somme. La banca non è esattamente il posto migliore dove investire denaro, almeno in questa fase storica. Esistono altre opportunità di investimento.

Come investire piccole somme di denaro in modo redditizio

LEGGI ANCHE COME INVESTIRE QUESTE CIFRE >>> Far Fruttare 100 euro200 euro –   100.000 euro 1.000 euro10.000 euro50.000 euroDa 1.000 a 10.000 euroImpegnare 40.000 euro

Investire nel mercato immobiliare

L’attuale periodo di stagnazione delle compravendite immobiliari offre la possibilità di acquistare immobili a prezzi molto bassi per poi rivenderli o affittarli, ricavando in questo modo un guadagno maggiore o una rendita mensile. Certamente in questo caso l’investimento è più impegnativo ma redditizio e produttivo. Vale il principio che investire sul mattone rappresenta una garanzia.
come investire piccole cifre di denaro

Investire piccole somme aprendo una nuova azienda

Si può investire denaro avviando un’azienda rivolgendo il proprio interesse verso un settore del commercio o dell’industria ancora “vergine”. L’investimento può rivelarsi un’idea vincente. Si possono aprire diversi tipi di attività, anche a costo zero o in franchising.
Si può avviare una Srl a un euro, a patto di avere meno di 35 anni di età. Poi servono le idee, i business plan, il capitale (economico e umano) e le infrastrutture. Ma soprattutto una visione ampia e una determinazione ferrea a portare avanti il proprio progetto imprenditoriale.

Come investire piccole somme di denaro: le  azioni più sicure e reddizie

Tantissimi risparmiatori hanno deciso di investire in Borsa, con la possibilità di conseguire grandi guadagni ma anche l’alto rischio che si corre investendo in azioni. Si può scegliere di puntare ad esempio sul Forex dove le somme da investire online sono piccole e i rischi contenuti. Allo stesso modo sempre via web si può investire sulle opzioni binarie che permettono di accedere con cifre anche piccolissime, frazionando gli investimenti. Sono strumenti facilmente accessibili anche a chi non ha grandi competenze e conoscenze finanziarie. Basta documentarsi ed affidarsi ai migliori broker presenti sul mercato.

Libretto postale

Il Libretto Postaleviene proposto in diverse soluzioni. E’ uno strumento sicuro su cui depositare i propri risparmi anche se garantisce un guadagno molto limitato in quanto il tasso di interesse lordo riconosciuto si attesta intorno al 1%, dietro la garanzia di tenere i soldi fermi per un certo periodo.

come investire avendo pochi soldi a disposizione

Come investire piccole cifre: i Buoni fruttiferi Postali

Si tratta di un altro prodotto di Poste Italiane, anch’esso molto sicuro visto che i BFP sono garantiti dallo Stato e non sono soggetti ad alcuna oscillazione di mercato; gli interessi riconosciuti, anche in questo caso, non sono molto interessanti, ma presentano una percentuale di tassazione bassa (12,50%).

Come investire piccole cifre di soldi: i  Conti deposito

Il conto depositoè un’altro possibile modo per investire piccole somme, proposta dalla maggioranza delle banche, soprattutto quelle online, che offre interessi abbastanza vantaggiosi, a fronte di somme vincolate per un determinato periodo di tempo. Molti conti deposito sono proposti a zero spese, garantendo un ulteriore vantaggio a piccoli e grandi investitori.

Pensione integrativa, l’investimento che va di moda oggi

La Pensione integrativa rappresenta una soluzione che fa rimanere al riparo da rischi e di avere un buon risparmio fiscale, permettendo ai propri soldi di crescere.

Investire piccole somme in modo non convenzionale

Non esistono solo i normali investimenti come Noi li conosciamo, cioè quelli che si fanno in borsa, tramite banca o tramite Trading online. Insomma: investire soldi in azioni, obbligazioni o altri strumenti finanziari non è il solo modo per far fruttare un piccolo capitale a disposizione. Ovviamente quando si parla di piccole somme il mercato immobiliare sembra quello meno adatto, ma ci sono altre possibilità di investimento che abbiamo già trattato.

Gli investimenti in beni da collezionisti

Questo tipo di investimenti può regalare qualche soddisfazione ma bisogna avere una buona dose di pazienza ed essere dei veri intenditori. Ci si può aggiudicare, anche alle aste online, un’edizione di qualche francobollo di recente emissione con la prospettiva che diventi un pezzo apprezzato dai filatelici , oppure si qualche quadro per la Nostra collezione d’arte.

Comprare fumetti: investire soldi in modo non convenzionale

I numeri uno, le prime edizioni, le cover variant di alcuni comics vengono venduti velocemente. E i collezionisti fanno a gara per acquistarli. Stesso vale per i giochi di carte collezionabili come Magic. Su eBay dopo poche settimane a volte si trova un fumetto o una carta da gioco che all’epoca si era pagata pochi euro ad un prezzo maggiorato anche del 400%. Con il trascorre degli anni il rincaro potenziale aumenta. Attenzione però. C’è sempre il rischio di ritrovarsi con una collezione di fumetti o carte invendibili.

Investire soldi in auto d’epoca.

Un vero affarone in costante crescita. Comprare auto d’epoca, cioè che hanno più di 30 anni di vita sembra uno degli investimenti più di tendenza in questi ultimi anni nel mondo occidentale. Come potete leggere nella Nostra GUIDA su come investire in auto d’epoca,  ci sono vari fattori che possono trasformare poche migliaia di euro in decine di migliaia. Il Vostro capitale iniziale di 5 o 10 mila euro, potrebbe moltiplicarsi varie molte in pochi anni. Un’opportunità da prendere decisamente in considerazione.
far fruttare 100 euro
E’ possibile anche far fruttare 100 euro.

Investire in idee imprenditoriali non convenzionali:

Tutti vorrebbero aprire un Bar o una Birreria. Non sempre un Bar o una Birreria però hanno successo, specialmente una birreria o una pizzeria hanno bisogno di un discreto capitale iniziale di cui non tutti possono avere la disponibilità
Ci sono invece idee imprenditoriali che potrebbero veramente creare un reddito interessante, magari anche con uno sforzo minimo. Provate a leggere “Come investire in pastorizia“, un’attività particolarmente adatta in certe zone della Nostra penisola che può trasformarsi in una sicurezza lavorativa, oltre che in un buon investimento di piccole somme.

Vendere degli oggetti su siti di aste online ed annunci

Nel campo delle aste la soluzione più nota affidabile è eBay, piazza virtuale con milioni di utenti in tutto il mondo. Garantisce un’alta visibilità per tutti i beni messi in vendita. Bisogna strutturare nel miglior modo possibile i propri annunci e fare prezzi a buon mercato. Se la merce è valida si riesce quasi sempre a “venderla”. Il suggerimento è trovare un’asta che vende lo stesso oggetto e chiedere un prezzo di poco inferiore a quest’ultima. Bisogna creare delle presentazioni ben fatte con descrizioni molto dettagliate e immagini illustrative e dettagliate.
Da prendere in considerazione anche Subito.it che consente di vendere qualsiasi tipo di oggetto regione per regione con una buona visibilità per tutte le inserzioni.

Guadagnare online scrivendo delle recensioni

Investimento economico a costo zero. Scrivere recensioni semi-professionali per prodotti e servizi. DooYoo consente agli utenti registrati di accumulare punti (DooyooMiglia) scrivendo le proprie opinioni su vari prodotti, siti Internet e servizi. Le recensioni devono avere una lunghezza minima di 150 parole e, in base alle categorie a cui appartengono, vengono premiate con un numero diverso di punti. Il punteggio può essere aumentato grazie agli apprezzamenti degli utenti del sito che valutano le recensioni e con i premi specialiassegnati alle opinioni più utili dallo staff di DooYoo. Per poter ricevere un pagamento, bisogna collezionare almeno 50 mila DooyooMiglia corrispondenti a 50 euro.

Guadagnare soldi su siti come Novee e NanoMarket

Si tratta di marketplace virtuali in cui ognuno può offrire i propri servizi in vari ambiti come la creazione di siti web, grafica, a partire da 9 o 5 euro. Non garantiscono guadagni eccessivi ma è un buon modo per farsi conoscere e conquistare clienti.

Negozio online

Se hai un’attività nel mondo reale puoi sfruttare la rete per arrotondare lo stipendio. Da non scartare l’ipotesi di aprire un negozio online e ampliare in questo modo il tuo business.

Investire nel vino

Gli intenditori di vino pagano cifre importanti per bottiglie di annate speciali. Qualche decennio e l’investimento è fatto. Bisogna non sbagliare etichetta e annata, altrimenti si rischia di ritrovarsi con una bella bottiglia invendibile in cantina di vino.

Broker di trading online

I piccoli trader possono investire piccole somme di denaro online. Chiunque disponga di una connessione internet può farlo seduto davanti al proprio pc ma anche in giro per il mondo grazie a smartphone e tablet con le nuove applicazioni di trading. Basta registrarsi sul sito di un broker online. Gli intermediari offrono accesso ai mercati con un deposito minimo. Grazie alla leva finanziaria puoi moltiplicare il capitale di ingresso a mercato facendo così lievitare sia il capitale che i profitti.

Pubblicista finanziario e operatore turistico, ha frequentato la Facoltà di Economia e Commercio e il Dipartimento di Lettere, lingue, letterature , civiltà antiche e moderne, presso UniPG

1 commento

  1. offriamo la possibilità di investimenti con un rendimento di 9% annui netti , a partire da 500 €. Se interessati scrivete sul gruppo instagram real_investimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *