Azioni Berkshire Hathaway, quotazione, conviene comprare?

Berkshire Hathaway è indubbiamente una delle realtà più influenti al mondo, che ogni anno registra un numero crescente di investitori. Il suo fatturato è di oltre 254 miliardi di dollari, si attesta al sesto posto della classifica Fortune 500 e il suo amministratore è Warren Buffett. Anche dopo la crisi economica 2008-2009 ha saputo mantenere elevato il suo rendimento con indebitamento minimo.

Da compagnia ri-assicurativa, cresce negli anni per diventare una multinazionale che fornisce servizi finanziari e si occupa dai cibi e bevande al trasporto aereo, passando per elettronica e giornalismo. La holding dell’Oracolo di Omaha acquisisce un’importanza crescente nel tempo, per questo occorre chiedersi se comprare azioni Berkshire Hathaway convenga e quali rendimenti riservino queste nel tempo.

Cos’è Berkshire Hathaway?

Multinazionale detenuta dall’imprenditore e filantropo Warren Buffett, secondo Forbes terzo uomo più ricco al mondo con un patrimonio di 72,7 miliardi di dollari, Berkshire Hathaway è una società multiservizi che prende vita come compagnia di ri-assicurazione, per poi evolversi in una serie d’investimenti diversificati che comprende:

  • Servizi finanziari
  • Cibi e bevande
  • Prodotti farmaceutico-medicali
  • Abbigliamento
  • Elettronica e informatica
  • Forniture industriali ed edili
  • Testate giornalistiche
  • Compagnie aeree
  • Beni di consumo vari
  • Beni di lusso

Tra le proprietà più conosciute di Berkshire Hathaway si possono riconoscere anche Coca Cola, Duracell, IBM, United Airlines e la multinazionale dei beni di consumo Procter & Gamble, di cui possiede il 3%. Nel suo consiglio d’amministrazione c’è anche Bill Gates, fondatore di Microsoft.

Fondata nel lontano 1839 col nome Valley Falls, la prima incarnazione di Berkshire Hathaway è quella di fabbrica del settore tessile. Si unisce al gruppo commerciale tessile Berkshire Belle Spinning Associates nel 1929, per poi fondersi in seguito col gruppo manifatturiero Hathaway Manufacturing Company.

Dopo una crescita che la porta ad avere 15 stabilimenti, 12,000 dipendenti e 120 milioni di dollari di fatturato, un giovane Warren Buffett ne diventa azionista di maggioranza modificandone l’asset finanziario: è il 1967 quando si espande verso il settore assicurativo, acquisendo imprese come National Indemnity Company e GEICO.

Al 2020 Berkshire Hathaway ha un fatturato di 254,616 miliardi di dollari e un valore di mercato di 443 milioni. La rivista Fortune la inserisce al sesto posto della sua classifica Fortune 500 e ha fatto degli investimenti value investing il suo cavallo di battaglia. 

Azioni Berkshire Hathaway, quotazione, conviene comprare?

Quali azioni Berkshire Hathaway scegliere?

Berkshire Hathaway mette a disposizione 2 tipologie d’azioni:

  • Classe A (BRK.A), emesse dal 1964, prima dell’acquisizione da parte di Buffett, con un valore di 264.100,00 dollari per azione, disponibili per grandi investitori
  • Classe B (BRK.B), emesse dal 1996, create appositamente da Buffett, con un valore di 176,02 dollari per azione, disponibili per investitori medi su posizioni sia a breve che a lungo termine

A minor valore corrispondono minori diritti di voto. Tuttavia, secondo quanto dichiarato da Buffett stesso, il titolo di Classe B è stato appositamente creato per dare anche a piccoli e medi investitori l’opportunità di comprare azioni Berkshire Hathaway; opportunità che si unisce a quella dei fondi comuni d’investimento, al cui interno vi sono proprietà della società.

Le performance di entrambe le categorie d’azioni Berkshire Hathaway sono estremamente simili, quelle di Classe B presentano però il vantaggio della flessibilità, consentendo di rivendere singole quote in caso di necessità, solo per gli importi necessari. Al contrario, il vantaggio della Classe A è quello di poter convertire le azioni detenute in Classe B, vendendo le prime e acquistando le seconde, mantenendone il medesimo valore.

