Investimenti azionari oggi dopo la crisi in Cina

In Borsa si guadagna, nonostante la crisi: oggi il FTSE MIB ha segno positivo +2,42 %, ma per gli investimenti azionari sono stati giorni di vera paura con un panic selling in risposta alla crisi finanziaria in Cina che, dopo la svalutazione dello Yuan ha portato gli investitori cinesi a ‘scappare’ e che ha influito in tutta la finanza mondiale.

Sia il mercato azionario che il prezzo del petrolio stanno andando al ribasso, e molti sostengono che non si tratti solo di ‘un altro ciclo economico’, ma di qualcosa di ben più grave [1].
Nell’economia occidentale, il problema del costo del petrolio e dei salari sempre più bassi, può – per un certo periodo – essere ‘nascosto’ dall’immissione di danaro per far scendere i tassi di interesse, come ha fatto da tempo la Fed e come sta facendo ora la BCE, ma prima o poi non ci si potrà più nascondere.
Alla fine, anche quando il tasso di interesse sarà vicino allo zero, il debito pubblico diventerà troppo grande rispetto al PIL.
La ‘pompa monetaria’ usata per gonfiare l’economia alla fine non regge più, con la conseguenza che l’economia smette di crescere, i salari diventano sempre più bassi e così i prezzi del petrolio, con conseguenze che nessuno può prevedere, ma che certo non fanno ben sperare.

Investimenti azionari oggi dopo la crisi in Cina

Investimenti azionari quali in caso di crisi:

Se è vero che quando c’è crisi i Titoli di Stato , Buoni fruttiferi Postali , Conti deposito o  beni rifugio come Oro o Diamanti é la scelta più sicura per poter mettere al riparo i Nostri risparmi da grandi fluttuazioni del mercato, é anche vero che se si può continuare a guadagnare anche in tempo di crisi, ad esempio puntando su investimenti azionari sicuri.
Ci sono realtà sia nella Borsa italiana, sia nelle Borse estere che continuano a guadagnare, nonostante la crisi.
Durante i periodi come la crisi finanziaria di queste ultime settimane, magari perdono qualche punto, ma nel complesso, cioé nel lungo periodo ci sono azioni che continuano a guadagnare.
Come potete vedere dallo schema qui sopra, dal 1° Gennaio 2015 ad oggi 27 Agosto 2015, ci sono aziende quotate nella Borsa valori di Milano che hanno guadagnato il +296 % come Digital Bros., o un’azienda molto conosciuta come Pagine Gialle che ha guadagnato il +93%.
Molto interessante, sarà la capitalizzazione in Borsa di Poste italiane, che a detta di tutti, dovrebbe diventare l’affare dell’anno per migliaia di piccoli risparmiatori italiani.

3 commenti

  1. Ragionate su un risparmio di una famiglia di lavoratori sotto padrone che investe in borsa,dopo allora siamo in grado di dare la rispostaaaa,troppo semplice fare il guadagno su tutte le azioni della borsa,chi ha i soldi da spandere come letame su tutta la borsa dei piccoli azionisti? (i soldi ai piccoli azionisti non li regala nessuno o retoricamente sono ignorante? fate il vostro gioco,cioe' mi correggo date la vostra risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *