Come Iniziare a Investire Soldi Per Guadagnare nel 2022

Qui cerchiamo di aiutarti a concentrarti su ciò che desideri ottenere con i tuoi soldi nel nuovo anno e su come valutare se le tue attuali abitudini di spesa e risparmio stanno aiutando o danneggiando le tue possibilità di raggiungere i tuoi obiettivi.

Puoi affrontare la nostra guida passo passo nell’arco di sette giorni o più. Alcune attività richiederanno più tempo di altre, ma quando avrai finito avrai una visione chiara di dove ti trovi finanziariamente e dove vuoi andare.

Come iniziare ad investire: primo giorno: calcola il tuo patrimonio netto

Il primo passo per prendere il controllo dei tuoi soldi è capire dove ti trovi. Puoi calcolare il tuo patrimonio netto in soli 30 minuti o fino a poche ore, a seconda di quanti conti finanziari hai a tuo nome e quanto tempo impieghi per raccogliere le tue informazioni.

Inizia con i tuoi beni e somma quanto hai in conti correnti, di risparmio, investimenti e pensione, oltre al valore stimato di tutte le proprietà che possiedi. Quindi, somma il valore delle tue passività. Ciò include tutti i tuoi debiti: saldi di carte di credito, prestiti studenteschi, mutui, prestiti auto, ecc.

Quindi esegui questa semplice equazione matematica: Attività – passività = patrimonio netto

Puoi usare carta e matita per fare i calcoli o creare un foglio di calcolo. Se preferisci, puoi utilizzare uno strumento di patrimonio netto su una piattaforma di finanza personale .

Come iniziare ad investire al secondo giorno: valuta le tue spese in modo da sapere dove stanno andando i tuoi soldi

Dopo aver calcolato il tuo patrimonio netto , è il momento di dare un’occhiata più approfondita a come spendi i tuoi soldi.

Estrarre gli ultimi 12 mesi dall’estratto conto della carta di credito e / o dall’estratto conto di controllo / risparmio. Alcune banche ed emittenti di carte potrebbero consentirti di scaricare una revisione annuale di tutte le tue transazioni organizzate in grafici e grafici in modo da poter avere una visione chiara della tua spesa 2020.

Per la maggior parte delle persone, le prime tre spese maggiori includono:

  • Affitto o mutuo o altre spese per la casa
  • Trasporto o pagamento dell’auto
  • Cibo

Una volta capito come hai speso i tuoi soldi l’anno scorso, sarai meglio attrezzato per fissare obiettivi per il futuro. Usa i tuoi dati per il 2020 per impostare un budget realistico per l’anno a venire, tenendo conto di una o due aree in cui vorresti adeguarti in base alle tue priorità.

Ulteriori informazioni sul budget: dopo aver calcolato il budget di base, non dimenticare questi costi .

Come iniziare ad investire al terzo giorno decidi quanto ti serve nel tuo fondo di emergenza

Dopo aver aggiunto il tuo patrimonio netto e avere un’idea di come hai speso i tuoi soldi nel 2020, è ora di iniziare a pensare ai tuoi risparmi. È intelligente prepararsi per lo scenario peggiore come la perdita del lavoro o una grande fattura medica.

Anche avere solo un piccolo gruzzolo di 1.000 euro ridurrà il rischio di rimanere indietro quando i tubi iniziano a perdere o si ottiene una gomma a terra. Un recente rapporto suggerisce che  2.467 euro è il numero magico da avere nel tuo conto di risparmio quando si verifica un disastro. Tuttavia, anche  100 euro di risparmio potrebbero essere una cifra di cui hai bisogno per stare al passo con le tue utenze, rileva un altro studio .

Ecco alcune domande per aiutarti a decidere quanto potresti aver bisogno in caso di emergenza:

  • Il mio lavoro è più o meno sicuro? Se sei sicuro di non perdere il lavoro, potresti riuscire a cavartela con un po ’meno di riserve quando fai spazio ad altre priorità finanziarie, come il rimborso del debito.
  • Mi aspetto grosse spese nel prossimo futuro? Valuta se i tuoi elettrodomestici sono in buone condizioni e / o controlla sotto il cofano della tua auto per assicurarti che tutto funzioni correttamente. In questo modo, non sarai sorpreso quando arriverà il giorno di una grande riparazione.
  • Quanto credito ho a disposizione? Se disponi di carte di credito o linee di credito di equità domestica esistenti, puoi rivolgerti a loro in un pizzico. Ricorda che addebitare le emergenze sul denaro preso in prestito comporterà costi di interesse aggiuntivi, quindi non è la prima scelta ideale. È comunque utile conoscere tutte le tue opzioni.
  • Come va la mia salute? Potresti aver già mappato i costi sanitari che prevedi di pagare quest’anno nella fase due, mentre rivedi le spese dell’anno passato. Ma se stai vivendo con una condizione cronica, è bene avere ulteriori risparmi per coprire i costosi costi relativi all’assistenza sanitaria.
  • Ho persone a carico? Le dimensioni del fondo di emergenza sono relative al costo della vita mensile e, se si sostengono figli e / o persone a carico, è opportuno metterne da parte di più.
  • Mi aspetto dei guadagni inaspettati nel 2022? Nel 2021, gli italiani hanno ricevuto un pagamento dei rimborsi sotto forma di cassa integrazione o rimborsi. Ovviamente, non puoi sempre anticipare i guadagni inaspettati, ma puoi pianificare in anticipo le dichiarazioni dei redditi previste, commissioni elevate, bonus per i dipendenti o anche solo contanti per il compleanno. Prepara un piano per questi guadagni inaspettati e, se non ne hai bisogno per le spese quotidiane, considera di risparmiare almeno una parte.
  • Ho qualche debito? Se la risposta è sì, considera quanto stai pagando in interessi. Mentre risparmi il tuo gruzzolo, potresti ritardare altri obiettivi come pagare le carte di credito . Se per risparmiare tre mesi di denaro ci vorranno alcuni anni, potrebbe essere saggio ripensare a quanto hai veramente bisogno.

 

Ulteriori informazioni sulla preparazione per l’ignoto: come decidere il fondo di emergenza della dimensione giusta per le tue esigenze .

Aumenta i tuoi risparmi con un conto ad alto rendimento

Scegli dove mettere i tuoi soldi in un conto di risparmio ad alto rendimento può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi più rapidamente:

Come iniziare ad investire: quarto giorno: stabilisci i tuoi obiettivi di denaro

Non importa il tuo livello di reddito, la maggior parte delle persone si destreggia tra priorità finanziarie contrastanti. A volte gli obiettivi di denaro lavorano insieme, come risparmiare e / o investire per la pensione. Ma altre volte gli obiettivi possono sembrare in conflitto, come decidere tra estinguere il debito o risparmiare per un fondo di emergenza .

Per capire quale dovrebbe essere la tua priorità, inizia ponendoti alcune domande:

  • Sono soddisfatto del mio patrimonio netto?
  • Quali sono i miei vantaggi? (Dovuto per un aumento, buoni benefici per la salute, proprietario della casa, ottimo punteggio di credito, pensione confortevole, ecc.)
  • Quali sono i miei svantaggi? (Preoccupato per un licenziamento, ripagare una vecchia carta di credito, un mutuo elevato o un affitto, ecc.)
  • Se continuo a risparmiare a questo ritmo, quando potrò ritirarmi? (O hai abbastanza risparmi per un acconto? Potersi permettere le ferie? Ecc.)
  • Quanto posso risparmiare se metto  10 euro in più in un conto di risparmio ogni mese? O  10 euro a settimana?
  • Quanto spendo ogni anno in interessi su prestiti personali , carte di credito , mutui e prestiti auto. Ne vale la pena?
  • Quanto spendo per controllare le commissioni del conto e dovrei considerare di cambiare banca?
  • Qual è il mio più grande sogno / obiettivo per quest’anno? I prossimi cinque anni? I prossimi 10 anni?
  • Quali compromessi sono disposto a fare per raggiungere questi obiettivi?
  • Devo modificare i miei obiettivi?

Oppure, prova queste domande da riempire per far girare la ruota del destino:

Mi sento __________ per le mie finanze, ma mi sentirei meglio se _________.
Pagare __________ mi aiuterebbe a realizzare _________ e mi farebbe sentire _________.
Acquistare __________ mi aiuterebbe a realizzare _________ e mi farebbe sentire _________.
Guadagnare  _____euro  in più al mese mi aiuterebbe a realizzare _________ e mi farebbe sentire _________.

Una volta individuati i tuoi obiettivi, lavora all’indietro per decidere i piccoli passi per arrivarci. Se vuoi risparmiare $ 2.000 in più, ad esempio, ciò equivale a circa $ 40 a settimana che devi mettere da parte. Concentrarsi sui piccoli obiettivi tanto quanto su quelli grandi è importante per il successo.

Scopri di più sul raggiungimento dei tuoi obiettivi: segui questo consiglio per rendere il 2022 l’ anno del successo finanziario .

Come iniziare ad investire al quinto giorno: imposta il tuo piano di investimento

Anche se i conti di risparmio ad alto rendimento guadagnano un APY più elevato rispetto ai conti tradizionali, è comunque probabile che guadagni meno dell′1% di APY sui tuoi risparmi. Nel frattempo, il mercato azionario ha storicamente registrato una crescita compresa tra il 5% e il 10% ogni anno.

Potresti perdere molti soldi se lasci i tuoi soldi in un conto di risparmio. Ma investire comporta anche dei rischi, quindi devi assicurarti di avere tutte le basi coperte prima.

Ecco come rendere il 2022 l’anno in cui inizi a investire:

Passaggio 1: valuta la tua preparazione

Se hai abbastanza liquidità nel tuo budget mensile per coprire le tue spese di base, sei libero da debiti (ad eccezione dei prestiti a basso interesse) e stai massimizzando la tua corrispondenza con il 401 (k) sponsorizzato dal tuo datore di lavoro, tu ” probabilmente sei in una buona posizione per iniziare a investire.

Prima di iniziare, non è una cattiva idea parlare con un pianificatore finanziario , soprattutto se stai affrontando una transizione di vita, stai ancora pagando i debiti o non sei sicuro che i tuoi risparmi di emergenza siano abbastanza grandi.

Passaggio 2: conoscere il budget

Guarda il budget mensile che hai creato nel passaggio due e decidi quanti soldi ritieni di poterti permettere comodamente di investire dopo aver adempiuto a tutti i tuoi obblighi finanziari.

Passaggio 3: conosci la tua sequenza temporale

Alcune persone trovano più facile investire quando hanno un obiettivo specifico all’orizzonte. Potrebbe essere comprare una casa, pagare per l’istruzione di tuo figlio, prendersi un anno sabbatico o una mini pensione, ecc.

Conserva i soldi di cui avrai bisogno nei prossimi due anni in un conto di risparmio accessibile in modo da non doverti preoccupare degli alti e bassi del mercato azionario. Per obiettivi di medio-lungo termine, i consulenti finanziari spesso suggeriscono di investire i propri soldi secondo queste linee guida:

  • Obiettivi entro tre-cinque anni: assicurati che almeno il 40% dei tuoi investimenti sia in obbligazioni (che sono meno volatili delle azioni).
  • Obiettivi entro 6-10 anni: investire nel 75% di azioni e nel 25% di obbligazioni.
  • Obiettivi degli ultimi 10 anni: questa è l’allocazione più aggressiva poiché hai più tempo per affrontare gli alti e bassi del mercato. Conserva il 90% dei tuoi investimenti in azioni e fino al 10% in obbligazioni.

Non riesci a fissare un obiettivo specifico? Prova l’approccio più semplice di questo pianificatore finanziario all’asset allocation .

Sesto giorno: pianifica la beneficenza che vuoi fare nel 2022

Nel 2020, più persone hanno fatto donazioni di beneficenza, secondo la pianificatrice finanziaria di Mint Brittney Castro . Anche se novembre e dicembre sono i mesi più comuni per le donazioni, non c’è motivo per cui non puoi distribuire le tue donazioni durante l’anno.

Settimo giorno: pianifica le date dei tuoi soldi

Congratulazioni! Sei arrivato all’ultimo giorno della nostra sfida di sette giorni sui soldi del 2022.

Oggi, prenditi il ​​tempo di inserire le date sul tuo calendario ogni mese circa quando puoi rivedere le tue finanze e assicurarti di rimanere in pista.

Ma non pensare a queste date del calendario come noiose. Rendili divertenti in modo da non rimandarli. Ecco alcuni consigli per iniziare.

Fase uno: mettere da parte “pezzi” di tempo

Per assicurarti di tenere il passo con le tue finanze, l’ amministratore delegato di Betterment Dan Egan consiglia di mettere da parte blocchi di tempo (li chiama “blocchi”) ogni mese e quindi di impegnarti a utilizzare quel tempo per monitorare la tua situazione finanziaria.

Per assicurarti di restare fedele a quelle date in denaro, Egan consiglia di abbinare l’attività a qualcosa che ami. Accendi delle candele, prepara la cena, prendi il tuo cioccolato o vino preferito o prepara dei biscotti.

Obiettivo che i tuoi controlli di routine avvengano almeno una volta al mese, ogni due settimane o quando ricevi la tua busta paga, in base a ciò che funziona meglio per te.

Gestisci attività ricorrenti come controllare il tuo rapporto di credito per errori, bilanciare i tuoi conti di deposito (assicurandoti che i tuoi stipendi siano depositati e di avere abbastanza per coprire le tue fatture / transazioni), cercare transazioni contrassegnate che potrebbero segnalare frodi d’identità, ecc. assicurati che tutto funzioni correttamente e che i tuoi account funzionino come al solito.

Oltre alle normali date monetarie, dedica almeno da due a quattro blocchi di tempo più grandi durante l’anno. Alcuni dicono che ogni sei mesi, mentre altri potrebbero scoprire che trimestrale (ogni tre mesi) funziona meglio.

Affronta i compiti più grandi nelle tue date trimestrali di denaro, come le cose che siamo inclini a rimandare, o le cose di denaro più grandi che richiedono più attenzione (e alcune telefonate). Fai un tuffo più profondo nelle tue finanze e controlla come stanno andando le cose rispetto a ciò che hai pianificato. Questo è anche un buon momento per gestire attività come l’ apertura di una nuova carta di credito , l’ annullamento di una carta , la creazione di un nuovo conto bancario o il rinnovo di un vecchio 401 (k).

Fase due: “dividi” i tuoi compiti

La maggior parte delle attività ha cose da fare più piccole, come aggiornare fogli di calcolo, collegare o scollegare account, recuperare password, ecc. Ciò è particolarmente vero quando si uniscono conti pensionistici, si apre un nuovo conto corrente o di risparmio , si iscrive a una piattaforma di investimento, si apre un conto corrente aziendale , ricercare e assumere un pianificatore finanziario , contrarre un prestito personale , ecc.

Rendi queste attività meno intimidatorie pianificando in anticipo in modo da non essere colto alla sprovvista quando qualcosa che pensavi ti avrebbe richiesto cinque minuti richiede un’ora.

“Suddividili in attività incrementali”, afferma Egan.

Ad esempio, l’apertura di un nuovo conto corrente può essere “suddiviso” in quattro attività secondarie più piccole:

  • Attività 1: ricerca di nuovi account e prodotti (1 ora)
  • Attività 2: scegliere un account e inviare la domanda (30 minuti)
  • Attività 3: trasferire denaro su un nuovo account (30 minuti)
  • Attività 4: aggiorna le informazioni sul pagamento automatico e sul pagamento delle fatture per tutti gli abbonamenti; aggiorna le impostazioni di deposito diretto dello stipendio (1 ora)

È più probabile che tu finisca quando conti ogni singola attività secondaria come una vittoria. Il che ci porta all’ultima fase: festeggiare.

 

Ricordati che per quest’anno la crisi del coronavirus ha fatto crollare i mercati finanziari e si sono creati molte occasione di value investing.

Come Investire Soldi Per Guadagnare e Rischiare Poco

Approfondimenti:

Dopo questa preparazione emotiva, ecco alcuni consigli pratici:

1. Scegliere se investire personalmente tramite un Broker online, oppure se prendere un consulente finanziario ( ad esempio di qualche banca)

Se decidi scegliere un Broker mi raccomando non fare la fesseria di prenderne sconosciuti solo perchè “mi fanno risparmiare”. I broker devono essere iscritti alla Consob o altra autorità di borsa europea. Di seguito alcuni Broker italiani affidabili di cui abbiamo fatto le recensioni.

  1. Interactive Brokers ( poche commissioni, ma molto professionale )
  2. Fineco ( spese di commissioni piuttosto alte, ma molto chiaro per un neofita )
  3. Revolut
  4. BANCOPOSTA opinioni e recensione 
  5. BinckBank 
  6. Banca Sella 
  7. IWBank
  8. Degiro 
  9. Robinhood
  10. Directa
  11. PLUS 500 recensione e opinioni
  12. IQ Option
  13. eTORO
  14. MPS
  15. Trade com opinioni e recensione del Broker Online
  16. Avatrade opinioni e recensione del Broker Online
  17. 24 Option opinioni e recensione
  18. TRADEO
  19. Alvexo Broker Online
  20. Easyautotrading
  21. FXGlobe opinioni del Broker 
  22. Trading 212

Oppure potrai scegliere di farti seguire da un consulente finanziario di qualche banca. Quindi non devi far altro che andare presso la Tua banca di fiducia e prendere un appuntamento con il consulente per gli investimenti. Di seguito una lista di banche affidabili operanti in italia.

Diversificare non è MAI sbagliato.

Dipende da quanto ti puoi permettere di perdere e dai soldi che hai a disposizione per fare gli investimenti. Certo che se hai solo 1.000 euro o comunque una cifra bassa che si può guadagnare in pochi mesi di lavoro, ecco che magari punterai a strumenti più redditizi e quindi anche più rischiosi.

Se invece hai una bella cifra che hai messo da parte con i risparmi di molti anni, o che comunque ti servono anche per spese previste come l’acquisto di una casa, ecco che gran parte degli investimenti dovranno essere sicuri, cioè che sarà garantito che riprenderai almeno il capitale versato. Quindi – diversificando i Nostri investimenti – vanno messi parte dei soldi in investimenti sicuri e una piccola parte in investimenti più rischiosi.

Ovviamente più l’investimento è sicuro e più bassi saranno gli interessi e viceversa, ecco allora che dovrai assicurarti che una bella fetta del tuo capitale investito sia investito in modo sicuro e una parte investito in asset anche rischiosi come ad esempio le azioni.

Provare a guadagnare con le obbligazioni o Buoni Postali

Un investimento in obbligazioni nel 2022 potrebbe non portare quei guadagni che ci aspettavamo.
Al momento, i tassi di interesse sono abbastanza bassi, come detto specie per l’ area Eur, e le migliori opportunità si trovano allungando le scadenza.
Una possibile scelta rivolta verso obbligazioni che offrano una alta cedola, ma con basso rating, potrebbe esporci ad un rischio deprezzamento, o mancato rimborso dell’ investimento.

Dal punto di vista obbligazioni societarie, rispetto a quelle governative, vediamo una potenziale crescita del rischio default, e questo potrebbe farci desistere da possibili investimenti.

Conviene, forse, investire in Btp per il bene del nostro paese?

Non lo riteniamo un investimento produttivo, se non in visione di un modo per risparmiare soldi. Un possibile investimento in Btp, oggi, ha senso solo se si decide di mantenerli in portafoglio sino alla scadenza. I rischi di calo del prezzo, specie in un’ ottica di Btp decennale, sono concreti, anche a fronte di rendimenti contenuti, ma pur sempre acquisendo un’ obbligazione governativa.

Puntare, poi, verso ETF, o Fondi, cercando una diversificazione dell’ investimento, potrebbe comportare ugualmente dei rischi, specie per una crisi di liquidità, o incertezze sui mercati. Per quanto riguarda i Buoni Postali, essendo questi garantiti dallo Stato come le obbligazioni statali avendo lo stesso sgravo fiscale e gli stessi  bassi interessi li abbiamo messi insieme.

Come iniziare ad investire in azioni, l’investimento per antonomasia.

Come poter prendere decisioni di investire di fronte ad un panorama incerto per il 2022?

Innanzitutto ecco una Guida su come comprare azioni senza intermediari, un approfondimento che vi fa capire che si tratta di un’attività che non è proprio per tutti, la base che serve è la conoscenza.
È bene, prima di operare delle scelte, come il mercato azionario abbia già offerto il meglio negli anni appena trascorsi, anche se con fasi temporanee di instabilità.
Gli analisti concordano come, per il 2022, possibili investimenti azionari, debbano essere fatti in un’ ottica di lungo periodo, ed accettando fasi alterne di ribasso, anche per migliori azioni.

Un fattore, ulteriore, da considerare è la propensione dell’ investitore ad accettare un certo grado di rischio. Esempio: è meglio accontentarsi di un investimento in un conto deposito a basso rendimento, ed alto grado di sicurezza, oppure in obbligazioni ad alto rendimento e basso grado di sicurezza? Ricordiamo come lo spettro della normativa Bail – in sempre presente.

Di seguito, una serie di azioni che abbiamo recensito con andamento e prezzo sempre aggiornato ed altri importanti dati per capire se si tratta di asset fatti per i. Nostro profilo di rischio.

Di seguito alcune azioni che seguiamo in quanto interessanti per fare investimenti ai link troverai analisi tecniche, quotazioni in tempo reale e le ultime novità dell’azienda:

Fondi Comuni ed ETF: i migliori amici degli investitori alle prime armi

Cosa c’è di meglio di uno strumento finanziario che ti permette di investire solo 50 o 100 euro al mese ( o una cifra più alta ) e nello stesso tempo avere dei rendimenti simili alle azioni?
Ecco cosa sono gli ETF, degli strumenti finanziari che ricalcano una serie di azioni di un certo tipo ( ad esempio azioni di uno stesso settore 9 e che ne replicano il valore.

In questo modo si ha anche una naturale diversificazione rispetto alle normali azioni in quanto un ETF replica il valore delle azioni di 5, 6 o più aziende.

Stessa cosa funziona per i Fondi Comuni che però hanno dei costi di gestione un po’ più alti.

Per approfondimenti cliccati sui link di approfondimento ed andate agli articoli che descrivono questi fantastici strumenti di investimento:

Provare ad investire e creare un Portafoglio titoli personale equilibrato

Comprendere, prima di investire, gli strumenti finanziari, e prefissarsi dei limiti ai possibili obiettivi di guadagno, è scelta ottimale, specie per quest’ anno.

Ogni investitore può, sia personalmente, sia con l’ aiuto di un consulente, costruire portafogli personalizzati.

Se vogliamo puntare, per il 2022, ad investimenti prudenti, costruendo un portafoglio prudente, possiamo ipotizzare una composizione 25% a 75% tra azioni (in ambito globale), e obbligazioni in area Eur.

Cambiando prospettiva, possiamo investire nel 2022, costruendo un portafoglio conservativo, aumentando fino al 30 – 35% in investimenti azionari, ed un 70 – 65% in obbligazioni dell’ area Euro. Nella componente azionaria, è bene inserire azioni su scala globale, al fine di poter trarre vantaggio da possibili guadagni valutari.

Se vogliamo tentare di massimizzare i guadagni, con i relativi rischi in aumento, potremmo ipotizzare di investire costruendo portafogli di tipo dinamico. Un portafoglio di questo tipo prevede un investimento azionario fino al 50% o poco più, sempre privilegiando azioni su scala globale, e la parte rimanente (circa il 50%) in obbligazioni dell’ area Eur. L’ auspicio è che la volatilità azionaria possa essere compensata dalla stabilità obbligazionaria.

Ulteriori considerazioni su come investire

Molti analisti prevedono come il 2022, sia l’ anno delle obbligazioni, quale scelta preferita degli investitori.
Le scelte possibili sono tra obbligazioni governative o corporate. In linea di principio, le prime dovrebbero offrire maggiore sicurezza, in caso di default, rispetto alle seconde, ma nulla può darsi per scontato specie considerando il rischio paese.

Conoscenza e valutazione degli strumenti finanziari, e nello specifico delle obbligazioni, può aiutarci a fare quelle scelte che possano garantire un guadagno, ma anche una sicurezza di tutela del capitale investito.

Visti i tempi di incertezza, sarebbe scelta saggia, per non vanificare i guadagni, detenere le obbligazioni sino a scadenza naturale: è possibile che durante la vita dell’ obbligazioni, vi siano forti oscillazioni delle quotazioni, ed una vendita potrebbe vanificare i guadagni cedolari a seguito delle perdite in conto capitale.

Attenzione, quindi, alla scelta dell’ obbligazione su cui investire: durata accettabile, cedola bassa o alta con valutazione del rischio emittente, e nervi saldi.

Per ultimo consideriamo, anche per il 2022, un possibile investimento in obbligazioni strutturate. Parliamo di obbligazioni con un meccanismo più complesso rispetto alle tradizionali. Ad esempio, si possono trovare sul mercato obbligazioni con cedola pagabile solo al verificarsi di certe condizioni predefinite all’ emissione, come l’ andamento di un indice azionario, o altro sottostante. Possono offrire una buona opportunità di diversificazione e guadagno, ma attenzione alle possibili insidie nascoste.

Regole per investire quando c’è la recessione

COME INVESTIRE, LEGGI ANCHE le Guide gratis di seguito:

La Finanza dalla parte del piccolo investitore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.