QUOTAZIONE AZIONI BERKSHIRE HATHAWAY B


Andamenti azioni Berkshire Hathaway Classe A e B

Come la maggior parte dei titoli azionari mondiali, nel periodo febbraio-aprile 2020 in cui il Coronavirus ha avuto pesanti effetti sui mercati anche i 2 titoli Berkshire Hathaway hanno subito forti cali:

  • La Classe A ha perso a maggio 2020 il 23,3% del suo valore dai massimi storici di febbraio 2020, tornando ai valori di giugno 2017
  • La Classe B ha perso a maggio 2020 il 23,5% del suo valore dai massimi storici di gennaio 2020, tornando ai valori di marzo 2017

La perdita legata al doppio titolo azionario è stata di 54,5 miliardi di dollari, che ha portato di conseguenza anche al crollo dei conti del primo trimestre 2020: risentendo in modo consistente del CoViD-19, la multinazionale ha registrato una perdita di 49,7 miliardi di dollari rispetto all’utile di 21,6 avuto nel primo trimestre 2019. Il risultato operativo è stato però un utile di 5,9 miliardi, segnando un +5,7% rispetto all’anno precedente.

 

Quali sviluppi per Berkshire Hathaway?

Davanti al rilevante crollo dei titoli azionari e del rendimento societario, molte aziende controllate da Berkshire Hathaway hanno ridotto gli stipendi fino al 25% e previsto licenziamenti per oltre 50,000 persone. A subire le maggiori conseguenze sono le compagnie aeree (il turismo è tra i settori  più colpiti dal CoViD), con la società che ad aprile 2020 ha venduto il 100% delle azioni di:

  • American Airlines
  • Delta Airlines
  • Southwest Airlines
  • United Airlines

Seppur sofferta, la decisione di Warren Buffett è stata necessaria, in quanto non è stata trovata alcuna valida occasione d’investimento per la sua Berkshire Hathaway, causando l’inevitabile delusione degli azionisti della sua holding.

Quello che possiamo dire è che se i tassi attuali rimarranno più o meno simili nei prossimi decenni e se anche le aliquote d’imposta sulle società resteranno vicine al basso livello di cui ora godono, è quasi certo che le azioni nel corso del tempo renderanno molto meglio degli strumenti di debito a lungo termine a tasso fisso.’

Queste le parole dello stesso Buffett che, nonostante la difficile situazione, infonde fiducia e auspica un rendimento migliore per il portafoglio della società, facendo chiaro riferimento alla stabilità delle aliquote d’imposta, dal 2018 al 37% per redditi superiori ai 600,000 dollari, e ai tassi d’interesse della Federal Reserve, che il 29 aprile 2020 sono stati confermati tra 0% e 0,25%.

Conviene davvero acquistare azioni Berkshire Hathaway?

Dopo aver esaminato a fondo valori e sviluppi delle azioni Berkshire Hathaway si può concludere dicendo che queste possono rappresentare una valida opportunità d’investimento anche per i medi risparmiatori, che possono approfittare del recente drastico ribasso dei loro valori per via della paura degli investitori davanti al Coronavirus.

A conti fatti, l’Oracolo di Omaha, come è soprannominato Buffett per le sue capacità di predizione, dal 1967 ha dato a Berkshire Hathaway rendimenti 2,7 milioni di volte superiori rispetto a quelli dell’S&P500, ma nel 2020 è stato in grado di prevedere uno scenario estremamente difficile per qualsivoglia tipologia d’investimento. Nel farlo ha mantenuto una posizione neutrale che, se da un lato ha scontentato gli azionisti della sua holding, dall’altro ha risparmiato a quest’ultima effetti ancora più rovinosi, auspicando inoltre una nuova ripresa sul lungo periodo.

Non a caso, Buffett è il terzo uomo più ricco e dalla fine degli anni ’60 universalmente riconosciuto come uno dei più abili imprenditori al mondo: la sua esperienza si rispecchia in Berkshire Hathaway, multinazionale tra le più importanti sul pianeta, che col suo fatturato di oltre 254 miliardi di dollari trasmette sicurezza, stabilità e fiducia.

 

Conoscere il portafoglio di Warren Buffet per fare buoni investimenti.

Warren Buffett è un vero e proprio punto di riferimento di tantissimi investitori. E’ proprio Buffett che ha fatto conoscere la tecnica di investimento del cassettista, che anche il Nostro sito predilige a scapito del Trading Intraday, molto più rischioso.

In buona sostanza si tratta di individuare un titolo azionario di una azienda solida leader nel suo settore che viene sottostimato in quel momento ed acquistarlo per tenerselo per un lungo periodo.  Tecnica che spiegata così sembra piuttosto semplice, ma che semplice non è.

Per questo motivo molti investitori sia privati che istituzionali copiano di sana pianta il portafoglio di Warren Buffett e della Berkshire, perchè nel lungo periodo è una di quelle società per investimenti che ha più indovina gli investimenti fatti.

3 azioni da comprare per avere un portafoglio titoli simile a quello di Warren Buffett

 

Come comprare le azioni di Berkshire Hathaway? 

FINECO

Degiro 

Banca Sella 

Binck Bank

PLUS500

Directa

IQ Option

Alvexo

FXGlobe

eToro opinioni e recensione

FXCM

L'Economia e la Finanza dalla parte del consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *