Azioni Beyond Meat: QUOTAZIONE e previsione prezzo. Conviene investire?

E’ stato uno dei titoli azionari migliori del 2019, che ha fatto parlare di se per la sua impennata in borsa a pochi mesi dall’offerta iniziale. Beyond Meat è una startup innovativa, che conta tra i suoi finanziatori anche Bill Gates e Leonardo di Caprio, la prima ad esser divenuta famosa lanciando un hamburger vegetariano, sostituto della carne, ma col suo stesso sapore.
Acquistare azioni Beyond Meat è un comportamento abbastanza comune tra gli investitori, poiché sono in tanti che hanno deciso di puntare su una società moderna che sta cambiando il panorama dell’alimentazione. Dopo il picco massimo di luglio 2019 che le ha viste crescere del 350%, le azioni Beyond Meat sono tornate ad un valore regolare, c’è quindi da chiedersi, conviene ancora acquistarle?

Cos’è Beyond Meat?

Nata nel 2009 a Los Angeles, Beyond Meat è un’azienda di prodotti alimentari sostitutivi della carne e a base vegetale. L’azienda sviluppa una serie di prodotti a base di proteine in grado di sostituire la carne, replicandone però aspetto e sapore.

E’ nel 2013 che vengono venduti i primi prodotti degli Stati Uniti, mentre dal 2016 viene commercializzato il primo hamburger completamente vegetale, reperibile nei reparti carne dei supermercati americani e, in seguito, anche in numerose catene di fast-food come McDonald’s e KFC.

Per via della sua natura innovativa e sostenibile, Beyond Meat ha ricevuto finanziamenti da parte di Tyson Foods, multinazionale dell’industria alimentare, e Humane Society, associazione contro crudeltà e maltrattamento sugli animali; tra i suoi finanziatori vi sono anche Bill Gates e Leonardo di Caprio. Rispetto alla produzione di carne tradizionale, in merito alla sua eco-sostenibilità si possono notare:

  • -90% emissioni gas serra
  • -46% energia elettrica utilizzata
  • -93% terreno utilizzato
  • -99% acqua utilizzata

Prima azienda nel mercato della fake meat, secondo il suo fondatore Ethan Brown tale settore avrà una quota significativa nell’industria della carne globale, che ha presentato a dicembre 2019 un valore di 1,4 trilioni di dollari.

Azioni Beyond Meat: QUOTAZIONE e previsione prezzo. Conviene investire?
Gli hambuger fatti con questa “carne vegetale”, sono ne più e nè meno come quelli fatti con la normale carne

QUOTAZIONE AZIONI BEYOND MEAT IN TEMPO REALE 


Azioni Beyond Meat, esordio e andamento

Spinta da finanziamenti imponenti, Beyond Meat viene quotata in borsa a New York, nell’indice Nasdaq, il 2 maggio 2019. Nella IPO (offerta pubblica iniziale) sono state vendute 9,5 milioni di azioni per una capitalizzazione di oltre 240 milioni di dollari: ciò rende quello di Beyond Meat il miglior ingresso in borsa per una società statunitense dal 2000, con una quotazione che sale dal valore pre-IPO di 25,25 dollari a 65,75 dollari in un solo giorno.

Prima azienda di settore e con un business model particolarmente semplice, a meno di 3 mesi dall’offerta pubblica le azioni Beyond Meat hanno raggiunto il picco massimo di 234,90 dollari il 26 luglio 2019, attraverso una vendita a sorpresa mirata a far acquisire notorietà nell’industria della carne e nel panorama borsistico statunitense.

Dopo tale risultato positivo, le sue azioni perdono circa il 70% del loro valore nei mesi successivi, raggiungendo il minimo di 73,60 dollari il 16 dicembre 2019: sebbene Beyond Meat avesse già collaborazioni con nomi come McDonald’s, Subway o KFC, vi è stato un aumento della concorrenza, in particolare quella di Impossible Foods, presente anche nel mercato dell’Estremo Oriente.

Al 31 gennaio 2020, le azioni Beyond Meat sul Nasdaq si attestano a 117,29 dollari, rappresentando la più importante realtà di un settore emergente: questo grazie all’interesse degli investitori verso un mercato nuovo e alternativo, che favorisce un’alimentazione più sana e un ridotto impatto ambientale.

 

Acquisto azioni Beyond Meat, opportunità e rischi

L’investimento in azioni Beyond Meat può essere una valida opportunità per seguire un mercato emergente, alternativo ed eco-sostenibile, cogliendone le occasioni di crescita in un ambiente che vede la continua evoluzione di agenti sempre più praticabili, efficienti e funzionali. Con il loro sviluppo, cresce di conseguenza anche l’interesse degli investitori, di qualsivoglia tipologia essi siano.

Particolare punto di forza del titolo azionario si può quindi notare nei fattori di successo della fake meat, che rappresenta un efficace sostituto alla carne tradizionale salubre e sostenibile, seguendo inoltre crescenti tendenze alimentari come vegetarianesimo e veganesimo (sebbene i prodotti Beyond Meat siano reperibili nei reparti carne e non tra i cibi bio).

In base alle varie opinioni susseguite negli ultimi 15 anni, la carne animale è infatti divenuta:

  • non-sostenibile nella produzione, poiché richiede ingenti quantità di denaro e risorse naturali, causando inevitabili problemi all’ambiente circostante
  • non-salutare nel consumo, nonchè sconsigliata da molte organizzazioni sanitarie, anche a causa di additivi e sostanze chimiche per favorirne la conservazione

Di contro, vi sono da valutare però eventuali rischi, che ne rappresentano i principali punti di debolezza. La casa d’investimenti Clearbridge Investments ha difatti posto l’accento sul fatto che il mercato della fake meat, e in particolare Beyond Meat, non siano esenti da rischi ambientali derivanti dal passaggio dalla carne animale al sostituto vegetale, causando un aumento consistente della deforestazione e nuovi pericoli per le coltivazioni.

Altro importante punto di debolezza è il rischio di bolla finanziaria: essendo un mercato nuovo e in cerca d’affermazione, oltre che dalle opportunità è caratterizzato da pesante instabilità, che porta i valori azionari delle società a oscillazioni considerevoli a breve-medio termine (come ad esempio la rapida crescita fino a luglio 2019 ed il successivo crollo), che ne rendono particolarmente difficoltoso l’investimento.

Conviene ancora comprare azioni Beyond Meat?

Dopo le pesanti oscillazioni del secondo semestre 2019, l’attuale valore delle azioni Beyond Meat supera i 100 dollari, posizionandosi come un titolo di tutto rispetto sul Nasdaq, per un’azienda dal valore di oltre 4 miliardi di dollari già positivamente riconosciuta da Wall Street.

Tuttavia, nonostante i vari punti di forza investirvi può essere ancora notevolmente rischioso, poiché il valore azionario di questa società è ancora al di sotto del potenziale che potrebbe avere, presentando criticità come:

  • Lenta affermazione nel mondo
  • Assenza di utili
  • Assenza di dividendi

Essendo una realtà emergente, infatti, Beyond Meat non ha ancora utili e reinveste i suoi guadagni per implementare i progetti, né ha piani d’acquisizione verso brevetti; d’altro canto, le spese di ricerca e sviluppo sono passate dal 30% al 10% del fatturato dal 2016 al 2019.

A conti fatti, le probabilità che quest’azienda diventi tra le maggiori esponenti del settore sono elevate: malgrado eventuali rischi e oscillazioni brusche, detenere le sue azioni può equivalere a partecipare alla crescita di una delle più grandi società al mondo; indipendentemente dal proprio profilo d’investimento, solo gli andamenti del 2020 potranno dare una risposta più precisa.

Titoli azionari da seguire

BRE.MI
PST.MI
DIS
BMPS.MI
UBER
FCA.MI
LDO.MI
RACE.MI 
ENI.MI
UCG.MI
MSFT
GOOG
AMZN
FB
TSLA
FBK.MI
FM.MI
BC.MI
JUVE.MI
PYPL
AAPL
NFLX

Approfondimenti

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *